LA SEDICENTE ‘REGINA DELLA PACE’ E LE ‘DUE CHIESE’ CHE OGNI DUE PER TRE TIRA IN BALLO

SAREBBE ORA CHE QUESTA SEDICENTE “REGINA DELLA PACE” DI ANGUERA CI INDICASSE QUALI SONO LE “DUE CHIESE” CHE OGNI DUE PER TRE TIRA IN BALLO.

Non si capisce come mai una “madonna” che dice di essere “regina della pace” continui a pronosticare divisioni, distruzione e calamità. LA MADONNA E’ MADRE DI MISERICORDIA:  diffidate di chi semina terrore di catastrofi, attribuendolo a false apparizioni !

Un messaggio ricco di esortazioni alla santità, senonché c’è un neo, la solita pillola di veleno ad alto potere letale, nascosta in mezzo al miele, ecco che si paventa ancora la lotta tra le due Chiese, quella vera e quella falsa , allo scopo di screditare il Papa…

Ecco in breve il ‘messaggio’ di Anguera in questione:

4.411 – Messaggio di Nostra Signora di Anguera, Regina della Pace trasmesso il 3/1/2017

“Cari figli,  Vivete nel tempo della grande confusione spirituale, però il peggio deve ancora venire. Ci sarà grande discordia nella casa di Dio. La guerra tra la vera Chiesa del mio Gesù e la falsa Chiesa, separerà i miei poveri figli. Soffro per quello che verrà per voi. Come vi avevo già avvertito in passato, restate con la verità. Non incrociate le braccia.”

Non si fa fatica a capire leggendo in altri siti paralleli che l’autore del messaggio di Anguera fa riferimento alla Chiesa di oggi, mettendola a confronto con quella prima di papa Francesco, chiara allusione a due Papi e a due Chiese…LO SCOPO: CREARE DIVISIONE NELLA CHIESA E CONFUSIONE TRA I FEDELI! ALTRO CHE “REGINA DELLA PACE”: questa ‘voce’ è molto più simile allo spirito di divisione, il ‘padre della menzogna’. (Gv 8, 44).

Durante le sue ‘presunte apparizioni  di Anguera’, Pedro Regis non cade in estasi ma, armatosi di penna e taccuino, (COME SI VEDE NELLA FOTO), dopo una giravolta introduttiva, da buon ragioniere, stenografa tutto quanto gli viene dettato  durante l’apparizione: un atto totalmente MECCANICO, come si vede NEL VIDEO AL MINUTO 31:47 , in cui Pedro Regis perde la penna e non si abbassa neppure a raccoglierla, ma continua a scrivere a velocità innaturale, con un’altra penna (di cui si è premunito nel taschino, da “buon segretario”):

Guarda caso, lo stesso tenore dei messaggi di Anguera, ricalca quello del contenuto dei falsi “messaggi di Gesù all’umanità: l’Avvertimento” di MDM (falsa veggente Maria Divina Misericordia, alias la commerciante irlandese Mary Carberry, che riceve i messaggi tramite SCRITTURA AUTOMATICA come da lei stessa dichiarato in una intervista radiofonica), che parla di “due chiese, due papi” e di Papa Francesco come “antipapa falso profeta”:

https://noalsatanismo.wordpress.com/2016/04/25/i-falsi-messaggi-di-gesu-allumanita-di-mdmuna-setta-apocalittica-new-age/

Risultati immagini per PADRE DERMINE SCRITTURA AUTOMATICA
PADRE FRANCOIS DERMINE

PADRE FRANCOIS DERMINE, Presidente del GRIS, sacerdote esorcista e teologo:”LA SCRITTURA AUTOMATICA NON E’ MAI ESISTITA NELLE VITE DEI SANTI.  E’ una modalità di trasmissione dei messaggi che corrisponde proprio alla definizione di scrittura automatica offerta da un esponente del New Age: scrittura che si realizza «senza controllo cosciente, la cui fonte apparentemente non è la persona che scrive» (J.KLIMO, CHANNELING – Investigations on Receiving Information from Paranormal Sources, 1987). Bisogna precisare che sarebbe proprio contraddittorio da parte di Dio lo scavalcare la ragione di un essere umano proprio nel momento in cui Egli sta comunicando con lui. Nel caso che ci interessa, la protagonista non è la ‘segretaria di Dio’, come si autodefinisce, in quanto non si trova a trascrivere un dettato colto dalla mente; tutt’al più, è la sua macchina da scrivere o telescrivente attivata dal di fuori. Non e’ un atto spontaneo, ma coercitivo e MECCANICO”: LEGGI DOCUMENTO SCRITTURA AUTOMATICA, scomunica alla falsa veggente Vassula Ryden PAG. 14, 15, 16, 17 seguenti 

