Attenzione alle presunte “nuove rivelazioni” di gruppi settari: lettera fraterna di don Battista Cadei

LETTERA FRATERNA di Don Battista Cadei, consigliere spirituale del GRIS nazionale,  Agosto 2017
RICERCA DI “NUOVE RIVELAZIONI”

Sembra strano, ma nel nostro tempo, segnato dal razionalismo, dall’indifferenza religiosa e addirittura dall’ateismo, si moltiplicano presunte “nuove rivelazioni”, suscitando talora veri movimenti di massa.
Per la fede cristiana vale il principio che il definitivo Rivelatore è Gesù Cristo, “L’AMORE DI CRISTO CI POSSIEDE” (2Cor. 5,14), sicché, come scrive san Paolo, «Se anche noi stessi, oppure un angelo dal cielo vi annunciasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anàtema», cioè sia scomunicato (Gal 1,8).  Vediamo brevemente diverse forme di nuove rivelazioni.

1) Rivelazioni “esoteriche”. Secondo alcuni, la rivelazione così come la troviamo nella Bibbia è buona per le grandi masse, ma esiste una rivelazione più perfetta, “esoterica”, cioè segreta, riservata a pochi illuminati. Rispondiamo che quella cristiana non è una rivelazione speciale per pochi eletti.
Anzi, Gesù disse il contrario: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli» (Mt 11,25).

2) Ci sono poi persone che credono di poter rivelare il futuro per via “magica”, consultando gli oroscopi, leggendo la mano, ricorrendo a persone con presunte doti di “veggenza” ma la magia è chiaramente condannata dalla Bibbia.

3) Ci sono altri che cercano rivelazioni per via “spiritica”, ricorrendo all’evocazione dei morti tramite i medium che tengono sedute spiritiche. Alcune volte praticano lo spiritismo anche cattolici in buona fede, specialmente genitori che hanno perso un figlio, e si consolano cercando di “contattarlo”. Chi si comporta così, è fuori dall’insegnamento cristiano.

4) Rivelazioni “aggiuntive”. Non manca chi crede che anche i libri sacri indù Veda, o il Corano, o i discorsi di Buddha siano parola rivelata allo stesso titolo del Vangelo o chi pensa che siano nuove rivelazioni in aggiunta alla Bibbia. I Mormoni, per esempio, credono che Dio aggiunga altre rivelazioni all’insegnamento di Gesù Cristo. Chi accetta questo, rinuncia a punti essenziali del cristianesimo.

5) Rivelazioni “private”. Il cristiano cattolico non può accettare nuove rivelazioni dottrinali, ma ammette la possibilità di rivelazioni pratiche, che contengono esortazioni alla conversione e alla pratica della vita cristiana. Esse sono chiamate “rivelazioni private”, per distinguerle dalla “rivelazione pubblica”, che è quella che abbiamo dalla Bibbia. Alcune volte in occasione di rivelazioni private nascono notevoli movimenti di conversioni. È noto il ruolo benefico di esperienze legate a Fatima e Lourdes. Ma queste rivelazioni devono essere sottoposte al discernimento della Chiesa, e non possono mai contraddire il Vangelo.

6) Rivelazioni “pseudocattoliche”. Alcuni cristiani non distinguono tra un insegnamento del Vangelo e una rivelazione privata, anzi, quest’ultima di fatto è ritenuta più importante del Vangelo.
Chi assolutizza questi messaggi, sottraendoli all’autorità della Chiesa, o accetta “rivelazioni”contrarie alla dottrina cristiana, di fatto abbandona la retta fede. Lo stesso si dica di gruppi che mescolano le apparizioni con la credenza in contatti di “extra-terrestri”.

Terminiamo con la seguente riflessione di san Giovanni della Croce (1542-1591):
«Il voler ricevere ora altre cose per via soprannaturale, sarebbe come rilevare manchevolezza in Dio, quasi che non abbia dato tutto il sufficiente nel Suo Figlio; poiché, quantunque tale desiderio indiscreto presupponga la fede, tuttavia è curiosità che nasce da poca fede. Questa insana curiosità non può ripromettersi da Dio una nuova dottrina o altra cosa per via soprannaturale, perché nel
momento che Cristo, spirando sulla Croce, disse: È compiuto (Gv 19,30), ebbero termine anche tutti gli antichi modi di tratto con Dio, insieme con le cerimonie e i riti dell’antica legge.

Pertanto ci dobbiamo guidare in tutto con la dottrina di Cristo Signor Nostro, Dio e Uomo, e della sua Chiesa e dei suoi ministri; e per questa via umana e visibile rimediare alle nostre ignoranze e debolezze spirituali, poiché per questa strada tutti troveremo abbondante medicina. Ciò che devia o si allontana da questo cammino, non solo è curiosità, ma somma presunzione ».

 

Annunci

No ai “chiama angeli”: sono talismani New age, oggetti legati a magia ed occultismo!

Il modo appropriato per invocare l’angelo custode è la preghiera cristiana, non un talismano!

Da vari anni sono di moda in molti luoghi i cosiddetti “chiama-angeli”, che hanno trovato un loro posto tra gli accessori e la bigiotteria e sono utilizzati da molte persone, soprattutto donne, venendo venduti, comprati e soprattutto regalati.

Gioielli con un “proposito spirituale”

I chiama-angeli in genere sono piccole sfere che si portano appese al collo con una catenina. Nella sfera c’è una pallina metallica che con il movimento produce un dolce tintinnio, come se fosse una campana. Possono essere di diversi materiali e colori, ciascuno con un significato particolare.

Su varie pagine web di esoterismo possiamo vedere il senso che viene dato a questi oggetti, al di là del semplice ornamento. Il suono che producono, si dice, “possiede proprietà magiche e meravigliose: ha principalmente il potere di chiamare l’angelo custode della persona che usa questa collana, per offrirle protezione, benessere e l’orientamento spirituale di cui ha bisogno”.

Ci si trova poi di fronte a una marea di presunte origini e leggende. Alcuni dicono che i chiama-angeli fanno parte della gioielleria ancestrale di alcune culture e civiltà. Si apporta anche qualche racconto leggendario che rimanda alla tradizione biblica, come quando si dice che prima del peccato originale di Adamo ed Eva “gli umani e gli angeli condividevano lo stesso spazio in paradiso. Quando ne vennero espulsi, gli angeli provarono molta pena per noi, vedendoci perduti e pieni di emozioni negative. Per aiutarci ci offrirono i chiama-angeli”. Nel caso in cui fosse necessario, va chiarito che si tratta di una storia inventata che non ha alcun riscontro nelle Sacre Scritture.

Aiuto per la fede o oggetto magico?

Si insiste sulla protezione spirituale e sul legame di questi oggetti con gli angeli, ma come accade nel New Age questo atteggiamento non risponde alla realtà degli angeli come li intende la fede cristiana: creature spirituali che sono messaggeri e mediatori di Dio per proteggere e guidare l’essere umano al Signore. Non sono “messaggeri di luce” come si vede nelle pubblicità dei chiama-angeli, ma messaggeri di Dio.

In genere si insiste sull’uso dei chiama-angeli da parte delle donne incinte come amuleto protettore della gestante e del bambino. Perché? Non solo perché il piccolo non ancora nato possa sentire il tintinnio, ma perché si protegga la sua “energia pura” in presunti ambienti carichi di “energia negativa”. Ancora una volta, terminologia propria del New Age per garantire non la cura di un Dio personale, ma la protezione di forze sconosciute. Questa è magia, non fede.

Non è cristiano invocare gli angeli? Sì, certo. La liturgia della Chiesa celebra i tre arcangeli che appaiono nella Bibbia (Michele, Gabriele e Raffaele) e anche l’angelo custode, ma l’invocazione avviene attraverso la preghiera di intercessione: sono mediatori dell’azione di Dio. Non vengono invocati con amuleti né adorati. Questo ricade nel terreno della superstizione.

A volte vengono anche proposti semplici rituali per “attivare” i chiama-angeli. Uno di questi consiste nel collocare l’amuleto sotto un getto d’acqua e dire: “Chiama-angeli, lavora per il mio ‘io’ superiore e per mettermi in contatto con il mio angelo custode”. Un altro raccomanda di porlo sopra un panno di cotone tutta la notte sotto la luce della luna. Riti magici, chiaramente. Invocazioni che non sono preghiera.

Si insiste anche sul fatto che i chiama-angeli debbano essere consegnati personalmente, e che una volta ricevuti non possano essere prestati ad altre persone, visto che l’angelo custode non è trasferibile. In caso contrario, “la magia e la protezione della sfera scomparirebbero”. Nei libri che parlano del tema leggiamo di cose come la collocazione accanto al chakra (centro energetico) del cuore, l’armonizzazione delle energie, il flusso di potere… Insomma, esoterismo proprio del New Age.

Ovviamente non esistono amuleti cristiani!

La fede cristiana non accetta alcun tipo di amuleto. Per un credente un chiama-angeli non è valido, ma non lo è nemmeno qualsiasi altro amuleto. La Chiesa mette in guardia contro l’uso superstizioso di sacramentali e oggetti sacri. Una croce, una medaglia della Vergine Maria o di un santo, uno scapolare… sono elementi materiali che ci rimandano a una realtà spirituale.

Questi oggetti non servono per “portare fortuna”, né per concedere tranquillità o prosperità a chi li porta, ma a ricordare la presenza salvatrice di Dio, la sua protezione e la sua benedizione, e per ricordare a chi li porta la sua fede e il suo impegno. Per chi li vede, poi, rappresenta una testimonianza cristiana.

Il Catechismo della Chiesa Cattolica parla di amuleti, il cui utilizzo è “biasimevole”. Lo dice al n. 2117, nel paragrafo dedicato alle pratiche di magia, fattucchieria e spiritismo. Tutte queste cose rappresentano un peccato grave contro il culto che dev’essere riservato solo a Dio. In fondo, dipendendo da queste cose smettiamo di confidare nella provvidenza amorevole di Dio.

Come afferma Raúl Berzosa, “lo spiritismo, il New Age, l’esoterismo e perfino il fatto di credere negli extraterrestri hanno riportato di moda gli angeli. Si dà loro un nome, vengono invocati, si dice di avere esperienza della loro presenza”. Noi cristiani dobbiamo avere ben chiaro il loro ruolo come nostri compagni di cammino, perché tutte queste cose non ci allontanino, per ignoranza o negligenza, dal vero culto a Dio.Preghiera Angelo custode picmix

Articolo di Padre Luis Santamaria Del Rio, membro di RIES Rete Iberoamericana di Studio delle Sette

I chiama-angeli sono amuleti cristiani?

La falsa terapia Ho’oponopono, che è pratica occultista new age

I media di tendenza ci dicono in modo altisonante che Ho’ponopono è un MANTRA (i mantra sono nomi di ‘entità spirituali’, divinità pagane!) da ripetere, perchè ha la funzione di ‘correggere un errore’, di ‘auto- liberarsi ‘ da uno sbaglio fatto, senza tanta fatica e senza impegno: sarebbe ” un antico metodo hawaiano di guarigione elaborato ed adattato per il mondo di oggi dall’ultima sciamana kahuna Morrnah Nalamaku Simeona e dal dr. Ihaleakala Hew Len”…..”roba” magica sciamanica, spacciata per medicina, così esotica e lussureggiante, dalle Hawaii ….  “La guarigione attraverso il perdono”. Suona bene, naturalmente.  MA NON HA NULLA A CHE FARE CON IL VERO PERDONO CHE SOLO CRISTO CI HA INSEGNATO. E SOLO LUI PUO’ DONARCI, ATTRAVERSO I SACRAMENTI ED IL NOSTRO IMPEGNO DI VITA CRISTIANA.

Nei blog che diffondono questa ennesima truffa spacciata per terapia di guarigione dell’Ho’ponopono, leggiamo chiaramente che si tratta di SPIRITISMO /CONTATTISMO detto Channeling nella moda New Age: ” Per praticare correttamente questa tecnica è necessario CONNETTERSI con il nostro Bambino/a Interiore e chiedergli di CONTATTARE la Divinità…..In questo modo stai chiedendo al Divino di cancellare le vecchie memorie negative in te, affinchè esse siano cancellate anche nelle altre persone che le condividono. In pratica stai chiedendo di guarire il tuo Bambino/a Interiore (il tuo Subconscio) per guarire te stesso e per poter guarire gli altri.” QUESTO E’ SPIRITISMO, non è affatto una preghiera cristiana, ma e’ una EVOCAZIONE SPIRITICA di una entità detta Ho’ponopono…

Dalla cultura hawaiana all’uso personale

Ho’oponopono è un termine hawaiano che i suoi sostenitori traducono come “rettificare un errore”, “armonizzare” o “mettere ordine”. Dà un senso di esotico, lontano ed estraneo alla tradizione giudaico-cristiana, come con tutto ciò che viene dalla cultura orientale. In questo caso, tuttavia, l’attenzione è posta sulle isole Hawaii nell’Oceano Pacifico.

Si basa su una tradizione antica degli abitanti dell’arcipelago. Quando si presentavano dei conflitti nelle relazioni interpersonali dentro le comunità, le persone si riunivano per un atto di riconciliazione e di perdono, in presenza di un sacerdote o uno sciamano.

Che cosa ha fatto sì che questo elemento tradizionale di una particolare cultura si sia occidentalizzato e reso popolare con tinte di auto-aiuto e spiritualità? Il processo tipico della Nuova Era (New Age), interpretato questa volta dallo sciamano e guaritore Morrnah Nalamaku Simeona negli anni ’70.

La chiave sta nella “privatizzazione” del processo spirituale che coinvolge l’Ho’oponopono, che ora può essere praticato da una persona sola, che si perdona, garantendosi la pace del cuore. “Non c’è bisogno di essere in presenza di altri, nemmeno uno sciamano; per il perdono è essenziale, soprattutto, perdonare te stesso”, si spiega in un libro.

Ma… in che cosa consiste esattamente?

La sintesi è molto concreta: “Mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo”. Queste quattro espressioni, ripetute fino alla nausea e diffuse dai social network sono alla base di questa pratica. Consiste nel ripetere esattamente questa “formula” quando una persona si trova ad affrontare un conflitto, un problema o una situazione negativa. Può essere esternata (forte o sussurrata) o meno (dicendosela dentro di sé).

È molto interessante quello che si legge in un manuale quando ci si chiede a chi sia rivolta questa formula magica: “A voi stessi, alla vostra divinità interiore, ai vostri protettori, all’universo, a Dio”. Un chiaro riflesso dei diffusi relativismo e panteismo (tutto è Dio, tutto è divino) della New Age.

In effetti, l’obiettivo finale di questa tecnica è semplicemente quello di liberarci dalla memoria personale “per sbarazzarsi del velo che ci impedisce di scoprire la ‘divinità’ che vive in noi. Così, possiamo scoprire chi siamo realmente, ciò che è essenziale”. Anche in questo caso, riconoscere la propria divinità è il fine di ogni esercizio psicologico o spirituale della New Age. Con una tinta completamente gnostica, la salvezza e la pienezza della persona arrivano attraverso la conoscenza.

