Halloween criminale, bollettino del giorno dopo: il sabba di vandali e mostri veri

Anche nel 2016 la notte del 31 ottobre, imposta dal business commerciale come “festa di halloween, notte delle streghe”, l’americanata macabra e sanguinaria, che vuole oscurare la vera Festa dei Santi, ha portato ancora tragedie e danni nel mondo ed in tutta Italia, come se non bastassero le calamità e i balordi che rovinano il nostro bel Paese. In USA halloween è un affare da 600 milioni di dollari, un grande business di sette occultiste.

Ma c’è di più e pochi hanno il coraggio di rivelare la verità: LA ‘FESTA di HALLOWEEN’ DETIENE IL RECORD PIU’ ALTO DI CRIMINALITA’, PIU’ DEL 50 % DI OGNI ALTRO GIORNO DELL’ANNO- UN ALLARME SOCIALE, sminuito dai media, che devono pubblicizzare ‘Halloween’, la fiera dell’horror e dell’occultismo, per difendere l’enorme business che c’è dietro, in America, business deleterio a cui anche l’Italia si è sottomessa, infatti sono poche le voci che hanno il coraggio di ‘scoprire la maschera’ della falsa festa per bambini: uno di questi è IL CRIMINOLOGO JAMES ALAN FOX, Professore di Criminologia, Diritto Penale e Ordine Pubblico presso la Northeastern University, che ha scritto e pubblicato 18 libri sui temi della criminalità specialmente giovanile. Fonte: http://www.boston.com/community/blogs/crime_punishment/2011/10/the_halloween_crime_spike.html
Sulla base dello studio di equipe di criminologi, con l’aiuto delle indagini della Polizia in ogni città americana, James Alan Fox ha dimostrato che  “LA MINACCIA DI CRIMINALITA’, NELLA NOTTE DI HALLOWEEN E GIA’ NEL POMERIGGIO, QUANDO I BAMBINI VANNO DI CASA IN CASA PER IL RITUALE DEL ‘DOLCETTO SCHERZETTO’,  E’ UNA MINACCIA MOLTO REALE, NON SOLO ‘LEGGENDA METROPOLITANA’ “, scrive il criminologo James Alan Fox e continua
“La notte di Halloween, con la sua finzione di streghe e fantasmi, porta assalitori e aggressioni molto reali, è la peggiore serata dell’anno per l’aumento di atti di violenza e di criminalità. Il conteggio riguardante la criminalità violenta, nella serata del 31 ottobre è di circa il 50 per cento superiore rispetto a qualsiasi altra data durante l’anno, e due volte la media giornaliera.”

Riportiamo alcuni fatti tragici, esemplari della “notte delle streghe” appena trascorsa, un vero bollettino di guerra…che speriamo faccia riflettere le autorità competenti sulla pericolosità di questa “festa” che inneggia alla violenza ed all’occulto.

Usa: spari a festa di Halloween, 2 morti e 5 feriti gravi

NEWBURGH, 1 NOV 2016- La Polizia di Newburgh, cittadina a 100 chilometri da New York, sta cercando un giovane di 17 anni, Niha Johnson, accusato di omicidio dopo una sparatoria avvenuta in un appartamento, nel corso di una “festa in costume di halloween” durante la notte del 31 ottobre, conclusa con la morte di due donne e il ferimento di altre cinque persone.
Altri due giovani, Rainier Hamilton, 21 anni, e il 20enne Tyson Oliveira sono stati arrestati con l’accusa di manomissione di prove. Il primo anche di possesso illegale di arma.