http://www.cafarus.ch/dermine.it.pdf

Il terrore corre sul filo; Anguera predice a tutti calamità, morte e distruzione. Pettegolezzi e insinuazioni sul potere del Vaticano.Tutto minuto per minuto la cronaca su due chiese e due papi. E anche la “regina ” di Anguera dà un GRANDE AVVERTIMENTO IN ESCLUSIVA, PROPRIO COME MDM:

Anguera Msg. 3328
QUELLO CHE VI TRASMETTO QUI NON SARÀ MAI RIVELATO IN NESSUN ALTRO LUOGO DEL MONDO
Fonte: https://nostrasignoradianguera.blogspot.it/…/grande-avverti…

Da dove nascono queste illazioni sui “due papi”, lo abbiamo già descritto bene in un articolo in cui abbiamo fatto riferimento alla beata Caterina Emmerick sulla cosiddetta “profezia dei due papi”, spiegando come le stesse visioni della beata non si riferissero ai nostri tempi, bensì si riferissero proprio ai tempi in cui ella viveva, il 19° secolo. Anche se alcuni articolisti hanno estrapolato le visioni della beata per documentare i propri articoli e far “cassetta”, ciò non certifica certi spropositi.

LA EMMERICK DETTO’ I SUOI SCRITTI AD UN’ALTRA PERSONA. Dal 1819 fino al giorno del suo trapasso, nel 1824, le visioni della Emmerick furono dettate da lei stessa al poeta romanticista Clemens Brentano, che sedette al capezzale della Emmerick  per trascrivere quanto lei diceva, confermato dal Card José Saraiva Martins, prefetto della Congregazione delle cause dei Santi: non autentici gli scritti attribuiti alla Emmerick:

https://noalsatanismo.wordpress.com/2016/04/30/la-falsa-profezia-di-malachia-altre-sui-due-papi/
___________________anguera-falso

Le premonizioni di sventura sono tipiche dei messaggi di Anguera, con precisate modalità e luoghi. Il fatto poi, che ripeta continuamente “la chiesa del Mio Gesù” non è teologicamente corretto: GESU’ NON E’ PROPRIETA’ di Maria Santissima e soprattutto la vera Maria Santissima non ha mai parlato di “chiesa del Mio GESU'” nelle Sue vere apparizioni, approvate dalla Chiesa, non ha mai parlato di “due chiese”: sembra che ci stia parlando di una chiesa “New Age” e di un falso Gesù…
Al posto dei segreti proposti dalle apparizioni classiche, in questi messaggi vengono presentate figure simboliche e criptiche che si prestano a più interpretazioni. Come quella del famoso “xino” che tradotto in italiano è “cinese” ma che capovolto è “onix” che per il suo colore si adatterebbe alla provenienza gesuitica di papa Francesco.
Infine vi è la chiusura con la consueta certificazione da parte della ‘santa Trinità’…
.
MEDJUGORJE E ANGUERA A CONFRONTO:
Le due apparizioni sono talmente diverse e diametralmente opposte che non possono essere entrambi la Madonna: o è l’una o è l’altra. Non tutte e due. Nei messaggi della Regina della Pace di Medjugorje,  vi è l’invito alla conversione, alla preghiera, alla penitenza, a saper vedere la bellezza della spiritualità, all’affidamento allo Spirito santo e infine all’annuncio del Vangelo.