Una proposta occultista esotica “fai da te” e apparentemente semplice…

Uno sguardo ai libri che spiegano l’Ho’oponopono è sufficiente per rendersi conto che va al di là di una semplice proposta di auto-aiuto contemporaneo. Si tratta di una vera e propria visione del mondo che cambia il modo di vedere la vita. In un libro si legge che “Ho’oponopono è una filosofia, uno stato d’animo, e aderire a questo processo richiede l’integrazione di certe idee, certe nozioni diverse rispetto a quelle alle quali la nostra tradizione giudaico-cristiana ci ha abituato”.

Pertanto, si precisa, “ognuno deve fare un cambiamento interiore a livello di credenze e valori”. Ciò comporta una conversione, l’assunzione di una nuova religione. Una visione del mondo dai tratti magici, in cui si ritiene che la semplice applicazione di questi principi comporti la soluzione automatica dei problemi.

E porta a respingere le idee tradizionali su Dio. In alcuni libri possiamo trovare un invito a respingere l’idea di un Dio che punisce, ma anche di un Dio amorevole, dal momento che “è richiesta solo come una compensazione in un mondo di dolore e miseria”. E con le sue proposte di teologia sincretista, i sostenitori dello Ho’oponopono pongono un’etica ben precisa. Tutto questo, insieme con i rituali, dà vita a una nuova religione, nel senso ampio del termine.

Sullo sfondo, la magia

In un libro introduttivo a questa pseudo-terapia si legge che “entrare nel processo di Ho’oponopono è molto semplice. Se c’è qualcosa che si sta deteriorando da dentro o se si dispone di un fastidio giornaliero, così come se si tratta di un evento serio o di qualcosa non particolarmente rilevante, basterà semplicemente ripetere le quattro piccole frasi che sono, in realtà, parole. La formula è ‘Mi dispiace, perdonami, grazie, ti amo’. A partire da queste quattro frasi più volte ripetute in un determinato lasso di tempo, passare a qualcos’altro è come un miracolo”.

E solo su questa magia può essere basata la falsa promessa di guarigione sollevata dal Ho’oponopono. Perché quando ci si libera dalla memoria personale, come abbiamo visto, “si viene trasformati in energia pura attraverso la ‘divinità’. È una specie di autentico processo alchemico, una trasmutazione dei nostri ricordi e delle nostre paure in puro amore”.

Il lato “medico” del problema

Qualcosa di molto delicato su questo tema, come in molte correnti della New Age, è il suo lato terapeutico. Soprattutto quando si esalta uno dei personaggi principali attorno a questa tecnica, il “dottore” Ihaleakala Hew Len. Dicono che quando arrivò come psicologo clinico in un istituto detentivo psichiatrico delle Hawaii, fosse riuscito a migliorare le relazioni all’interno semplicemente applicando lo Ho’oponopono, chiuso nel suo ufficio a ripetere la formula magica mentre leggeva le note sui pazienti.

Nei libri che diffondono questa pseudo-terapia si spiega che il dottor Len “avesse guarito la parte di loro che aveva creato problemi”. E che “tutto nella vita, tutto ciò che ci accade, sia nostra responsabilità”, e che quindi per combattere la negatività si debba “curare i ricordi che hanno causato questa situazione”. Nei trattati incontriamo una miscela di elementi come la Programmazione neurolinguistica (PNL), le energie, l’epigenetica, lo sciamanesimo… e persino la fisica quantistica.

Sullo sfondo c’è qualcosa di comune o simile ad altre proposte, come Un corso di miracoli, la Nuova Medicina Germanica o la Bioneuroemozione: “Ciò che è nel tuo esteriore non è altro che una proiezione di qualcosa che viene da te, che potremmo chiamare fede, pensieri o ricordi”. Qualcosa che viene, innanzitutto, dalla “pressione della tradizione giudaico-cristiana”, naturalmente.

Quindi, la soluzione ai problemi è molto semplice: così come noi siamo i creatori della nostra realtà, tutto è a causa di noi stessi e “i pensieri sbagliati creeranno una falsa realtà”. Al contrario, “se ho un pensiero giusto, allora io creo una realtà armoniosa e pacifica. E, a questo punto, è necessario rendersi conto che tutto ciò è dentro di noi. Nulla è fuori”.

Pertanto, il fisico non esiste, né il corpo… perché sono creazioni del nostro pensiero. E così è con la malattia. Se si riesce a liberarsi delle sue memorie o le ripulisce, tutto è risolto. Per fare questo “la richiesta va rivolta al sé superiore o anima, che, a sua volta, passa il testimone alla Divinità, il cui ruolo è quello di pulire e purificare la causa o le cause del problema. Possiamo anche andare direttamente alla Divinità”.

È pericoloso

Secondo un gruppo di ricerca della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pompeu Fabra di Barcellona, lo Ho’oponopono, che viene elencata tra le pseudo-scienze nella famiglia delle terapeutiche e nella sottofamiglia delle guarigioni, ha un alto grado di pericolo.

Come al solito in questo campo di pseudo-terapie spirituali, i suoi praticanti e sostenitori giocano con l’ambiguità di un linguaggio in cui, da un lato, parlano di miracoli e guarigione, come abbiamo visto prima, ma dall’altro sostengono che la pratica di Ho’oponopono “porta alla quiete… serve principalmente per la pace interiore”.

Con queste parole si difendono dalle accuse di essere una terapia alternativa, garantendo di non avere mai detto a un paziente di abbandonare il proprio trattamento medico, né che i propri problemi possono essere risolti come per magia.

Ma in realtà si nutrono di una coscienza magica le cui conseguenze nella vita delle persone, specialmente in coloro che vivono un momento di debolezza o vulnerabilità, possono essere imprevedibili e mortali. Perché alla fine la soluzione dei conflitti o la cura delle malattie possono essere realizzate “perdonando, ringraziando e inviando amore”.

Senza dimenticare che si tratta di una proposta teorica e pratica in un terreno fertile per la manipolazione settaria in gruppi o attività di formazione i cui leader, insegnanti o “facilitatori” possano far vivere alla persona un’alternativa fantasiosa della realtà che mira a farla vittima di abusi psicologico.

Concetti come “vuoto”, distacco o disimpegno e lasciare le cose, che sono ampiamente utilizzati nell’Ho’oponopono, sono strumenti ideali per generare dipendenza da un leader e processi di manipolazione.

Fonti

Tratto da articolo di Padre Luis Santamaria del Rio membro di RIES, Rete Iberoamericana di Studio delle Sette:

Che cos’è lo Ho’oponopono? Può curare?

Famosa scrittrice di saghe fantasy neopagane, abusava i suoi figli con il marito: i retroscena del “pansessualismo”

Marion Zimmer Bradley (IN FOTO insieme al marito Walter Breen), ha scritto decine di romanzi popolari fantasy neopagani (stregoneria moderna Wicca), con milioni di fans che la acclamano in tutto il mondo: la sua saga bestseller “LE NEBBIE DI AVALON” ha ispirato la realizzazione nel 2001 di una serie televisiva dal titolo omonimo, basandosi sui suoi romanzi…Ma pochi sanno che Marion ha scritto, insieme al marito, un manuale sulla pedofilia: entrambi sostenevano il pansessualismo, sdoganavano la pedofilia, hanno abusato i loro figli, li hanno terrorizzati e volevano costringere la figlia ad essere una lesbica. 9dd6d660ba464652c435b931eee5e397
Articolo tratto da ReligionenLibertad, 16 febbraio 2017
Nel mese di giugno 2014, l’arpista ed insegnante di musica Moira Greyland, figlia della famosa scrittrice fantasy Marion Zimmer Bradley, ha confermato quello che era trapelato da uno scandalo: non solo il padre era un molestatore di bambini, ma anche sua madre abusò di lei e di altre persone ed è stata “un mostro violento e freddo” che voleva costringerla al lesbismo. 
La scrittrice è morta nel 1999. I suoi fan, soprattutto femministe, neopagani Wicca e omosessuali, hanno cercato di respingere le accuse contro un’autrice che aveva diffuso le sue idee progressiste attraverso le sue saghe fantasy, con milioni di lettori. Ma presto divenne chiaro che Zimmer Bradley era indifendibile. Mark Greyland, fratello di Moira, ha confermato le accuse ( qui in inglesedi abusi sui minori e le violenze subìte.
I SUOI ROMANZI FANTASY: PROPAGANDA AL PANSESSUALISMO ED AL NEOPAGANESIMO (WICCA).bradley_marionzimmer-jul1985
Nei numerosi romanzi ambientati sul pianeta Darkover, Marion ha evidenziato una sorta di società al femminile, in cui le eroine protagoniste si impegnano a non sposarsi, a non sottomettersi a nessun uomo, avendo figli solo “per soddisfare il proprio piacere o desiderio” e a praticare il lesbismo. Molte femministe scrissero che l’autrice annunciava una fratellanza al femminile creata con quei giuramenti.
 
In “Le nebbie di Avalon” (portato in una miniserie TV), la protagonista è Morgana, la sorellastra di Re Artù, e la “religione della dea (WICCA)”, mostrata come ‘più saggia, aperta e tollerante del cristianesimo patriarcale’.

In entrambe le serie, le scene di sesso abbondano in circostanze scabrose: rapporti a tre, incesto, sesso rituale. Molti lettori hanno interpretato questi aspetti come alcuni dettagli di atmosfere culturali “esotiche” dei romanzi fantasy. Ma ora che Moira, la figlia della scrittrice, ha spiegato che sua madre praticava l’ideologia rappresentata nei suoi romanzi, tutto assume un senso ancora più oscuro.  Il trio sessuale nella serie tv”Le nebbie di Avalon”: la puritana Ginevra, Lancillotto e Re Artù dormono assieme, il fattore omosessuale in loro è evidente… seguendo la dottrina predicata dalla Zimmer Bradley e da suo marito, cioè che “tutto il mondo è omosessuale”…


“Quello in cui mio padre e mia madre hanno creduto era questa teoria:  tutti siamo naturalmente gay, la società eterosessuale ha limitato la nostra autoconsapevolezza”.  Pertanto, essi promuovono il pansessualismo libero: il sesso di tutti con tutti (anche con i bambini), ma il sesso omosessuale è migliore.
Rapporti a tre per “sperimentare l’omosessualità” e “magia sessuale rituale”
Questo spiega, ad esempio, la scena nel romanzo di Darkover “In due per conquistare”, in cui due fratelli gemelli / clonati condividono rapporti sessuali con una ragazza promiscua in un trio che diventa un’orgia in cui si scambiano poteri telepatici.
O quando Morgana raggiunge Lancillotto, Artù e  Ginevra per avere un figlio “concepito nel letto con il re”. In entrambi i casi, i rapporti a tre sono un pretesto per dimostrare che i principali personaggi maschili sono omosessuali. Per non parlare delle molte scene di lesbismo, più o meno nascoste.
Quando le regine pagane, madri adottive di Morgana, la rimproverano perchè non ha rapporti con il fratellastro Artù,  o quando la stessa Morgana deride lo “sciocco puritanesimo cristiano” della regina Ginevra, non è difficile riconoscere in questo il pensiero della stessa Zimmer Bradley che cercava di costringere -infuriandosi fino a picchiarla- sua figlia Moira ad accettare le relazioni lesbiche (che sua madre voleva avere con la figlia). Tutti i discorsi in questi romanzi, in cui le madri presentano alle loro figlie una “saggezza ancestrale liberatoria”, hanno un altro terrificante e reale significato…

I personaggi di “Le nebbie di Avalon” nella miniserie del 2001: i tre cristiani (Ginevra, Artù, Lancillotto), e in basso le tre ‘sacerdotesse pagane della dea’, con Morgana nel mezzo; a sinistra, lo stendardo con il Dragone pagano; a destra, lo stendardo con il Chi-Rho cristiano (lettere greche iniziali del Nome di Cristo).


Il risentimento del femminismo neopagano..
Mark, il figlio della scrittrice, oltre a soffrire per essere stato abusato da sua madre, si rese conto che sua madre era fiera di essere acclamata come UNA GURU DEL FEMMINISMO. “Mia madre cominciò a radunare intorno a sè donne molto infelici, che la adulavano dicendo ‘mi hai salvato la vita ed ora non devo più suicidarmi’ ed esaltazioni del genere…FACEVANO RITUALI in casa nostra, ma io mi tenevo distante da tutto ciò…Alcune di queste donne erano così arrabbiate con me, che mi hanno trattato come un criminale, solo per il fatto che sono maschio e che avevo osato allontanarmi…Il femminismo mi è apparso come un mucchio di donne  infelici che si radunavano per raccontarsi l’un l’altra le loro ferite… “
Ma dietro il paravento della famosa scrittrice fantasy e guru del femminismo, c’era in realtà una catena di abusi sessuali. Marion Zimmer Bradley è stata una lesbica (o bisessuale, o pansessuale) perché suo padre ha abusato di lei, lo ha rivelato sua figlia Moira. E poi lei era disposta ad abusare i propri figli e altre persone, “per migliorare il mondo con il potere del sesso” .
Questo è il testo dettagliato della testimonianza di Moira Greyland, figlia della scrittrice Marion Zimmer Bradley, in cui spiega come è cresciuta in una casa di omosessuali, è stata vittima di abusi e di un’ideologia pansessualista che voleva trasformare il mondo, sdoganando la pedofilia , il tutto sotto gli applausi del mondo della letteratura.Risultati immagini per marion zimmer bradley
Moira Greyland, figlia di Zimmer Bradley, in una
foto promozionale da giovane, come arpista di musica celtica

La storia di Moira Greyland (Pubblicata nel mese di luglio 2015)

Sono nata in una famiglia di famosi scrittori pagani e omosessuali della fine degli anni Sessanta. Mia madre era Marion Zimmer Bradley e mio padre Walter Breen. Tra i due hanno scritto oltre un centinaio di libri: mia madre ha scritto libri di fantascienza e fantasy (Le nebbie di Avalon) e mio padre libri di numismatica: era un esperto in monete.
Quello che hanno fatto per me è ormai questione di dominio pubblico: è sufficiente dire che mi avevano imposto di diventare lesbica ed erano inorriditi dalla mia femminilità.  Mia madre cominciò ad abusare di me quando avevo 3 anni, e continuò a farlo fino a quando ne avevo 12. Mio padre mi ha violentata quando avevo 5 anni. Non mi piace pensarci. Se volete sapere qualcosa sulle sue scappatelle con ragazzini/e minorenni e avete uno stomaco forte, cercate in Google “Breendoggle”: da qui è partito lo scandalo che ha coinvolto i miei genitori, che sono stati quasi espulsi dallo scenario dei fans della letteratura fantasy…wes6704

Walter Breen e Marion Zimmer Bradley, sposati, promiscui, omosessuali, e sotto pseudónimo-  autori di un manuale sulla pedofilia..che praticavano sui loro figli


Quello che disgustava profondamente i miei genitori di me era il mio genere, essere eterosessuale e femminile:  nonostante avessero rapporti sessuali con molte vittime femminili. Mi veniva detto chiaramente che nessun uomo mi avrebbe mai amata, perchè in fondo tutti gli uomini sono gay, perchè non hanno accettato la loro “naturale omosessualità”...MI AVEVANO IMPOSTO DI COMPORTARMI E VESTIRMI IN MODO MASCHILE…di rinunciare alla mia femminilità…dovevo ogni giorno fare una recita, ma dentro di me non tolleravo l’idea di dover essere “un ragazzo nel corpo di una ragazza”, io non lo sono! 
Sono una ragazza ferita da abusi e che ha cercato di essere il “ragazzo” che i miei genitori volevano che fossi….
Scopre che il padre fa sesso con bambini ed adolescenti
È sufficiente dire che non ero la sua unica vittima di entrambi i sessi. Sono cresciuta guardando mio padre che aveva “storie” (immaginavo che fossero questo) con adolescenti, una fonte di frustrazione, perché quelli chiedevano sempre denaro come pagamento per il sesso a cui lui li aveva costretti, quindi era evidente che non lo amavano affatto (è ovvio!).
Ho cercato di scappare di casa per la prima volta quando aveva 10 anni, dopo aver fallito nel mio primo tentativo di suicidio; pensai che mi avrebbero lasciata andare, quando a 13 anni, confessai a mia madre e alla sua “compagna”, che mio padre stava abusando di me, cioè di quel ‘ragazzo’ che dovevo fingere di essere, per compiacerlo…Invece di chiamare la polizia, come avrebbe fatto qualsiasi persona sana di mente,  mia madre con la sua “compagna” si trasferirono lì nella casa di famiglia, mentre mio padre ritornò ad abitare nel suo appartamento, che io avevo chiamato eufemisticamente “nido d’amore”…
Questo peggiorò le cose. Per un pò  ho dormito sui divani nella hall dei miei direttori del Renaissance Faire, ma non mi potevano accogliere lì per sempre. Come potete immaginare, mio padre nel suo appartamento faceva sesso con adolescenti, uso di droghe, e non c’era molto cibo, ma per fortuna i libri di mia madre cominciarono ad avere successo e non soffrii più la fame. Durante la mia adolescenza ho vissuto in tutti i tipi di luoghi, ma sono tornata a casa di mio padre, quando ho iniziato l’università.
Moira ha denunciato suo padre che è morto in carcere …
Un giorno mio padre portò nell’appartamento un bambino di undici anni, con il permesso della madre, che è stato con noi per una settimana. Ero terrorizzata  e ho fatto in modo che il ragazzo avesse una camera per sè e biancheria pulita. Quando ho visto che mio padre lo costringeva a fare sesso con lui, ho visto i giornali di pornografia, ho chiamato il mio consulente, con il quale avevo preso accordi di avvisare la polizia, nel caso avessi visto qualcosa che non andava, e mio padre venne arrestato. E ‘stato condannato a tre anni di libertà vigilata per questo reato.
Tuttavia, la notizia si diffuse e un uomo, il cui figlio era stato ospite di mio padre a Los Angeles, alla stessa età di quel bambino, sporse denuncia… Il risultato è stato che mio padre è stato condannato per 13 imposizioni a norma del codice penale della California, i punti A, B, C e D. (Basti dire che ci sono diversi tipi di abuso sessuale, quello sui bambini è il più grave!).
E’ morto in prigione nel 1993, dopo che io lo denunciai nel 1989. Va notato che già aveva una fedina penale sporca, che risale ad un arresto nel 1948, quando aveva 18 anni.
Moira non viene creduta… fino a quando arriva la sentenza
Come potete immaginare, mia madre sapeva quello che mio padre aveva fatto, e lo sapeva anche la mia”matrigna”, ma nessuno mi credeva,  fino a quando mio padre non è stato condannato, quindi fino ad allora mi avevano bollato come “isterica”. 
Questo sta anche negli atti pubblici: la fredda indifferenza di mia madre e la totale mancanza di responsabilità della mia matrigna (la sua compagna) sono nauseanti. Le sue parole dovrebbero essere sufficienti. Sapeva quello che voleva fare.
In pochissimo tempo ho cercato giustizia per me, perché secondo le mie convinzioni morali devo proteggere gli altri e anche bene da mio padre. Pertanto, anche se ho pensato che avrei potuto perdonare mio padre per quello che ha fatto a me, in nessun modo potevo perdonarlo per quello che ha fatto agli altri … e la sua ultima vittima non era una prostituta, ma un bambino innocente a cui ha causato danni terribili.

Zimmer Bradley ha pubblicato decine di romanzi del ciclo Darkover, applaudito come “fiction femminista”, pieno di uomini che violentano donne con disprezzo, e le donne che si sono organizzate per vendicarsi (o a volte solo ‘educarli’)


Adottare l’amante adolescente come un figlio
 In ogni caso, la mia famiglia serrò i ranghi intorno a mio padre per proteggere la sua reputazione, come hanno fatto con un nostro parente (maschio) accusato di aver abusato dei figli del suo ex amante maschio, che considerava suoi “nipoti” perché aveva “adottato” il suo amante come suo “figlio”. Sì, lo so, tutto questo fa stare molto male solo a leggerlo, e mi dispiace davvero.
Ancora una volta mi hanno emarginata, mi hanno accusato di essere “pazza” e “isterica”, perché, dopo tutto, perché qualcuno con una lunga storia di abusi, poteva permettere che si continuasse a farlo? Perciò, come ho fatto quando ho consegnato mio padre alla polizia, anche stavolta ho presentato una denuncia alla polizia e così hanno fatto i miei studenti, inorriditi da quello che aveva detto sui suoi “nipoti”.
L’abusato eccitato …questa è la scusa dell’aggressore 
Tuttavia, è importante notare che coloro che vogliono fare sesso con minorenni, non considerano che ciò che stanno facendo è un “abuso”. Per loro è sesso, credono che il bambino acconsenta e si inventano la scusa di dare loro piacere…Ed è la  vergogna di tutto questo che fa calare le vittime nel silenzio: le vittime così giovani non denunciano l’abuso, vengono convinte a credere che “devono” essere gay, (anche se poi si sposano con donne con cui fanno figli.)
A quanto pare, 33 denunce di pedofilia non sono state sufficienti a condannare il mio parente. Non è un problema mio. Ho fatto quello che ho potuto e non avrò problemi a testimoniare anche in futuro. Perdonate il mio fatalismo, ma gli autori di abusi sessuali non si fermano ed è molto probabile che ci saranno più vittime. O qualcuno si offre di testimoniare o l’abusatore riprenderà di nuovo ad abusare; o, forse, se è già vecchio, muore prima di subire le conseguenze delle sue azioni.
Nello stesso periodo in cui ho denunciato mio padre e gli altri miei parenti, mi sono laureata in musica e mi sono costruita una carriera come arpista e cantante ai matrimoni. Mi sono sposata e ho avuto dei figli. Ho ottenuto un Master in Musica e nel 2007 ho iniziato a insegnare canto e arpa e dirigere opere con due compagnie d’opera fondata da me: una nel sud della California e l’altra nel Nord. Ho anche registrato un album di musica celtica. Tuttavia, non sono mai stata del tutto soddisfatta della mia carriera. Gli artisti hanno la loro storia da raccontare. E la mia è orribile.
Sì, stupidamente sono ritornata nel nord della California. L’amata moglie di mio cugino stava morendo di cancro e ho voluto essere parte della famiglia, sperando che con la morte di mio padre se ne fosse andata anche la loro malvagità. Mi sbagliavo.
Scoprire l’orrore nascosto 
Il giugno scorso (2014), un blogger di nome Deirdre Saoirse Moen mi ha chiesto cosa ci fosse di vero sulle voci che circolavano sui miei genitori e ho detto sì, sia io che mio fratello siamo stati abusati, così come una folla di bambini. Ho mandato due poesie che avevo scritto su tutto quel che ho sofferto; mai prima d’ora avevo detto nulla pubblicamente.
Ha pubblicato le mie email e poesie sul suo blog, che vennero rapidamente diffuse – e con grande stupore da parte mia in 92 paesi. Ho ricevuto una miriade di lettere da persone che erano sopravvissute ad abusi sessuali. Ho provato a rispondere a loro tutti rapidamente con simpatia e calore, ma mi ha lasciata esausta emotivamente in un modo che difficilmente riesco a descrivere! Chiunque volesse inviare denaro gli ho chiesto di mandarlo a RAINN ( www . Rainn . Org  Rete Nazionale contro stupro, abusi e incesto) e lo hanno fatto anche autori di antologie legati a mia madre: hanno dato fino all’ultimo centesimo dei loro diritti d’autore a questa organizzazione [probabilmente si riferisce a Janni Lee Simner, che ha continuato a scrivere libri della saga Darkover  dopo la morte di Bradley; nel giugno 2014 ha dichiarato che consegnerà l’anticipo per i due libri della serie e del suo diritto d’autore a questa organizzazione, N T].
Altri hanno bruciato i libri di mia madre, perché non potevano sopportare di rivenderli e fare soldi con la malvagità che quei libri diffondono. E altri hanno rimosso i libri di mia madre dai loro Kindle e iPad.
Coloro che hanno cercato di nascondere lo scandalo 
E ‘ovvio che ci fosse molto dibattito su mia madre e su mio padre. Ogni volta qualcuno ha provato a mettere in discussione la mia storia, centinaia di persone. Alcuni hanno messo in discussione l’età del consenso e sono stati fischiati. Con mia grande sorpresa, ho pensato.
Quando lei è stata accusata di aver abusato di me, aveva testimoniato, con eufemismo, che “i bambini non hanno zone erogene”. Lei non si è preoccupata nemmeno di negare che mi aveva legato a una sedia e mi aveva attaccato con un paio di pinze, dicendo che stava per strapparmi tutti i denti. Con il suo freddo riconoscimento, nessuno dubitava che aveva fatto le cose di cui veniva accusata.
Con uno pseudonimo, hanno scritto una apologia della pedofilia
In ogni caso, dal momento che la verità è venuta alla luce, la questione della pedofilia è stata molto evidente nei suoi libri per le persone che in precedenza avevano attribuito alle sue storie ‘fantasy’ la licenza di narrativa dell’autore. Mio padre aveva scritto, con l’aiuto di mia madre, con lo pseudonimo di “JZ Eglinton”, un libro in difesa dei rapporti sessuali tra adulti e bambini dal titolo GREEK LOVE (l’amore nell’antica Grecia ovvero lo sdoganamento della pedofilia come “normale orientamento sessuale”). Improvvisamente, nessuno ha avuto più dubbi su ciò che, per me, era così evidente fin dall’inizio.
Cosa era cambiato da quel giugno? Dal momento che io (e altri) denunciammo il mio parente per abusi sessuali nel precedente mese di novembre e avevamo deciso di non contattare più la mia famiglia, vista la loro risposta, ha cominciato ad emergere in me l’idea che forse essere gay era il problema.
Non solo l’abuso: l’ideologia pansessualista
Chiaramente mi era stato insegnato ad essere completamente tollerante. Anni prima avevo letto Satinover [Jeffrey Satinover è uno psichiatra e psicoanalista americano noto per i suoi libri su questioni controverse nel campo della fisica e neuroscienze, ma soprattutto per i suoi scritti sulla omosessualità, il matrimonio tra persone dello stesso sesso e il movimento di ex gay, N NT], che crede che i gay sono in genere “pansessualisti”, cioè, che preferiscono il sesso con chiunque, di qualsiasi età e di qualsiasi genere, piuttosto che essere limitati ad una sola persona; lo ritiene, plausibilmente, etico e morale, piuttosto che un problema di “orientamento” sessuale.
Non posso dirvi quante lesbiche conosco che diventano tali perchè semplicemente odiano gli uomini, perchè sono state violentate e non riescono a pensare al sesso con gli uomini a causa della loro esperienza.
“Mi hanno sempre presentato l’omosessualità come naturale”
Per quanto mi riguarda, la mia ricerca sull’omosessualità era quasi un segreto colpevole: io, a pensare l’impensabile. Dopo tutto, mi avevano sempre presentato l’omosessualità come uno stato naturale: io ero un “auto-consapevole” e “una complessata”, perché, nonostante l’appello di mia madre a “provare ” e “come potevo sapere che ero eterosessuale? ” io non potevo accettare di essere gay.
Ciò che mio padre e mia madre credevano era quanto segue: “tutto il mondo è naturalmente omosessuale”; è la società eterosessuale che ha creato dei complessi, di conseguenza, è una società limitata. Il sesso spinge le persone a fare sesso con tutti,  rende possibile l’utopia, eliminando l’omofobia e aiuta le persone a diventare “ciò che sono veramente”.
La libertà sessuale distrugge anche la famiglia con il suo odiato patriarcato, il suo sessismo e la sua discriminazione per l’età (sì: per i pedofili, il problema esiste) e tutti gli altri “ismi”. Se un numero significativo di bambini sono sessualizzati abbastanza presto, allora l’omosessualità è “normale” improvvisamente e accettata da tutti, e le vecchie nozioni circa la fedeltà scompariranno.
Essendo il sesso integrato come una parte naturale di ogni singolo rapporto sessuale, le barriere tra le persone scompariranno e l’utopia si realizzerà. La cultura “eterosessuale” farà lo stesso percorso di estinzione che ha fatto la scomparsa dei dinosauri.
Come mia madre diceva: “Ai bambini viene fatto il lavaggio del cervello perchè credano che non vogliono il sesso.”
Lo so, lo so. La stupidità di questa tesi è evidente e il risultato attuale di queste ideologie è che ci sono molti adulti di quarant’anni in terapia per abusi sessuali, molti, molti suicidi e vite distrutte per quasi tutti. Ma qualcuno ha il coraggio di denunciare. Qualcuno ascolterà?
Le vittime del pan-sessualismo: suicidi e traumi
C’erano sei persone senza nome vittime di mio padre, che non hanno trovato il coraggio di testimoniare, e due vittime che lo hanno fatto. Mi tengo in contatto con uno di loro. Alcuni fan di mia madre sono stati minacciati di tacere su quello che sanno, in modo così feroce che sono già passati anni ed ancora non parlano….
Non so quale sia stato il destino di tutti questi anonimi, ma so che uno è morto per una quarantina di disturbi di comportamento alimentare, non era in grado di parlare di quello che gli era successo, e so che almeno uno dei 22 nomi che ho dato alla polizia come potenziali vittime di abusi si sono suicidati nel 2013.
So che anche un certo numero di vittime di mio padre non ha testimoniato perché lo amavano. Su una nota personale, ho capito perché: di tutti i miei parenti, era certamente di gran lunga il più amichevole. Dopo tutto, era solo uno stupratore seriale.  Mia madre era un mostro violento e freddo la cui voce mi dava i crampi allo stomaco.
L’ amante lesbica, la “figlia gay” che mia madre voleva avere 
Una breve nota sulla mia “matrigna”: ora nega di essere lesbica, dopo essere stata 22 anni con mia madre, e ha sposato un uomo. Pertanto, quando “è nata”, che cosa era? È nata gay e ora vive per “negare” la sua”vera natura”, come dicono i gay, o venne plagiata da bambina con mia madre, che ha fatto ciò che le celebrità fanno, approfittare della sua innocenza ed emotività infantile?
Aveva 26 anni quando ha iniziato il rapporto con mia madre. Più tardi mi ha detto che mia madre aveva “abusato” di lei. Non posso usare questa parola: aveva 26 anni. Ma lei sì, chiamava mia madre “mamma”. E molto del loro rapporto si basava nel dimostrare che lei era la “figlia migliore” di me: un concorso che, a mio parere, era finito prima ancora di cominciare. Sono la figlia di mia madre. È una realtà biologica. Provocare orgasmi a mia madre non ha reso la mia matrigna una “figlia migliore”; semplicemente si è ingannata. E come si può vedere ora, DEVE essere la “figlia migliore”, perché l’ho denunciata. Non parlo con lei.
Nel marzo 2015 ho contattato on-line Katy Faust, uno dei sei figli di gay che hanno presentato testimonianza alla Corte Suprema per opporsi al matrimonio omosessuale. Abbiamo scritto e ho lasciato la California. Sto ancora cercando di riprendermi dagli ultimi sussulti della negazione della mia richiesta.
Condannare gli abusi? Va bene. Criticare l’ideologia LGBT? Non è ammesso!
L’omosessualità E’ il problema. Il problema è la convinzione che tutti i tipi di sessualità siano leciti e che guariscano i problemi invece di crearli.
Ho cominciato a parlare contro il matrimonio gay e, così facendo, ho perso anche i miei sostenitori più fedeli. Dopo tutto, hanno bisogno di vedere i miei genitori come autori di reati sessuali folli, non come gli omosessuali che hanno fortemente difeso le proprie posizioni etiche cercando di creare un’utopia, basandosi su una stupida ideologia.
Essi non sono disposti ad accettare la possibilità che l’omosessualità possa effettivamente distruggere i bambini ed anche gli adulti, che insistono nel rimanere in questa schiavitù.
Ora, persone ben intenzionate che pensano che io sto estendendo la mia esperienza ad una più ampia comunità gay, vorrei spiegare perché penso che sia così. Essi condividono l’idea che “tutti siamo gay” che non siamo usciti dall’armadio e ritengono che difendere il rapporto omosessuale impedirà ai bambini di rimanere in questo armadio. E questo renderà tutti felici.
Se avete dei dubbi su quello che dico, cercate “età del consenso”, “ragazzi” [termine che descrive gay adolescenti  che hanno appena superato o non hanno ancora superato la maggiore età. Di solito sono persone che hanno l’aspetto di adolescenti o di giovani adulti, con corpo sottile, ectomorfo, di solito senza peli o bassa quantità di peli sul corpo o di peli sul viso, N T], “discriminazione sull’età ” e gli scritti di molti autori di sinistra che credono che il sesso precoce è “utile” per i bambini in qualche modo.
A causa della mia lunga esperienza con la comunità BDSM [Bondage e Disciplina, Dominazione e Sottomissione, Sadismo e Masochismo], è mia convinzione che l’omosessualità è una questione di IMPRONTA, come lo sono le fantasie BSDM. Per coloro che praticano BDSM, la pratica continua della propria fantasia è sessualmente eccitante. Per la persona gay è ovviamente la stessa cosa. Tuttavia, da quello che ho visto, nessuna delle due cose è sana.
La catena dell’abuso genera disturbo
Ci sono così poche persone che sono solo gay, sono quasi inesistenti; la maggior parte hanno rapporti con persone di entrambi i sessi, come è avvenuto per i miei genitori e altri parenti.
Ciò che separa la cultura gay dalla cultura eterosessuale è la convinzione che il sesso precoce è buono e utile e la certezza (non pensate neanche per un momento che NON lo sappiano) che l’unico modo per produrre un altro omosessuale è quello di procurare ad un bambino delle esperienze omosessuali PRIMA che si “rovini” con l’attrazione per una ragazza.
Se siete d’accordo con questo, e potete non esserlo, vale la pena prenderlo in considerazione. Se pensate che mi sbaglio, è vostro diritto, ma attenzione al GRAN NUMERO di storie di abusi sessuali e transessuali derivanti da questi “matrimoni” omosessuali.
Infatti, le statistiche per quanto riguarda l’abuso sessuale dei figli di gay indicano che il numero è astronomicamente più alto se confrontato con i figli di eterosessuali.
Ovviamente, il mio punto di vista è molto scomodo per le persone progressiste con cui sono cresciuta: è stato “permesso” che io fossi vittima di abusi da parte dei miei genitori e hanno “permesso” che io fossi vittima di una violenza terribile. Ma, e questo è l’incredibile, NON MI E’ PERMESSO DI DARE LA COLPA ALL’OMOSESSUALITA’ DI ENTRAMBI I MIEI GENITORI,  alla loro volontà assoluta di accettare tutti i tipi di sesso, per tutto il tempo, tra tutte le persone.
Ma questo non mi impedisce di continuare a parlarne. Sono stata in silenzio per un lungo periodo di tempo.  Il “matrimonio” omosessuale non è altro che un modo per rimodellare i bambini sull’immagine dei loro “genitori”.
In dieci o trenta anni i sopravvissuti hanno parlato. Nel frattempo, io lo faccio qui.
Moira Greyland  