In questi messaggi non mancano i segreti di eventi che si verificheranno a suo tempo per la salvezza dell’umanità. Questi segreti però, non sono stati ancora affidati alle autorità ecclesiastiche. Alla fine vi è il doveroso ringraziamento della Gospa per l’ascolto prestatole.
I messaggi vengono accolti dai veggenti in ginocchio, in estatica preghiera, e poi trascritti a memoria ad apparizione terminata.madonnamedjugorje-1
LA CHIESA SI PRONUNCIA, CARDINALE RUINI: VERE LE PRIMISSIME APPARIZIONI DI MEDJUGORJE. Per quanto riguarda il fenomeno e la sua origine, la commissione Ruini aveva concluso suggerendo un pronunciamento favorevole al riconoscere la natura soprannaturale delle primissime apparizioni mariane, sospendendo invece il giudizio su tutto ciò che è venuto dopo. Con la nomina di un inviato pontificio a Medjugorje, si conferma oggi l’atteggiamento di Papa Francesco nei confronti di questi fenomeni. Nonostante abbia più volte messo in guardia dalla morbosa attenzione verso i «messaggi» e i «segreti» attribuiti alla Madonna, che in alcuni casi finisce per distogliere alcuni fedeli dal cuore del messaggio evangelico, Papa Francesco mostra grande rispetto per ciò che avviene in questi luoghi. E nel caso di Medjugorje, milioni di persone vi sono transitate e vi ritornano, partecipando a intense esperienze spirituali e in molti casi scoprendo la fede o ritrovando la fede perduta: 

Il Papa nomina un inviato speciale a Medjugorje per le esigenze dei fedeli

Se le azioni che raccomanda Medjugorje sono la preghiera, la conversione e la penitenza, le azioni che raccomanda Anguera sono la diffusione in tutto il mondo di messaggi contenenti fatti di sangue e tragici appelli…
______________________
I MESSAGGI DI ANGUERA,
Funesti presagi di distruzione in parecchie parti del Mondo e soprattutto profezie sulla Chiesa e sugli ultimi papi.
.
IL TRONO DI PIETRO CADRA’
Msg.Anguera 2.622 – 31.12.2005 “Gli uomini saranno sorpresi da dolorosi avvenimenti. Due passi, esplosioni e morti. Il Giappone berrà il calice amaro della sofferenza. Roma perderà la sua gloria e la sua fama e la sofferenza sarà grande per i miei poveri figli. Il trono di Pietro cadrà. La morte arriverà agli ecclesiastici, che soffriranno dolori fisici.”
Quasi fosse buttata lì a caso in mezzo a mille tragedie e orrori annunziati ecco la notizia del trono di Pietro vacante.
.
LA CHIESA CADRA’ NELL’ APOSTASIA
Msg.Anguera 115 -l 17.12.1988 “Molti vescovi, sacerdoti e religiosi sono solo ed esclusivamente preoccupati per i problemi sociali. Essi stanno dimenticando che Gesù è morto sulla croce e che è risuscitato per ottenere per noi il grande dono della redenzione e per salvare anime. Così la teologia della liberazione si sta diffondendo sempre più, portando innumerevoli figli sulla via della perdizione. La teologia della liberazione, con le sue tattiche ingannevoli, lavora apertamente per distruggere il Vangelo di mio Figlio.”

Da questo messaggio ed altri di medesimo contenuto si evincono le motivazioni del fenomeno Anguera, cioè il rifiuto della teologia della liberazione, della Chiesa dei poveri, come annunciata dal Vangelo di Gesù Cristo.
Con ciò Anguera si dichiara contraria ai papi che si sono succeduti col Concilio Vaticano II, da Giovanni XXIII in poi.
Giovanni XXIII e Paolo VI non ostacolarono la “Teologia della Liberazione” ma la approvarono, liberandola dal pensiero marxista,  con la Costituzione pastorale Gaudium et spes (1965), contenente una nuova definizione dei rapporti tra la Chiesa e il mondo, e con l’enciclica Populorum Progressio di papa Paolo VI (1967) che recita testualmente:
« Lo sviluppo dei popoli, in modo particolare di quelli che lottano per liberarsi dal giogo della fame, della miseria, delle malattie endemiche, dell’ignoranza; che cercano una partecipazione più larga ai frutti della civiltà, una più attiva valorizzazione delle loro qualità umane; che si muovono con decisione verso la meta di un loro pieno rigoglio, è oggetto di attenta osservazione da parte della Chiesa ».
.
Nel 1981 papa Giovanni Paolo II sollecitò dalla Congregazione per la dottrina della fede, presieduta dal neo prefetto cardinale Joseph Ratzinger, due studi sulla teologia della liberazione: Libertatis Nuntius (1984) e Libertatis Conscientia (1986). In entrambi si valutava la vicinanza della Chiesa cattolica ai poveri.
.
Nel 2014, il papa emerito Benedetto XVI ricorderà: “La povertà e i poveri erano senza dubbio posti a tema nella Teologia della liberazione e tuttavia in una prospettiva molto specifica. Le forme di aiuto immediato ai poveri e le riforme che ne miglioravano la condizione venivano condannate come riformismo che ha l’effetto di consolidare il sistema: attutivano, si affermava, la rabbia e l’indignazione che invece erano necessarie per la trasformazione rivoluzionaria del sistema. Non era la questione di aiuti e di riforme, si diceva, ma del grande rivolgimento dal quale doveva scaturire un mondo nuovo (..) risvegliando negli uomini, attraverso la fede, le forze dell’autentica liberazione.”
Infine Papa Francesco ha deciso di dare subito un segnale di quella che sarebbe stata la linea distintiva del suo pontificato, adottando il nome che fu di san Francesco d’Assisi. Il cardinal Bergoglio ha altresì reso evidente in più occasioni e pubblicamente il suo desiderio di essere uomo di Chiesa vicino ai poveri
.
CI SARANNO DUE PAPI UNO PERO’ SARA’ FALSO
Msg.Anguera 3.098 – 23/12/2008
“Arriverà il giorno in cui ci saranno due troni, ma solo su di uno siederà il vero successore di Pietro. Sarà questo il tempo della grande confusione spirituale per la Chiesa. Restate con la verità.”
.
Questo messaggio, come altri di Anguera dello stesso tenore, insinua l’idea di due Papi di cui uno falso, nel 2008 non si poteva immaginare che Benedetto XVI rinunciasse al pontificato, ma caso ha voluto che succedesse e questo ha dato notevole credito ai messaggi di Anguera che, per scelta di stile, emulano chiaramente i messaggi apocalittici, tipo le profezie di san Malachia (falsamente attribuite a questo santo che non scrisse mai profezie, tanto che quelle che si presumono tali risalgono ad un periodo posteriore la sua morte) e i messaggi di MDM (falsa veggente New Age Maria Divina Misericordia, alias Mary Carberry).
.
NASCERA’ UNA CHIESA FALSA
Msg.Anguera 3.794 – 23 marzo 2013
Cari figli, il futuro sarà segnato da un grave conflitto tra la vera e la falsa chiesa. La Chiesa del mio Gesù porterà una croce pesante, una sofferenza mai sperimentata prima.
.
Questo messaggio dimostra una sorta di SEDEVACANTISMO, secondo cui l’ultimo legittimo Vicario di Cristo sarebbe papa Benedetto XVI (Papa Francesco è stato eletto pochi giorni prima di questo messaggio, il 13 marzo 2013 ! ), è più che evidente il subdolo riferimento, per inculcare dubbi su Papa Francesco neoeletto e divisione tra i fedeli…
_____________________

Tutto ciò non fa che allontanare dalla preghiera fiduciosa verso la bontà e la provvidenza del Padre al quale appartiene il futuro. Il nostro atteggiamento deve essere solo di fiducia nel Suo infinito amore e di fedeltà alla Sua Chiesa contro la quale Egli ha promesso che le porte degli inferi non prevarranno (cfr. Mt 16,18). Dobbiamo perciò stare alla larga da coloro che dicono che la Chiesa verrà corrotta e sconfitta e diventerà la sinagoga di Satana, in quanto ciò non appartiene assolutamente alla rivelazione biblica. Anche questa è una tattica del Demonio per allontanare dalla retta via e scivolare verso l’eresia.
Purtroppo esistono molti libri di questi presunti veggenti che, parlando in nome di Dio, ci attestano il contrario, spesso in forma velata ed ingannevole per non destare dubbi sulla bontà del presunto messaggio divino. Occorre quindi una duplice attenzione, anche nei confronti di questi testi viscidi che tendono a sostituirsi alla guida della Chiesa ed all’insegnamento del Vangelo.

Fonti

“Come leone ruggente” Vol.2, Tarcisio Mezzetti, Elledici

http://diosalva.net/falsi-profeti-apocalittici

Articoli di Massimo Castelli, co-fondatore con Tarcisio Mezzetti di “Una Voce grida” e suo discepolo.

https://www.facebook.com/veggenti/?fref=nf

Annunci

2 pensieri riguardo “LA SEDICENTE ‘REGINA DELLA PACE’ E LE ‘DUE CHIESE’ CHE OGNI DUE PER TRE TIRA IN BALLO

I commenti sono chiusi.