LA SEDICENTE ‘REGINA DELLA PACE’ E LE ‘DUE CHIESE’ CHE OGNI DUE PER TRE TIRA IN BALLO

SAREBBE ORA CHE QUESTA SEDICENTE “REGINA DELLA PACE” DI ANGUERA CI INDICASSE QUALI SONO LE “DUE CHIESE” CHE OGNI DUE PER TRE TIRA IN BALLO.

Non si capisce come mai una “madonna” che dice di essere “regina della pace” continui a pronosticare divisioni, distruzione e calamità. LA MADONNA E’ MADRE DI MISERICORDIA:  diffidate di chi semina terrore di catastrofi, attribuendolo a false apparizioni !

Un messaggio ricco di esortazioni alla santità, senonché c’è un neo, la solita pillola di veleno ad alto potere letale, nascosta in mezzo al miele, ecco che si paventa ancora la lotta tra le due Chiese, quella vera e quella falsa , allo scopo di screditare il Papa…

Ecco in breve il ‘messaggio’ di Anguera in questione:

4.411 – Messaggio di Nostra Signora di Anguera, Regina della Pace trasmesso il 3/1/2017

“Cari figli,  Vivete nel tempo della grande confusione spirituale, però il peggio deve ancora venire. Ci sarà grande discordia nella casa di Dio. La guerra tra la vera Chiesa del mio Gesù e la falsa Chiesa, separerà i miei poveri figli. Soffro per quello che verrà per voi. Come vi avevo già avvertito in passato, restate con la verità. Non incrociate le braccia.”

Non si fa fatica a capire leggendo in altri siti paralleli che l’autore del messaggio di Anguera fa riferimento alla Chiesa di oggi, mettendola a confronto con quella prima di papa Francesco, chiara allusione a due Papi e a due Chiese…LO SCOPO: CREARE DIVISIONE NELLA CHIESA E CONFUSIONE TRA I FEDELI! ALTRO CHE “REGINA DELLA PACE”: questa ‘voce’ è molto più simile allo spirito di divisione, il ‘padre della menzogna’. (Gv 8, 44).

Durante le sue ‘presunte apparizioni  di Anguera’, Pedro Regis non cade in estasi ma, armatosi di penna e taccuino, (COME SI VEDE NELLA FOTO), dopo una giravolta introduttiva, da buon ragioniere, stenografa tutto quanto gli viene dettato  durante l’apparizione: un atto totalmente MECCANICO, come si vede NEL VIDEO AL MINUTO 31:47 , in cui Pedro Regis perde la penna e non si abbassa neppure a raccoglierla, ma continua a scrivere a velocità innaturale, con un’altra penna (di cui si è premunito nel taschino, da “buon segretario”):

Guarda caso, lo stesso tenore dei messaggi di Anguera, ricalca quello del contenuto dei falsi “messaggi di Gesù all’umanità: l’Avvertimento” di MDM (falsa veggente Maria Divina Misericordia, alias la commerciante irlandese Mary Carberry, che riceve i messaggi tramite SCRITTURA AUTOMATICA come da lei stessa dichiarato in una intervista radiofonica), che parla di “due chiese, due papi” e di Papa Francesco come “antipapa falso profeta”:

https://noalsatanismo.wordpress.com/2016/04/25/i-falsi-messaggi-di-gesu-allumanita-di-mdmuna-setta-apocalittica-new-age/

Risultati immagini per PADRE DERMINE SCRITTURA AUTOMATICA
PADRE FRANCOIS DERMINE

PADRE FRANCOIS DERMINE, Presidente del GRIS, sacerdote esorcista e teologo:”LA SCRITTURA AUTOMATICA NON E’ MAI ESISTITA NELLE VITE DEI SANTI.  E’ una modalità di trasmissione dei messaggi che corrisponde proprio alla definizione di scrittura automatica offerta da un esponente del New Age: scrittura che si realizza «senza controllo cosciente, la cui fonte apparentemente non è la persona che scrive» (J.KLIMO, CHANNELING – Investigations on Receiving Information from Paranormal Sources, 1987). Bisogna precisare che sarebbe proprio contraddittorio da parte di Dio lo scavalcare la ragione di un essere umano proprio nel momento in cui Egli sta comunicando con lui. Nel caso che ci interessa, la protagonista non è la ‘segretaria di Dio’, come si autodefinisce, in quanto non si trova a trascrivere un dettato colto dalla mente; tutt’al più, è la sua macchina da scrivere o telescrivente attivata dal di fuori. Non e’ un atto spontaneo, ma coercitivo e MECCANICO”: LEGGI DOCUMENTO SCRITTURA AUTOMATICA, scomunica alla falsa veggente Vassula Ryden PAG. 14, 15, 16, 17 seguenti 

http://www.cafarus.ch/dermine.it.pdf

Il terrore corre sul filo; Anguera predice a tutti calamità, morte e distruzione. Pettegolezzi e insinuazioni sul potere del Vaticano.Tutto minuto per minuto la cronaca su due chiese e due papi. E anche la “regina ” di Anguera dà un GRANDE AVVERTIMENTO IN ESCLUSIVA, PROPRIO COME MDM:

Anguera Msg. 3328
QUELLO CHE VI TRASMETTO QUI NON SARÀ MAI RIVELATO IN NESSUN ALTRO LUOGO DEL MONDO
Fonte: https://nostrasignoradianguera.blogspot.it/…/grande-avverti…

Da dove nascono queste illazioni sui “due papi”, lo abbiamo già descritto bene in un articolo in cui abbiamo fatto riferimento alla beata Caterina Emmerick sulla cosiddetta “profezia dei due papi”, spiegando come le stesse visioni della beata non si riferissero ai nostri tempi, bensì si riferissero proprio ai tempi in cui ella viveva, il 19° secolo. Anche se alcuni articolisti hanno estrapolato le visioni della beata per documentare i propri articoli e far “cassetta”, ciò non certifica certi spropositi.

LA EMMERICK DETTO’ I SUOI SCRITTI AD UN’ALTRA PERSONA. Dal 1819 fino al giorno del suo trapasso, nel 1824, le visioni della Emmerick furono dettate da lei stessa al poeta romanticista Clemens Brentano, che sedette al capezzale della Emmerick  per trascrivere quanto lei diceva, confermato dal Card José Saraiva Martins, prefetto della Congregazione delle cause dei Santi: non autentici gli scritti attribuiti alla Emmerick:

https://noalsatanismo.wordpress.com/2016/04/30/la-falsa-profezia-di-malachia-altre-sui-due-papi/
___________________anguera-falso

Le premonizioni di sventura sono tipiche dei messaggi di Anguera, con precisate modalità e luoghi. Il fatto poi, che ripeta continuamente “la chiesa del Mio Gesù” non è teologicamente corretto: GESU’ NON E’ PROPRIETA’ di Maria Santissima e soprattutto la vera Maria Santissima non ha mai parlato di “chiesa del Mio GESU'” nelle Sue vere apparizioni, approvate dalla Chiesa, non ha mai parlato di “due chiese”: sembra che ci stia parlando di una chiesa “New Age” e di un falso Gesù…
Al posto dei segreti proposti dalle apparizioni classiche, in questi messaggi vengono presentate figure simboliche e criptiche che si prestano a più interpretazioni. Come quella del famoso “xino” che tradotto in italiano è “cinese” ma che capovolto è “onix” che per il suo colore si adatterebbe alla provenienza gesuitica di papa Francesco.
Infine vi è la chiusura con la consueta certificazione da parte della ‘santa Trinità’…
.
MEDJUGORJE E ANGUERA A CONFRONTO:
Le due apparizioni sono talmente diverse e diametralmente opposte che non possono essere entrambi la Madonna: o è l’una o è l’altra. Non tutte e due. Nei messaggi della Regina della Pace di Medjugorje,  vi è l’invito alla conversione, alla preghiera, alla penitenza, a saper vedere la bellezza della spiritualità, all’affidamento allo Spirito santo e infine all’annuncio del Vangelo.

In questi messaggi non mancano i segreti di eventi che si verificheranno a suo tempo per la salvezza dell’umanità. Questi segreti però, non sono stati ancora affidati alle autorità ecclesiastiche. Alla fine vi è il doveroso ringraziamento della Gospa per l’ascolto prestatole.
I messaggi vengono accolti dai veggenti in ginocchio, in estatica preghiera, e poi trascritti a memoria ad apparizione terminata.madonnamedjugorje-1
LA CHIESA SI PRONUNCIA, CARDINALE RUINI: VERE LE PRIMISSIME APPARIZIONI DI MEDJUGORJE. Per quanto riguarda il fenomeno e la sua origine, la commissione Ruini aveva concluso suggerendo un pronunciamento favorevole al riconoscere la natura soprannaturale delle primissime apparizioni mariane, sospendendo invece il giudizio su tutto ciò che è venuto dopo. Con la nomina di un inviato pontificio a Medjugorje, si conferma oggi l’atteggiamento di Papa Francesco nei confronti di questi fenomeni. Nonostante abbia più volte messo in guardia dalla morbosa attenzione verso i «messaggi» e i «segreti» attribuiti alla Madonna, che in alcuni casi finisce per distogliere alcuni fedeli dal cuore del messaggio evangelico, Papa Francesco mostra grande rispetto per ciò che avviene in questi luoghi. E nel caso di Medjugorje, milioni di persone vi sono transitate e vi ritornano, partecipando a intense esperienze spirituali e in molti casi scoprendo la fede o ritrovando la fede perduta: 

Il Papa nomina un inviato speciale a Medjugorje per le esigenze dei fedeli

Se le azioni che raccomanda Medjugorje sono la preghiera, la conversione e la penitenza, le azioni che raccomanda Anguera sono la diffusione in tutto il mondo di messaggi contenenti fatti di sangue e tragici appelli…
______________________
I MESSAGGI DI ANGUERA,
Funesti presagi di distruzione in parecchie parti del Mondo e soprattutto profezie sulla Chiesa e sugli ultimi papi.
.
IL TRONO DI PIETRO CADRA’
Msg.Anguera 2.622 – 31.12.2005 “Gli uomini saranno sorpresi da dolorosi avvenimenti. Due passi, esplosioni e morti. Il Giappone berrà il calice amaro della sofferenza. Roma perderà la sua gloria e la sua fama e la sofferenza sarà grande per i miei poveri figli. Il trono di Pietro cadrà. La morte arriverà agli ecclesiastici, che soffriranno dolori fisici.”
Quasi fosse buttata lì a caso in mezzo a mille tragedie e orrori annunziati ecco la notizia del trono di Pietro vacante.
.
LA CHIESA CADRA’ NELL’ APOSTASIA
Msg.Anguera 115 -l 17.12.1988 “Molti vescovi, sacerdoti e religiosi sono solo ed esclusivamente preoccupati per i problemi sociali. Essi stanno dimenticando che Gesù è morto sulla croce e che è risuscitato per ottenere per noi il grande dono della redenzione e per salvare anime. Così la teologia della liberazione si sta diffondendo sempre più, portando innumerevoli figli sulla via della perdizione. La teologia della liberazione, con le sue tattiche ingannevoli, lavora apertamente per distruggere il Vangelo di mio Figlio.”

Da questo messaggio ed altri di medesimo contenuto si evincono le motivazioni del fenomeno Anguera, cioè il rifiuto della teologia della liberazione, della Chiesa dei poveri, come annunciata dal Vangelo di Gesù Cristo.
Con ciò Anguera si dichiara contraria ai papi che si sono succeduti col Concilio Vaticano II, da Giovanni XXIII in poi.
Giovanni XXIII e Paolo VI non ostacolarono la “Teologia della Liberazione” ma la approvarono, liberandola dal pensiero marxista,  con la Costituzione pastorale Gaudium et spes (1965), contenente una nuova definizione dei rapporti tra la Chiesa e il mondo, e con l’enciclica Populorum Progressio di papa Paolo VI (1967) che recita testualmente:
« Lo sviluppo dei popoli, in modo particolare di quelli che lottano per liberarsi dal giogo della fame, della miseria, delle malattie endemiche, dell’ignoranza; che cercano una partecipazione più larga ai frutti della civiltà, una più attiva valorizzazione delle loro qualità umane; che si muovono con decisione verso la meta di un loro pieno rigoglio, è oggetto di attenta osservazione da parte della Chiesa ».
.
Nel 1981 papa Giovanni Paolo II sollecitò dalla Congregazione per la dottrina della fede, presieduta dal neo prefetto cardinale Joseph Ratzinger, due studi sulla teologia della liberazione: Libertatis Nuntius (1984) e Libertatis Conscientia (1986). In entrambi si valutava la vicinanza della Chiesa cattolica ai poveri.
.
Nel 2014, il papa emerito Benedetto XVI ricorderà: “La povertà e i poveri erano senza dubbio posti a tema nella Teologia della liberazione e tuttavia in una prospettiva molto specifica. Le forme di aiuto immediato ai poveri e le riforme che ne miglioravano la condizione venivano condannate come riformismo che ha l’effetto di consolidare il sistema: attutivano, si affermava, la rabbia e l’indignazione che invece erano necessarie per la trasformazione rivoluzionaria del sistema. Non era la questione di aiuti e di riforme, si diceva, ma del grande rivolgimento dal quale doveva scaturire un mondo nuovo (..) risvegliando negli uomini, attraverso la fede, le forze dell’autentica liberazione.”
Infine Papa Francesco ha deciso di dare subito un segnale di quella che sarebbe stata la linea distintiva del suo pontificato, adottando il nome che fu di san Francesco d’Assisi. Il cardinal Bergoglio ha altresì reso evidente in più occasioni e pubblicamente il suo desiderio di essere uomo di Chiesa vicino ai poveri
.
CI SARANNO DUE PAPI UNO PERO’ SARA’ FALSO
Msg.Anguera 3.098 – 23/12/2008
“Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa. Restate con la verità.”
.
Questo messaggio, come altri di Anguera dello stesso tenore, insinua l’idea di due Papi di cui uno falso, nel 2008 non si poteva immaginare che Benedetto XVI rinunciasse al pontificato, ma caso ha voluto che succedesse e questo ha dato notevole credito ai messaggi di Anguera che, per scelta di stile, emulano chiaramente i messaggi apocalittici, tipo le profezie di san Malachia (falsamente attribuite a questo santo che non scrisse mai profezie, tanto che quelle che si presumono tali risalgono ad un periodo posteriore la sua morte) e i messaggi di MDM (falsa veggente New Age Maria Divina Misericordia, alias Mary Carberry).
.
NASCERA’ UNA CHIESA FALSA
Msg.Anguera 3.794 – 23 marzo 2013
Cari figli, il futuro sarà segnato da un grave conflitto tra la vera e la falsa chiesa. La Chiesa del mio Gesù porterà una croce pesante, una sofferenza mai sperimentata prima.
.
Questo messaggio dimostra una sorta di SEDEVACANTISMO, secondo cui l’ultimo legittimo Vicario di Cristo sarebbe papa Benedetto XVI (Papa Francesco è stato eletto pochi giorni prima di questo messaggio, il 13 marzo 2013 ! ), è più che evidente il subdolo riferimento, per inculcare dubbi su Papa Francesco neoeletto e divisione tra i fedeli…
_____________________

Tutto ciò non fa che allontanare dalla preghiera fiduciosa verso la bontà e la provvidenza del Padre al quale appartiene il futuro. Il nostro atteggiamento deve essere solo di fiducia nel Suo infinito amore e di fedeltà alla Sua Chiesa contro la quale Egli ha promesso che le porte degli inferi non prevarranno (cfr. Mt 16,18). Dobbiamo perciò stare alla larga da coloro che dicono che la Chiesa verrà corrotta e sconfitta e diventerà la sinagoga di Satana, in quanto ciò non appartiene assolutamente alla rivelazione biblica. Anche questa è una tattica del Demonio per allontanare dalla retta via e scivolare verso l’eresia.
Purtroppo esistono molti libri di questi presunti veggenti che, parlando in nome di Dio, ci attestano il contrario, spesso in forma velata ed ingannevole per non destare dubbi sulla bontà del presunto messaggio divino. Occorre quindi una duplice attenzione, anche nei confronti di questi testi viscidi che tendono a sostituirsi alla guida della Chiesa ed all’insegnamento del Vangelo.

Fonti

“Come leone ruggente” Vol.2, Tarcisio Mezzetti, Elledici

http://diosalva.net/falsi-profeti-apocalittici

Articoli di Massimo Castelli, co-fondatore con Tarcisio Mezzetti di “Una Voce grida” e suo discepolo.

https://www.facebook.com/veggenti/?fref=nf

Il fenomeno Anguera e il demone della falsa profezia: il parere di sacerdoti esorcisti

“Badate che nessuno vi inganni! Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: “Io sono il Cristo”, e trarranno molti in inganno” (Mt 24,4-5).

Dovrebbero essere “messaggi della Regina della Pace”, dovrebbero quindi infondere speranza fiducia incoraggiamento, invece appaiono come inquietanti e continue proiezioni di films horror, perchè incutono terrore e fanatismo apocalittico, sfiducia nella Divina Provvidenza e nelle promesse di fedeltà che Cristo ha fatto per la Sua Chiesa. La Vergine Maria non appare affatto come a Fatima, Madre Amorevole che esorta e protegge e ispira i propri figli a procedere fiduciosi nel cammino ecclesiale, ma diventa una sorta di “jettatrice”, che pronostica continue ineluttabili catastrofi, che distraggono dalla vera preghiera, dalla vera Pace interiore e dal vero misticismo. Questo è il parere del noto sacerdote esorcista spagnolo Padre Josè Antonio Fortea, considerato tra i massimi esperti di demonologia, (disponibile in lingua italiana il suo trattato più noto, la Summa daemoniaca) che così  ha scritto su questi “messaggi” di sedicenti veggenti molto gettonati sul web oggi, (evidente il riferimento al fenomeno di Anguera e ad altri che esaltano il fanatismo apocalittico, come le false veggenti ‘Maria Divina Misericordia’ e ‘Luz de maria’):

Padre José Antonio Fortea Cucurull
PADRE FORTEA, teologo ed esorcista di fama mondiale

“Vi è una differenza essenziale tra amore per la Tradizione e tradizionalismo,  tra il credere nel mistico e credere nel visionario…ovvero il fanatismo apocalittico.

Nella Chiesa oggi ci sono una serie di persone apocalittiche professionalmente impegnate a tenere conferenze che non stanno facendo nulla di buono. A volte la differenza tra il fervore e il fanatismo può sembrare piccola, ma sono cose radicalmente diverse.

Naturalmente, l’ultima cosa di cui la Chiesa ha bisogno oggi è un fiorire di visionari che ci raccontano murature interne alla Chiesa e altre fantasie catastrofiche. Tutto ciò trascina soltanto ad aprire crepe nell’obbedienza e nel rispetto dovuti ai soli legittimi Pastori. Personalmente non seguo e non credo a nessuna di queste nuove presunte apparizioni di sedicenti veggenti. Nella Chiesa ci sono artefici di unità e altri che sono seminatori di teorie fantastiche. Che nel nostro mondo c’è il peccato e il peccato porta conseguenze, è verità dottrinale e biblica. Ma entrare in visioni fantaromanzate è un’altra storia”.

SCHEDA DEL SEDICENTE VEGGENTE

Nome: Pedro Alves Régis      Nazione: Brasile  Città: Anguera, Bahia

Stato civile: (?) Sposato   bambini: almeno una figlia

Professione: Radiologo

Tipo di fenomeno , “apparizioni” + “messaggi”.  Le apparizioni si verificano di solito il martedì e il sabato

Chi visita il veggente: “La Regina della Pace”

Inizio dei fenomeni: 10/10/1987, Fine dei fenomeni: Ancora in atto nel 2017                                  

Stato del processo canonico: E’stato approvato dal vescovo. Ma NON DALLA COMMISSIONE VATICANA.

La Commissione diocesana in Anguera è stata istituita dal Vescovo di Feira de Santana, Dom Itamar Vian, su richiesta del Vaticano. Questo comitato è presieduto da monsignor Francisco Daltro. Padre John Peter Conrad e lo psichiatra Dr. Carlos Kruschevsky  integrano questa commissione. Questa commissione NON HA MAI RILASCIATO UNA NOTA DI POSIZIONE FAVOREVOLE  ALLE APPARIZIONI DI ANGUERA. 

Il sito di Anguera è: http://www.apelosurgentes.com.br/  e in esso vi sono informazioni sul corso dell’analisi della Commissione: si deduce quindi che, fino al momento attuale, non è favorevole.

Il sedicente veggente Pedro Regis non ha un direttore spirituale nominato dal suo vescovo, che in ogni cosa lo deve rappresentare. In queste situazioni è necessario!

La valutazione complessiva di queste “apparizioni” 

1 – Le sedicenti “apparizioni mariane ” e “messaggi” di Anguera dati a Pedro Régis, fino al 2005 (Prima fase), sono molto simili a Medjugorje, sia per la forma o per il suo contenuto. Si potrebbe anche dire che sono una copia, con una sequenza diversa e con una o l’altra differenza, per dare l’aspetto di un po’di individualità. Dal 2005 (Seconda fase), i messaggi entrano in una nuova ondata di profezie incontrollate e senza un filo conduttore, deviando completamente dal profilo precedente, con l’inclusione di previsioni sistematiche dei disastri in tutte le parti della terra. Sembrano messaggi di una mitragliatrice incontrollata con il grilletto inceppato che spara disastri, poi si ferma e poi riprende a raffica su tutto ciò che riguarda il futuro (ovviamente terrificante e paralizzante)!

I messaggi vengono scritti dal veggente durante la “apparizione” con un carattere e una velocità rapidissima,  su fogli sparsi di quaderno, procedura che fa immediatamente pensare alla SCRITTURA AUTOMATICA STRUMENTO DIABOLICO (scrivere in un foglio frasi guidate da una forza invisibile è medianità, condannata dalla Sacra Scrittura): 

http://diosalva.net/tipi-gerarchia-demoni-poteri-diabolici-medianita

2 – Il semplice fatto che da un certo punto in avanti, intorno al 2005, i “messaggi” hanno iniziato ad essere profezie di eventi catastrofici in quasi tutte le parti del mondo, senza specificare il periodo cronologico, fa dubitare: perché la Madonna profetizzerebbe molti eventi catastrofici e spaventosi, se non esistono all’interno del nostro tempo naturale di attesa? E  perchè queste catastrofi “si verificano” solo quando le loro profezie sono state dimenticate e vengono ripescate ad hoc? Tutto ciò  causa affaticamento e ansia di ricercare collegamenti casuali e sporadici con date e luoghi ed eventi.

3 – L’uso di un linguaggio criptico e codificato assomiglia misteriosamente al mago Nostradamus, si presta a interpretazioni errate, aprendo la gamma di possibilità di concordanze per più di un avvenimento. Questo tipo di linguaggio non è mai stato usato dalla Vergine Maria nelle Sue vere Apparizioni, riconosciute dalla Chiesa.

4 – La Madonna nelle Sue vere Apparizioni riconosciute, mai benedice le persone con la formula sacerdotale “in nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. In Anguera, lo fa per tutti i messaggi provenienti SOLO da dopo il 1988! Questo è già un allarme per coloro che sono attenti.

Analisi della fase 1 di Anguera 

Nella Fase 1, troviamo buoni consigli per la vita dei credenti, buoni contenuti cristiani che vanno bene per tutti e che tutti i falsi veggenti usano nei loro messaggi. È il richiamo per attrarre seguaci nella spirale, dando loro la sensazione di essere in un ambiente sacro ed ecclesiale. Non dimenticate che è una falsa apparenza, Satana cerca di imitare Dio con la perfezione del male. Che appare in incognito, è il padre della menzogna, l’imitatore di Dio, un truffatore. Bisogna usare moltissima prudenza, prima di dare credito all’attendibilità di fenomeni soprannaturali che la Chiesa non ha ancora  approvato e su cui sta ancora indagando.

La prima “apparizione” è stata il 10 ottobre 1987 e la “Madonna” HA DETTATO a Pedro il primo messaggio pubblico (SCRITTURA AUTOMATICA):  il veggente riceve il messaggio e scrive con un carattere e una velocità molto elevata, come si vede in questo impressionante video al MINUTO 1:47:43, il veggente entra in trance, occhi fissi e SCRIVE SOTTO DETTATURA di un essere invisibile, ricordando immediatamente il fenomeno occultista della scrittura automatica di medium e spiritisti. ANCHE QUESTO DOVREBBE FAR RIFLETTERE: LA MADONNA NON HA MAI INVIATO MESSAGGI CON LA TECNICA DELLA “SCRITTURA AUTOMATICA”! 

ESAMINIAMO IL Primo Messaggio 10 ottobre 1987

“Sono la Regina della Pace e desidero che tutti i miei figli stiano al mio fianco per vincere insieme un grande male che può abbattersi sul mondo. Per far sì che tale male non accada, però, dovete pregare e avere fede. Figli miei, desidero la conversione di tutti il più velocemente possibile. Il mondo corre grandi pericoli, e per liberarvi da questi pericoli dovete pregare, convertirvi e credere nella Parola del Creatore, perché pregando troverete la pace per il mondo. Figli miei, molti di voi vanno in chiesa, ma non vanno con il cuore limpido, vanno senza fede. Molti vanno solamente per mostrarsi cattolici e sono in grave errore. Dovete seguire un solo cammino: quello della VERITÀ. Ci sono figli che non hanno imparato a perdonare, ma dovete perdonare il vostro prossimo. L’inimicizia è opera di satana, che si sente felice quando riesce a separare un fratello dall’altro. Per questo vi prego con tutto il mio cuore, che arde in fiamme: convertitevi, pregate e imparate a perdonare il vostro prossimo.”

Commento – In questo primo messaggio possiamo vedere alcune peculiarità:

1 – inizia immediatamente inculcando paura, perché “Il mondo è in grande pericolo”, al contrario di Fatima, dove la prima cosa che la Madonna ha detto ai pastori è stata: “Non abbiate paura. 

2 – La prima cosa che dice, invece di dire che ci ama, è che “un grande male può abbattersi sul mondo”.

3 – Il fatto che dice pregando troverete la pace per il mondo è sbagliato semanticamente, perchè avrebbe dovuto dire – “pregando vi salverete e salverete anime”, non ‘troverete la pace per il mondo’: la vera Pace solo Cristo la può dare e la si trova solo in virtù dei meriti di Cristo nei Sacramenti che Lui ci ha donato e dove Lui è Presente! 

4 – Dopo l’avvio del messaggio, la “Madonna” comincia a criticare, a giudicare e condannare coloro che sono destinatari del messaggio, perché parla e dice “molti di voi” ed elenca una serie di errori che hanno praticato. Dice di seguire la VERITA’, ma NON NOMINA AFFATTO GESU’ CRISTO, ma solo un vago “Creatore”! Come primo messaggio come “regina della pace” dimostra di essere tutto il contrario: dà una prima immagine di sè molto contraffatta…

5 – La “Madonna” non dà la sua benedizione alla fine del messaggio, come fa invece da un dato periodo in poi…Sembra che sta brancolando perchè non ha ancora trovato la formula giusta o il modo migliore per essere convincente: come mai dà la sua benedizione solo dal 1988?

Solo a partire dal 19 marzo 1988, infatti,  “la Madonna” comincia a dare la benedizione sacerdotale! Fino al 1988, alcuni messaggi diventano più lunghi e nel novembre del 1991 arriva uno di loro che raggiunge il numero di  132 pagine dettate e manoscritte: anche Aleister Crowley, il mago nero, ricevette i messaggi dal demone Aiwass nello stesso modo….

Secondo Messaggio 24 Ottobre 1987

Figli miei, molti di voi mi chiamano spirito cattivo e addirittura dicono che non esisto. Io non sono ciò che pensate. Io sono la Madre del Salvatore e anche Madre vostra. Non ferite il mio cuore, esso è già ferito a sufficienza. Io non vengo per salvare, ma per prepararvi alla salvezza. Solo Uno può salvare: Gesù. Figli miei, convertitevi, convertitevi, convertitevi. Rimanete nella pace.

Commento – In questo secondo messaggio possiamo vedere alcune peculiarità:

1 – Invece di parlare in modo amorevole, comincia subito mettendo le mani avanti, con il bisogno di difendersi dagli attacchi che vengono fatti contro la veridicità delle ‘apparizioni’. Questo dimostra una enorme debolezza nella personalità e non è mai successo in nessun’altra Apparizione vera della Madonna. Anche a Fatima, dove i pastorelli vennero persino arrestati, la Madonna non si è MAI difesa. LA VERITA’ NON SI IMPONE MAI, la vera Madonna purissima ed umilissima non avrebbe MAI arrogato la propria difesa e preteso di essere creduta, incolpando chi non crede alle ‘apparizioni di Anguera’ di farla soffrire!

2 – Ripetere 3 volte “Convertitevi, Convertitevi, convertitevi” è un errore patetico nel tentativo di riprodurre quello che la Madonna ripete in altre apparizioni vere, come Penitenza, Penitenza, Penitenza, o Pregate, pregate, pregate, queste sono le formule giuste, perché è possibile ripetere all’infinito Penitenza e Preghiera, ma non la conversione, che avviene  una volta (se è sincera)! … sono errori impensabili commessi dalla Madonna.

Terzo Messaggio 31 ottobre 1987

Figli miei, molti di voi dicono “È morto, è finita”. Ma no! Io vi dico con tutto il cuore: morendo andrete incontro a una vita felice, se porterete a compimento la vostra conversione. Figli miei, la mia venuta qui è per preparare tutti quanti il più presto possibile. Un giorno mio Figlio ritornerà per raccogliere i frutti buoni. Per questo vi voglio pronti, completamente convertiti, per essere accolti come frutti buoni nella casa del Padre vostro. Pregate il rosario in famiglia per essere liberi dalle tentazioni. Rimanete nella pace.

Commento – In questo terzo messaggio si può vedere tra le altre peculiarità:

1 – dice “la mia venuta qui è per preparare tutti quanti il più presto possibile. Un giorno mio Figlio ritornerà per raccogliere i frutti buoni”. Chiaramente il che implica che Gesù tornerà molto presto (fine del mondo) e che la conversione è urgente, quindi usa la parola ‘il più presto possibile’. Ora sono passati  30 anni da quel messaggio e niente è accaduto per giustificare l’urgenza: Gesù nel Vangelo ci ha detto di vigilare ed essere pronti ogni giorno e QUESTO BASTA (Mt 25,13).

2 – Un altro madornale errore è quello di dire che “saremo accolti come frutti buoni nella casa del Padre“. Non siamo frutti agli occhi del Padre, ma siamo le Sue creature, create poco meno degli angeli, noi non siamo “frutti”! Le nostre opere sono i frutti! Questo è un errore teologico, che mai la Madonna avrebbe commesso!

Questi primi tre messaggi, pieni di errori, sono sufficienti a dimostrare che non provengono dalla Vergine Maria. Sono così mal progettati e falsi, che danno l’idea di essere stati inventati da un isterico, convinto di avere doni soprannaturali. 

Si noti inoltre che nel primo anno, i messaggi sono stati dati con una frequenza molto bassa. Nel corso degli anni, questa frequenza è aumentata drammaticamente. Sembra che doveva essere così per l’azienda che si stava espandendo in proporzione!

Si noti inoltre con gli anni, i messaggi aumentano la loro raffinatezza, diminuiscono gli errori teologici, ma la vera Madonna non dovrebbe mai cambiare il proprio linguaggio e modo di presentarsi! Come abbiamo già fatto notare, solo a partire dal 19 marzo 1988 “la Madonna” comincia a dare la benedizione sacerdotale…  

ANALISI FASE 2 La grande truffa Anguera: creare una divisione all’interno del gregge di Gesù Cristo. falso-messaggio-angueraQuesta immagine, con relativo messaggio scritto da Pedro Regis, è stata tratta da un PDF con i messaggi di Anguera, raccolti nell’archivio di una parrocchia da un noto sacerdote italiano, che si è fatto per anni portavoce del sedicente veggente Pedro Regis, accreditandolo e diffondendo i suddetti messaggi: nel PDF viene mostrata la foto di Benedetto XVI, alludendo che il suo successore “sarebbe il Giuda sul trono di Pietro” menzionato dalle false apparizioni di Anguera…Dobbiamo stare alla larga da coloro che dicono che la Chiesa verrà corrotta e sconfitta e diventerà la sinagoga di Satana, in quanto ciò non appartiene assolutamente alla rivelazione biblica. Anche questa è una tattica del Demonio per allontanare dalla retta via e scivolare verso l’eresia. 

Il nostro atteggiamento deve essere solo di fiducia nell’ infinito amore di Cristo e di fedeltà alla Sua Chiesa contro la quale Egli ha promesso che le porte degli inferi non prevarranno (cfr. Mt 16,18).

1) IN TUTTI QUESTI ANNI, MOLTI MESSAGGI SONO STATI RIMOSSI DAL SITO UFFICIALE DI ANGUERA, COME MAI?

Abbiamo calcolato che 49 MESSAGGI DEL 2005 sono stati rimossi dal sito di Anguera. Questo ritiro dei messaggi terrificanti dal sito di Pedro Régis è stato fatto nei primi mesi del 2016, quando il sedicente veggente è stato avvisato del pericolo dell’inaffidabilità delle sue false apparizioni e “pronostici” sul futuro! 

Certamente altri elementi compromettenti esistono: 

2) Ha molto messaggi lunghi con colloqui su argomenti di notizie di oggi

(Il Cielo non è il servizio commentatore come il telegiornale)

– I messaggi sono di solito brevi e accattivantI e chiedono la conversione. Ma vi è anche piuttosto esteso il messaggio del 2 novembre, 1991 (numero 458) che ha 132 pagine scritte a mano.

3) spaventa le persone con profezie catastrofiche costanti

(Il Cielo non vuole spaventare la gente, ma convertirle per amore)

4) Indovina date per fatti che dovrebbero accadere, ma poi non si verificano

(Il Cielo non ha mai messo le date precise)

5) inventa tante nuove preghiere, devozioni e anche  nuovi dogmi

(Ha lo scopo di distogliere l’attenzione da vere preghiere potenti e creare una divisione all’interno del gregge di Gesù Cristo).

– Ha inventato una nuova preghiera nel messaggio del 7 settembre del 2000.

6) Il veggente non è mai esaltato pubblicamente e non minaccia coloro che non credono nei messaggi

(Dio non vuole che il veggente diventi presuntuoso) 

7) Un altro evento pericoloso in questi siti che diffondono false apparizioni, è la notevole visibilità della azione malevola del Maligno.

Il parallelismo che possiamo ottenere in questo caso è quello delle persone esposte a un numero eccessivo di raggi X: se non ci si protegge, i raggi X distruggono.

Così accade con i siti che diffondono false apparizioni e “messaggi profetici”: l’ondata di raggi malevoli che diffondono può distruggere spiritualmente. E’ come stare a contatto ogni giorno con maledizioni. Senza rendersene conto, quelli che affollano quei siti vengono investiti di influenze nocive perchè non hanno seguito i consigli di prudenza della Chiesa.

Pedro Regis è un radiologo. Sarà un caso o un segnale di avvertimento che Dio ci ha dato?

PADRE FORTEA, ESORCISTA E TEOLOGO, tra i massimi esponenti mondiali di demonologia: “Sono convinto che lo Spirito Santo ci stia mostrando un nuovo cammino attraverso questo Papa, il Papa Francesco. La gente non deve avere paura: mentre siamo con Pietro, non c’è nulla da temere. Sarà un nuovo cammino dentro la dottrina, dentro non fuori. La gente non deve temere, lo Spirito Santo si libra sopra la Chiesa. Credo nell’esistenza del demonio, però anche in quella dello Spirito Santo. Lo Spirito Santo è nella Chiesa”.

FONTI

http://blogdelpadrefortea.blogspot.it/2013/06/fanatismo-apocaliptico.html

http://www.caffestoria.it/non-fuori-intervista-esclusiva-padre-fortea-teologo-ed-esorcista/

http://www.amen-etm.org/FichadoPedroRegis.htm

http://diosalva.net/falsi-profeti-apocalittici

La falsa veggente Luz de Maria: un’altra setta New Age, che si spaccia per “cattolica”, contro Papa Francesco

Il semplice fatto che “Luz de Maria” abbia fatto conferenze insieme con lo pseudo-mistico e falso stigmatizzato Giorgio Bongiovanni, leader della psico setta ufologica “Non siamo soli”, scomunicato dalla Chiesa cattolica nel 2000, toglie ogni credibilità ai presunti “messaggi”. 
Ma la cosa più importante – e più grave di tutte – è che in questi  supposti “messaggi”,  vi sono elementi della New Age, che rendono completamente FALSA  questa presunta “apparizione mariana”. Una forte evidenza di cambiamento radicale rispetto alla dottrina della Chiesa cattolica, la si nota in una delle sue conferenze, rilasciata insieme a Giorgio Bongiovanni nel 2012:
In quella conferenza, al minuto 4:12, “Luz de Maria” afferma: ” … perché Cristo ha bisogno di un popolo FEDELE…. Non un popolo attaccato ad una particolare chiesa o confessione religiosa, ma una umanità fatta nel suo amore, amore cristico… “  

Questo è in flagrante contraddizione con il VANGELO, perchè Luz de Maria sta negando la reale presenza di Cristo nella S. Eucaristia, nei Sacramenti istituiti da Cristo stesso; contraddice anche ciò che ci insegna il Magistero della Chiesa: “al di fuori della Chiesa cattolica non vi è alcuna salvezza”, cioè  è necessario appartenere all’unica Chiesa fondata da Cristo e sulla quale Egli ha effuso lo Spirito Santo e questa è la Chiesa cattolica,  il cui capo visibile sulla terra è il Papa, il Vicario di Cristo; quindi le dichiarazioni di Luz de Maria contengono falsità e bugie, segno della presenza del maligno, chiamato da Nostro Signore Gesù Cristo «padre della menzogna» (Gv 8, 44).


Articolo tradotto e tratto da Osservatorio Antisette, di Padre Alvaro Sanchez Rueda, sacerdote cattolico argentino, che collabora con il Prof Miguel Pastorino (che scrive per Aleteia.org), membro di Rete iberoamericana di studio delle sette -RIES-(in collaborazione con il GRIS associazione cattolica italiana di studio sulle  sètte approvata dalla CEI), Fonti

Giorgio Bongiovanni y Luz de María: Un mar de confusión religiosa

http://observatorioantisectas.blogspot.it/2015/08/luz-de-maria-quien-es.html

Luz de Maria è nata in Costa Rica, ma risiede in Argentina. Si autoproclama  veggente e dichiara di ricevere messaggi dalla Vergine Maria e da Gesù, in cui mescola elementi tipici delle  rivelazioni private riconosciute dalla Chiesa, come ad esempio la chiamata alla conversione a Gesù Cristo e una vita di più intensa preghiera, con elementi presi in prestito dalla nuova religione pagana, che fa un mix di tutto, la New Age.

La “veggente” imita lo stesso mix velenoso diffuso dal falso stigmatizzato Giorgio Bongiovanni, che mescola devozione a Fatima con gli alieni, reincarnazione, terrorismo apocalittico e gnosticismo New Age.giorgio bongiovanni

Giorgio Bongiovanni, nato in Italia nel 1963, sostiene di essere la reincarnazione di uno dei figli dei veggenti di Fatima, e, a sua volta, il profeta Elia. Si noti che in un pellegrinaggio che ha fatto a Fatima nel 1989, sostiene di aver ricevuto una visione della Vergine Maria, che gli ha rivelato la sua identità di ‘reincarnato’ e gli ha affidato una missione: “Diffondere il terzo segreto di Fatima nascosto dalla Chiesa, e rivelare  la verità sugli alieni”… In più Bongiovanni ci ha inserito “estasi” e false stigmate di Cristo sulle sue mani (2/09/1989), come segno della ‘sua missione’.

Egli accusa la Chiesa cattolica e in particolare i Papi, di aver nascosto il terzo messaggio rivelato dalla Vergine a Lucia. La verità è che la Chiesa lo ha già rivelato e spiegato nel 2000, ma Bongiovanni ha una versione che aggiunge extraterrestri, punizione divina e reincarnazioni…Ha annunciato grandi catastrofi e la fine del mondo varie volte, anche nel 2012, ma nè la fine nè gli UFO sono mai arrivati… Solo la polizia è arrivata per salvare i ragazzi che avevano cercato rifugio con Bongiovanni in attesa della fine imminente.  Fonderà la setta “Non siamo soli“, riprendendo gli scritti e le testimonianze del contattista Eugenio Siragusa, suo padre spirituale.

A causa di tutte queste eresie nel 2000 viene giustamente scomunicato dalla Chiesa Cattolica, contro la quale egli porterà avanti una campagna diffamatoria negli anni a venire. Così come il suo padre spirituale, anch’egli è in ‘continuo contatto’ con questo “essere stellare” chiamato Ashtar(Ashtar o Ashtoret è il nome d’origine di Astaroth, uno dei demoni più vicini a Satana). manipulation-014

In una recente conferenza che i due falsi veggenti hanno condiviso, Luz de Maria ha detto che la Vergine ha sofferto molto quando ci fu la distruzione di Sodoma e Gomorra, intendendo affermare che Maria è esistita fin dall’inizio del genere umano. Che tipo di esistenza è stata? Una sorta di divinizzazione della Vergine che rende la vita esistente sulla terra? anche questo è totalmente contrario alla Parola di Dio.

Nella stessa conferenza Luz de Maria ha anche parlato del male e ha detto che “il diavolo non ha bisogno di tentare l’uomo, in quanto è fuori dalla terra in silenzio, perché l’uomo ha superato il demone del male”: anche questo contraddice totalmente la Parola di Dio, che afferma che “l’uomo è stato creato ad immagine e somiglianza di Dio Padre”,  l’uomo cade nel male proprio perchè oggi, molto più che in passato, si fa tentare dal maligno!Risultati immagini per sectas apocalipticas

“L’AVVERTIMENTO: IL FALSO PAPA e LA FINE DEL MONDO” (queste le avevamo già sentite da altri falsi veggenti…)

L’elenco di tali dichiarazioni, contrarie al Vangelo, nei suoi scritti e conferenze sono infinite, ma tutte sono decorate da linguaggio cattolico, come ad esempio “Cari figli del mio Cuore Immacolato, amo mio figlio …”, ma “quel figlio”  non ha nulla a che fare con il Gesù del Vangelo e della fede cattolica.
Al di là della confusione dottrinale che abbonda nei suo messaggi, il suo discorso cade clamorosamente anche nei soliti cliché di molti pseudoveggenti e falsi movimenti legati a presunte apparizioni, cose ovvie come le calamità naturali, guerre, attacchi terroristici, infedeltà all’interno delle istituzioni religiose, la crisi della famiglia, l’ingiustizia economica, persecuzione dei cristiani e l’inquinamento ambientale. Per annunciare queste cose, non c’è bisogno di essere chiaroveggenti.
 
Come molti gruppi paranoici (vedi falsi messaggi di Anguera, ricevuti tramite scrittura automatica ossia spiritismo,  vedi la falsa veggente new age Maria Divina Misericordia MDM, vedi Conchiglia e le false “croci di Dozulè”, vedi la setta di Gallinaro, etc), anche Luz de Maria ripete che la “grande perdizione sta per venire” e che l’Anticristo sarà il capo della Chiesa. “L’Anticristo verrà a prendere con il suo alleato, il Trono di Pietro sulla terra” (Messaggio di “Maria” 06/05/2013, GUARDA CASO, poco dopo che Papa Francesco è stato eletto il 13/03/ 2013, il riferimento a lui è evidente!): tutto ciò è menzogna antibiblica e contraddice la Parola di Dio e rinnega le Promesse eterne di Cristo per la Chiesa.

” La Chiesa è apostolica: è costruita su basamenti duraturi: i dodici Apostoli dell’Agnello; è indistruttibile; è infallibilmente conservata nella verità; Cristo la governa per mezzo di Pietro e degli altri Apostoli, presenti nei loro successori, nel Sommo Pontefice e nel Collegio dei Vescovi.” 869 Catechismo della Chiesa cattolica

http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p123a9p3_it.htm

E per coprire eventuali critiche, Luz de Maria ammonisce quelli che non le credono, dicendo che Gesù l’aveva avvertita  che sarebbe stata perseguitata o criticata e quindi anche questo sarebbe un “segno” che ‘lei è nella verità’: TIPICA TECNICA usata da tutti i tipi di pseudo-profeti per mettere in guardia i loro fedeli, per crearsi un alibi contro eventuali critiche ed esami. La verità di un veggente si vede solo nella umiltà e obbedienza al Vangelo ed alla Chiesa cattolica: queste sono le due uniche VIRTU’ che il diavolo non riesce ad imitare.
Il 18 giugno 2015, in un’intervista radiofonica in Argentina, Luz de Maria ha detto che l’uomo “sta cambiando il DNA divino” in una concezione emanazionista della creazione, dove l’inquinamento ambientale potrebbe influenzare la natura del divino.
Sul suo sito web ha un luogo appositamente dedicato al tema alieno, nella stessa linea di Bongiovanni: i suoi messaggi infiniti sono stati tradotti  in diverse lingue e ripetono costantemente gli stessi temi in tono apocalittico.
Sicuramente Luz de Maria si trovava all’inizio all’interno della fede cattolica, ma si è convertita alla New Age e usa lo stesso vocabolario di Giorgio Bongiovanni e fa parte degli stessi gruppi di Bongiovanni,  come “Arcas” e come quello degli “stigmatizzati” (gruppi che praticano spiritismo detto anche “channeling”).

Chiesa e rivelazioni private

chiesa cattolica sant'agostino

Al di là dei casi discussi in questo articolo, che sono lontani dalla fede cattolica e confondono molti fedeli, è vero che ci sono molti cristiani desiderosi di questo tipo di letteratura e che, a furia di correre  dietro a uno o all’altro veggente, finiscono per seguire i falsi veggenti falsamente ‘cattolici’ come quelli menzionati sopra. Ci sono ancora molti credenti che leggono con più entusiasmo rivelazioni private riconosciute dalla Chiesa, che il Vangelo stesso. Anche nel caso di presunte apparizioni che rimangono nella fede cattolica, dobbiamo ricordare che essi non sono mai un dettato dal Cielo, anche quelli approvati dalla Chiesa, come Lourdes o Fatima. È necessario ricordare sempre la dottrina della Chiesa in materia di rivelazioni private.
Lo stesso maestro spirituale San Giovanni della Croce ci ha avvertito: “Dal momento in cui ci ha donato il Figlio suo, che è la sua unica e definitiva Parola, ci ha detto tutto in una sola volta in questa sola Parola e non ha più nulla da dire … Infatti quello che un giorno diceva parzialmente ai profeti, l’ha detto tutto nel suo Figlio, donandoci questo tutto che è il suo Figlio. Perciò chi volesse ancora interrogare il Signore e chiedergli visioni o rivelazioni, non solo commetterebbe una stoltezza, ma offenderebbe Dio, perché non fissa il suo sguardo unicamente in Cristo e va cercando cose diverse e novità” (Salita al Monte Carmelo, II, 22)».
Il Catechismo della Chiesa Cattolica ci illumina al riguardo: “Nel corso dei secoli ci sono state rivelazioni dette private, alcune delle quali sono state riconosciute dall’autorità della Chiesa. Tuttavia, esse non appartengono al deposito della fede. Guidati dal Magistero della Chiesa, i fedeli devono discernere e accogliere in queste rivelazioni ciò che costituisce un richiamo autentico di Cristo o dei suoi santi alla Chiesa “(n ° 67).

 Benedetto XVI rileva:

«Il Sinodo ha raccomandato di “aiutare i fedeli a distinguere bene la Parola di Dio dalle rivelazioni private” (Propositio 47), il cui ruolo “non è quello… di ‘completare’ la Rivelazione definitiva di Cristo, ma di aiutare a viverla più pienamente in una determinata epoca storica” (Catechismo della Chiesa Cattolica, 67).

In ogni catechesi sul tema, si deve sottolineare che, anche nel caso di devozioni e “rivelazioni private” approvate dalla Chiesa, esse non dovrebbero mai essere considerate come un dettato divino, tanto meno quando propongono una novità che aggiunge qualcosa a quanto è già stato rivelato in Cristo una volta e per sempre. Perché se una cosa è chiara nel Cristianesimo è che Gesù Cristo è l’Ultima Parola di Dio agli uomini e in Lui la pienezza della rivelazione di Dio si manifesta a tutta l’umanità (DV 5).
Fonte

CONTRO “MEDICINE ALTERNATIVE E PSEUDOCURE”: IL MANIFESTO DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE DI TUTELA DELLE VITTIME DELLE SETTE

MANIFESTO CONTRO LE CIARLATANERIE

CESAP e FAVIS associazioni italiane di informazione e tutela delle vittime di gruppi settari, affiliate alla Federazione Europea dei Centri di Ricerca e Informazione sul settarismo, (FECRIS) hanno lanciato un manifesto contro le pseudoscienze e le medicine alternative.

Il Manifesto, creato al fine di contrastare la montante ondata del pensiero antiscientifico  sta raccogliendo adesioni dal mondo della cultura e della divulgazione scientifica. A oggi hanno già firmato, tra altri, Carlo Rovelli, fisico di fama internazionale e filosofo della scienza, Silvano Fuso, chimico e divulgatore scientifico, Salvo di Grazia, medico e divulgatore scientifico ed altri. Chiunque fosse interessato ad aderire all’iniziativa, divulgata anche in ambito europeo (http://fecris.org/…/italy-cesap-and-favis-italian-member-a…/) può contattare entrambe le associazioni promotrici.

 CONTRO I MODERNI CIARLATANI DELLA SALUTE

Immagine correlata

Negli ultimi anni si assiste, soprattutto grazie alla rete telematica, ad un considerevole aumento della diffusione di teorie pseudoscientifiche, quindi destituite di qualunque fondamento. Ciò avviene soprattutto nell’ambito della salute, nella forma di “terapie alternative”, di “medicina dolce” e “tecniche olistiche”. Si tratta delle cosiddette medicine complementari. Tra queste il Reiki, la riflessologia, la pranoterapia, l’Ayurveda, la medicina antroposofica, la naturopatia, l’ omotossicologia e molte pratiche olistiche che vedono le emozioni e i traumi come origine di qualunque patologia. Tra queste, la più tristemente nota per le morti che le sono attribuite è la Nuova Medicina Germanica.

Non mancano, però, pratiche che godono di un certo “sdoganamento” culturale, come l’omeopatia, la medicina tradizionale cinese e l’osteopatia. Queste dottrine vengono coltivate in ambiti culturali ostili al pensiero scientifico occidentale con la conseguenza che chi le segue rischia di abbandonare l’uso di terapie scientificamente validate per assumere sostanze inefficaci o pericolose, sottoponendosi magari a riti o diete miracolose per curare malattie gravi come il cancro o l’ AIDS. La cronaca degli ultimi anni evidenzia un preoccupante aumento di morti indotte dal rifiuto delle terapie tradizionali.

Queste teorie e pratiche hanno molto più in comune con la magia che non con la medicina. La loro proliferazione, oltre a drenarne le risorse economiche, sta mettendo a serio rischio la salute degli strati più vulnerabili della popolazione. Tra questi sicuramente i minori, spesso vittime delle scelte scellerate e disinformate dei loro genitori che stanno portando ad un inaspettato aumento dei casi di bambini e adolescenti deceduti perché “curati” con sistemi non convenzionali.

Nell’ultima decade si è poi registrato un incremento di strutture e gruppi organizzati che dietro l’obiettivo del raggiungimento del benessere psicofisico celano progetti di soggezione degli adepti manifestandosi quali veri e proprie “culti abusanti”, cioè associazioni a delinquere in grado di annientare psicologicamente ed economicamente i seguaci. Le vittime vengono attirate attraverso volantini, pubblicità di corsi di yoga, di discipline di meditazione orientali o tecniche “energetiche” in cui si fa leva soprattutto sullo “sviluppo del potenziale umano” più che sulla salute fisica in sé. Sono le cosiddette “psicosette”.

Desta quindi apprensione l’attenzione che queste pratiche ottengono sui rotocalchi di ampia diffusione, dove le terapie alternative trovano posto addirittura nelle rubriche che trattano di salute; per non parlare della rete web, dove si vanno coagulando gruppi refrattari alla cultura scientifica che alimentano in modo autoreferenziale idee complottiste che includono anche la medicina ufficiale quale agente di una cospirazione per nascondere le vere cure per le malattie (quando non di un progetto di sterminio per diminuire la popolazione mondiale)! E’ da questo ambito culturale che parte anche la pericolosa campagna di rifiuto delle vaccinazioni di cui, ancora una volta, sono vittime i minori. Si rileva, inoltre, la mancanza di reazione delle agenzie di regolamentazione e degli albi professionali per combattere questo flagello che mette seriamente in pericolo la salute e la vita di migliaia di pazienti nel nostro paese. Ancor di più si è preoccupati per l’intrusione e perfino la promozione di questo tipo di pseudoterapie da parte di enti pubblici come università, istituti ed Enti Locali che spesso danno voce e amplificano i messaggi pseudoscientifici, organizzando conferenze e corsi su queste pratiche.

Per queste ragioni, il gruppo di specialisti, ricercatori e cultori della scienza sottoelencati vuole denunciare la promozione delle terapie alternative, delle psicosette e della pseudoscienza e chiede:

Ai media: un trattamento adeguato e serio di notizie riguardanti problemi di salute, che denunci esplicitamente le pseudoscienze e che non le ponga in comparazione con la scienza e la medicina sviluppata dopo secoli di ricerca come si trattasse di opzioni dotate della stessa dignità.

Alle agenzie di regolamentazione e agli albi professionali: di perseguire attivamente la promozione e l’uso di terapie magiche e pseudoscientifiche che mettono in pericolo la salute della popolazione e adottare le misure adeguate presenti nei loro codici di condotta nei casi di ingerenza nella loro attività professionale e abuso della professione portandoli all’attenzione della autorità.

Alle agenzie formative e agli Enti Locali: di non dare voce e non incoraggiare la promozione di terapie magiche organizzando o sostenendo attività didattiche o utilizzando i mezzi e le infrastrutture a loro disposizione per la promozione di queste pratiche.

NOTA: Vedi anche il testo del Manifesto qui:

http://www.cesap.net/chi-siamo/attivita-cesap/20-comunicati-stampa/3483-manifesto-sulle-ciarlatanerie

DOSSIER GRIS: cosa sono le “medicine alternative”

http://www.gris-imola.it/new_age/medicine_alternative.php

Ricerca scientifica: l’inganno e i pericoli della Meditazione trascendentale e “tecniche di consapevolezza”

Una RICERCA SCIENTIFICA, di recente pubblicazione in Usa e Regno Unito, dimostra che la meditazione trascendentale e le cosiddette “tecniche di consapevolezza Mindfulness”(riesumate da tradizioni occultiste orientali: Yoga, Reiki, tecniche diffuse da guru e maestri vari…) non portano a quel “senso di pace e rilassamento” che tanto viene pubblicizzato, ma invece innescano MANIE DEPRESSIVE, ALLUCINAZIONI E PSICOSI IN PIU’ DEL 60% DEI CASI. MA I MEDIA NASCONDONO LA POTENZIALE NEGATIVITA’ DI QUESTE ‘TECNICHE’ molto diffuse e propagandate oggi dal business multimilionario della New Age. IL LIBRO DEI DUE RICERCATORI, il dott. Farias e la Dott. Wikholm, si intitola “La pillola di Buddha: la meditazione può cambiarti?” UN LIBRO VERAMENTE CONTROCORRENTE che finalmente dice la verità

https://www.amazon.com/Buddha-Pill-Can-Meditation-Change/dp/1780287186  thr-buddha-pillDr Miguel Farias e Dr Catherine Wikholm sono entrambi due autorevoli medici PSICHIATRI, sono anche psicologi clinici nel servizio sanitario nazionale ed hanno pubblicato la loro tesi nelle università inglesi e su riviste scientifiche internazionali. Il dott. Miguel Farias, è leader del gruppo di ricerca sulle funzioni cerebrali, credenze e comportamenti presso la Coventry University; la dott. Catherine Wikholm, è ricercatore in psicologia clinica presso la University of Surrey: hanno pubblicato la loro tesi SUGLI EFFETTI NEGATIVI DELLA MT nell’ultimo numero del British Journal of Psychiatry. Fonti:  

http://pb.rcpsych.org/…/early/2016/09/23/pb.bp.116.053686 

https://health.spectator.co.uk/what-mindfulness-gurus-dont-tell-you-meditation-has-a-dark-side/

Dunque la vera ricerca scientifica conferma ciò che da sempre la Sacra Bibbia e le testimonianze di sacerdoti esorcisti affermano sulla pericolosità a livello psicofisico di queste ‘pseudo tecniche di rilassamento’ che in realtà non sono altro che spiritismo e possono portare a ossessioni maligne e a vere possessioni, vedasi per esempio gli studi e la testimonianza di Padre Joseph Maria Verlinde nel libro autobiografico “DA CRISTO AL GURU: ANDATA E RITORNO “: Verlinde, prima della sua conversione a Cristo, ha praticato per oltre dieci anni Yoga e Meditazione trascendentale in India; liberatosi da ogni legame con queste pratiche occulte, oggi è sacerdote cattolico  e nei suoi libri spiega la pericolosità di queste tecniche orientali attraverso le quali si aprono le porte a spiriti DEVA , detti eufemisticamente ‘energie sottili’…Fonte: http://www.gris-imola.it/ultime_notizie/PadreJosephVerlindeDaCristoalGuruandataeritorno.php Nessun testo alternativo automatico disponibile.La carenza di rigorosi studi statistici sulle ripercussioni negative della meditazione trascendentale e delle tecniche di consapevolezza (Mindfulness) costituisce un vero e proprio scandalo, secondo il DOTT. MIGUEL FARIAS: 

“Le affermazioni dei praticanti di MT [meditazione trascendentale] e dei ‘ricercatori di consapevolezza’ sono sempre favorevoli a queste tecniche orientali, considerate antistress e pubblicizzate dalle mode dei Vip e star dello spettacolo-afferma il dott. Farias-Queste affermazioni sono molto superficiali: infatti come può una tecnica che permette di estraniarsi da sè e cambiare la percezione o realtà di se stessi, non avere potenziali effetti negativi?”.
Lo studio britannico ha esaminato l’ effetto di yoga e meditazione trascendentale sui detenuti in sette prigioni nelle Midlands: essi hanno ricevuto lezioni di 90 minuti una volta alla settimana e hanno completato i test per misurare le loro funzioni cognitive in dieci settimane attraverso un processo di controllo randomizzato.
In un primo tempo, lo stato d’animo dei detenuti sembrava migliorato, e la loro angoscia e stress psicologico ridotti – ma subito dopo hanno avuto atteggiamenti molto più aggressivi. ancora prima di cominciare le ‘tecniche di consapevolezza’…che nella maggioranza dei casi hanno peggiorato ulteriormente il loro stato…

La dott. Wikholm ha detto al Times: “E’ difficile avere una visione equilibrata quando i media pubblicizzano continuamente i benefici della meditazione MT e delle tecniche di consapevolezza.
Dobbiamo renderci conto che i rapporti sui benefici di queste prestazioni sono spesso gonfiati … considerando che gli studi che non scoprono benefici significativi raramente raccolgono l’interesse dei media, e non si parla mai invece degli enormi effetti negativi di queste pratiche.”

TESTIMONIANZA DEL DOTT FARIAS: IL CASO DI AARON ALEXIS-744946-aaron-alexis-photo-fournie-ancien34 anni, BUDDISTA, veterano di Marina, DECORATO CON LA MEDAGLIA ANTITERRORISMO, praticava meditazione trascendentale da molti anni: nel 2013 UCCIDE 12 PERSONE,  UNA STRAGE SENZA MOTIVOSecondo i conoscenti Alexis era una persona pacifica, molto gentile, ma negli ultimi tempi diceva di “avere allucinazioni , sentiva delle voci intorno a lui e dentro di lui, sentiva di essere minacciato da persone invisibili, che gli facevano vibrare tutto il corpo e da tempo non riusciva a dormire.”

Aaron Alexis non aveva mai avuto problemi mentali; aveva iniziato a frequentare regolarmente un tempio buddista a Washington; sperava che lo avrebbe portato ad un perenne stato di rilassamento.”Voglio essere un monaco buddista”, ha detto una volta ad un maestro del tempio. Il suo maestro gli consigliò di continuare a studiare e Alexis ha continuato a praticare meditazione trascendentale con impegno, ma le cose sono andate molto diversamente da come Aaron Alexis pensava…
Il 16 settembre del 2013, Alexis è entrato con calma e impassibilità in Washington Navy Yard. Erano le 08:00. Aveva lavorato lì non molto tempo prima, e la sicurezza lo fece entrare. Pochi minuti dopo, le telecamere di sicurezza lo ripresero in possesso di un fucile da caccia: alle ore 9, furono uccise 12 persone. Alexis ha ucciso persone a caso, con grande freddezza, come in stato di trance:  finite le munizioni, ha usato la pistola appartenente ad una guardia che aveva appena ucciso. Alexis morì dopo uno scontro a fuoco con la polizia.Immagine correlata
Aaron Alexis praticava regolarmente Meditazione trascendentale, era una persona pacifica, che aveva aiutato anche i superstiti dell’attentato alle Torri Gemelle a New York l’11 settembre….Sembra proprio che la Meditazione, invece di aiutarlo a superare traumi passati, lo abbia reso più aggressivo fino a diventare un potenziale assassino…

La Meditazione trascendentale porta la persona a sprofondare nei recessi della mente più di quanto si possa immaginare.
Molti Buddisti occidentali affermano che questo processo fa parte della ‘meditazione’: attraversare uno stato di disperazione e pensieri ossessivi sulla morte, nausea, attacchi di panico, allucinazioni, istinti aggressivi incontrollabili, specialmente verso persone care, sarebbero solo ‘stadi’ , livelli di ‘consapevolezza’, traumi del passato che riemergono e che poi con il tempo vengono superati…..
ma è spesso capitato che molti quello ‘stadio ‘ non lo hanno superato mai, anzi ne sono rimasti intrappolati!

IL LATO OSCURO DEL DHARMA…
Willoughby Britton, neuroscienziato e psichiatra presso la Brown University, sta ora cercando di definire quello che lei chiama “il lato oscuro del Dharma”, uno studio che nasce dalla testimonianza di due persone che vengono ricoverate in ospedale dopo un’ intensa pratica di meditazione trascendentale, insieme con la sua esperienza di un seminario di ‘tecnica di consapevolezza’ in cui lei stessa ha provato un terrore inimmaginabile.
Attraverso la letteratura buddhista classica, lei stessa si rese conto che tali esperienze terribili sono spesso citate come ‘fasi comuni di meditazione’…Ma sono molto pericolose e i media questo non lo dicono, parlano solo di ‘effetti speciali rilassanti ‘ della meditazione…
In realtà i ‘processi di meditazione’ portano le persone a percepire il mondo in modo diverso: l’udito si affina; il tempo si muove più lentamente. Ma il cambiamento più radicale che può verificarsi sta in ciò che Britton chiama “la narrazione del sé”, cioè il concentrarsi sul momento presente, nient’altro che il momento presente…
possono passare attimi, come anche ore e giorni in questo estraniamento e la coscienza rimane come bloccata, con un piede nel passato e l’altro nel futuro e a quel punto la percezione di sè crolla e ci si trova in balìa del caos…

Dopo aver personalmente curato molti casi di persone che hanno praticato MT per anni e che sono state ricoverate in ospedale e in terapia psichiatrica, ho voluto parlare con qualcuno che aveva abbracciato la meditazione orientale e ne conosceva i lati oscuri e fosse disposta a parlarne: ho trovato quella persona in Swami Ambikananda, una donna sudafricana che vive in Inghilterra, che ha preso i voti religiosi indù e ora insegna meditazione e yoga a Reading.
Le sue parole hanno confermato ciò che sospettavo …
Ci siamo seduti nel suo salotto e, quando le ho detto che stavo cercando il potenziale lato oscuro della meditazione, mi ha chiesto se avevo sentito parlare del caso terribile di Aaron Alexis. E ha detto:
“C’è un nuovo dogma sulla meditazione: Quando non riesce, i suoi limiti non sono mai messi in discussione. Ci è stato detto che era colpa delle persone che non la stavano facendo bene… 
Ma la verità è che la percezione del mio io viene sciolta quando si entra in meditazione trascendentale…. Aaron Alexis non aveva problemi di salute mentale, non lo metto in dubbio: la meditazione ci costringe a guardare NELL’ABISSO DEL SE’ e sempre vi sono rischi gravi,  vi hanno mentito quando vi dicono che serve per essere più rilassati potenti e più felici.”

Fonti: http://www.independent.co.uk/life-style/health-and-families/features/meditation-is-touted-as-a-cure-for-mental-instability-but-can-it-actually-be-bad-for-you-10268291.html

https://www.washingtonpost.com/local/before-navy-yard-shooting-alleged-gunman-heard-voices-and-sought-help/2013/09/17/874970d8-1fd2-11e3-94a2-6c66b668ea55_story.html?utm_term=.9375ebc8e0d6

https://www.washingtonpost.com/local/shooters-interest-in-buddhism-prompts-debate-about-stereotype-of-peaceful-faith/2013/09/18/f0ecd938-1fcf-11e3-94a2-6c66b668ea55_story.html?utm_term=.4a896a6859c4

 

Il guru yoga più famoso, condannato per abusi sessuali in USA, scappa in India

Un altro Osho, un altro Sai Baba,  un altro Bivolaru, un altro guru yoga fondatore di una sètta abusante ancora più potente. Condannato per abusi sessuali, è fuggito in India, ma ha perso tutto il suo impero e i suoi averi. E il processo dell’ ex guru Bikram Choudhury (70 anni, IN FOTO), il fondatore del Bikram Yoga o “yoga caldo”, non è ancora finito. Lui afferma che non pensa di ritornare di nuovo negli Stati Uniti, dove aveva fondato il suo impero e che, se un giudice vuole metterlo in discussione, lo dovrà fare tramite Skype…

L’ex direttore legale della società, l’inglese Minakshi Jafa-Bodden (47 anni), ha citato in giudizio l’ex guru e ha vinto il caso, così dovrebbe ricevere tutta la fortuna dell’ex guru Choudhury (del valore di 70,5 milioni di euro)…In un certo senso, ha seguito le ‘strategie’ di successo imparate in tanti anni dal suo ex guru… 

L’insegnante di yoga più famoso

Il padre del Bikram Yoga, guru spirituale famoso in tutto il mondo, ha lasciato orfani i suoi seguaci. In Spagna i fedeli sono decine e tra cui alcuni sostenitori come Nacho Cano, che ha aperto un centro Bikram yoga a Miami. Molti altri in Italia e nel mondo…

In ambito internazionale, i suoi fan  vanno da Madonna, Sting, Robie Williams, Lady Gaga e Beyoncé. Nomi che Choudhury non ha mai esitato ad usare per farsi pubblicità. La sua ambizione è così alta che ha fatto registrare alcune posture yoga come proprie e ha chiesto i danni a chi le praticava senza la sua autorizzazione. Ma un tribunale di New York, ha stabilito che le asana (posture yoga) non sono possesso di nessuno…9080_yoga-guru

Le dinamiche settarie e gli abusi sessuali

Il 2012 è stato l’anno in cui ha avuto inizio la prova giudiziaria per Bikram Choudhury, il padre del Bikram Yoga e che oggi è stato privato di tutto il suo impero in USA. Secondo le decine di cause intentate dai suoi ex studenti, Choudhury ha sessualmente abusato di loro, in aggiunta ad usarli come schiavi in ogni modo. La dinamica del Bikram Yoga era quella di una setta, in cui Bikram era il guru ed i suoi studenti erano i suoi possedimenti, indotti a compiacerlo e venerarlo come un dio, in cambio dei suoi favori.

Il nuovo leader del gruppo, arricchito dalla causa contro il suo ex guru

Uno dei principali attivisti del team legale del guru dello yoga caldo (praticato a 40 gradi in un ambiente molto umido) è Minakshi Jafa-Bodden, che ha vinto diverse cause legali contro il suo ex capo e che ora dovrebbe prendere le redini degli affari, come ha detto a The mail. Jafa-Bodden è entrato a far parte dell’impero di Bikram  nel 2011. Formato a Oxford, questo avvocato ha lavorato nella City di Londra in una multinazionale, fino a che non ha firmato il contratto con Choudhury: gli scandali del suo ex guru segnano oggi la sua ascesa e fortuna.  Il suo licenziamento dall’impero del guru ha avuto luogo nel 2013, alcuni mesi dopo che alcuni studenti presentarono le denunce di abuso sessuale, alcune delle quali sono ancora in corso di condanna.

La Corte Suprema di Los Angeles ha dichiarato Choudhury colpevole di aver abusato della sua ex dipendente e di aver tentato di forzare il suo team a coprire decine di altri casi di abuso. Dopo il suo rifiuto, anche Jafa-Bodden è stato licenziato, ma diciamo pure che gli frutta molto bene: la Corte ha ritenuto che Jafa-Bodden dovrebbe ricevere 7,6 milioni di euro, oltre a 700 centri di Bikram Yoga sparsi per il mondo, e 43 automobili di lusso (13 Rolls-Royce otto Bentley e tre Ferrari).

A seguito della sentenza, Jafa-Bodden è stato chiaro: “Bikram non è più il capo di Bikram yoga. Ora sono solo io. La giuria ha parlato. Bikram ha cercato di nascondere le prove e ha lasciato l’America, ma giustizia sarà fatta “. Sembra già il discorso di un nuovo guru! 

Intanto l’ex guru Choudhury non molla e si è alleato con la stampa indiana. Dal suo rapporto in patria, dove risiede a Lonavala, una zona turistica del paese, viene reso noto che ha già cominciato a insegnare yoga di nuovo. Ci sono corsi di 63 giorni, afferma il quotidiano Mid-Day, in uno spazio  che può ospitare 500 persone e ha già in programma di stabilirsi a Bombay . ” Io non credo che tornerà negli Stati Uniti” , ha detto il suo attuale avvocato.Bikram non è fuggito dagli Usa, è andato via da un luogo che non è buono, perchè in America vogliono solo arricchire se stessi …Beh, l’ex guru Bikram negli USA si era creato uno strapotere multimilionario…ma ora deve fare la parte della “vittima”…

All’intero viaggio attraverso i tribunali si deve aggiungere anche la causa di divorzio che la ex moglie Rajashree Chaudhury (31 anni ) ha presentato contro il marito ex guru Bikram nel 2015 e si è conclusa nel maggio 2016: l’ex moglie ora è proprietaria delle ville a Beverly Hills e Los Angeles, oltre ad alcune auto di lusso dell’ ex guru.

1226-rajashree-choudhury-divorce-split-rajashree-com-01-1200x630
BIKRAM CON EX CONSORTE

Nel frattempo, i centri Bikram Yoga si stanno riempiendo di nuovi adepti che mirano ad ottenere risultati rapidi di “estetica e benessere” sui loro corpi, come macchine indottrinate a questa pratica, (tutte le sessioni sono di 90 minuti  –  a 40 ° con il 150% di umidità), ma forse nessuno di loro sa chi è veramente il fondatore del Bikram Yoga ed il “sistema ideologico settario”, che si cela sempre dietro le mirabolanti pratiche ed indottrinamenti di ogni GURU…

http://infocatolica.com/blog/infories.php/1701050719-el-guru-del-bikram-yoga-conde