Fonte http://www.farodiroma.it/2016/11/01/halloween-negli-states-la-notte-degli-zombie-si-tinge-di-rosso-sangue/

Tragedia di Halloween USA: morti due bimbi e la loro mamma, molti minorenni feriti

Un carro che stava effettuando una parata porta a porta per la “notte delle streghe” del 31 ottobre è rimasto coinvolto in un incidente con un’auto a Chunky, un paese nel Mississipi – Morti sul colpo due bambini e la loro madre, altri sette minori sono rimasti feriti. Fonte

Lloran a madre e hijas muertas en Halloween en Mississippi

Halloween finisce in tragedia con due morti a Denver

Denver (USA) 1 nov 2016– Una celebrazione della notte delle streghe si è conclusa in una sanguinosa tragedia, dove due uomini sono stati uccisi e un altro è stato portato in ospedale dove si trova in condizioni critiche. L’incidente è avvenuto nella notte del 31 ottobre nella via 4300 Columbine  dove a quanto pare si svolgeva una festa di Halloween. Le autorità stanno indagando sul motivo per cui sarebbe scattata la sparatoria che ha tolto la vita di due dei presenti.

Al momento non ci sono informazioni sui sospetti. I vicini della zona hanno affermato di aver  sentito spari e poi hanno visto un uomo fuggire lungo la strada.

Fonte http://noticias.entravision.com/2016/10/31/una-fiesta-de-halloween-termina-en-tragedia-con-dos-muertos/

“Incubo halloween” in Texas: uomo mascherato da Freddy Krueger spara a 5 persone

Halloween in Texas, un falso Freddy Krueger terrorizza San Antonio. La polizia si è messa sulle tracce di due persone coinvolte nella sparatoria avvenuta all’alba di domenica nel nord-ovest della città, ad una festa di Halloween in cui sono rimaste ferite cinque persone.
L’autore della sparatoria era vestito come il personaggio della serie di film horror “A Nightmare on Elm Street” ed era accompagnato da almeno un’altra persona. Cinque persone, quattro uomini e una donna, in seguito alla sparatoria sono stati portati in ospedale e sono ancora in prognosi riservata.

Fonte http://www.farodiroma.it/2016/11/01/halloween-in-texas-un-falso-freddy-krueger-spara-a-cinque-persone/

Uccisi padre e figlio mentre giravano per le case per il rito “dolcetto scherzetto” di halloween: attaccati e uccisi da due uomini mascherati da “clown assassini”, che viaggiavano su una moto per le strade di Città del Messico

In mezzo ad un clima di paura causato dal fenomeno di killer mascherati da clown terrificanti, la festa di Halloween è diventata una tragica notte delle streghe a Città del Messico, dove sono state uccise due persone. Inoltre, due persone sono rimaste ferite da colpi di pistola, i cui autori sono stati gli stessi  individui mascherati sulle moto.

Fonte http://amqueretaro.com/mexico/2016/11/02/tragedia-en-halloween-mueren-dos-personas-durante-ataques-en-cdmx

L’ultima follia di “halloween” a Roma: pistole a piombini e violenza

L’ultima moda è sparare piombini ad autobus e autisti dell’ATAC.  Ancora ignota, per ora, l’identità di chi, nella notte di halloween,  si è divertito a lanciare piombini sull’autobus, mandando in frantumi il vetro di una porta e quello appena a lato di un passeggero. E’accaduto in un quartiere a Roma.

Fonte http://www.farodiroma.it/2016/11/01/follie-di-halloween-pistole-a-piombini-e-violenza-danneggiato-mezzo-atac-a-tor-bella-monaca/

Cosenza, GdF sequestra 3,5 mln di articoli di travestimenti per Halloween: seri pericoli per la salute delle persone

Gli articoli sequestrati, destinati perlopiù ai consumatori più giovani, sono risultati potenzialmente pericolosi poiché gli acquirenti, indossandoli per i travestimenti, sarebbero stati esposti al rischio di contrarre infezioni cutanee e/o altre malattie dermatologiche. A conclusione dell’operazione sono stati sequestrati tre milioni e mezzo di maschere e altri accessori per i travestimenti di Halloween e sette persone sono state segnalate alle autorità amministrative competenti per l’accertamento delle violazioni. Una persona è stata denunciata alla locale Procura della Repubblica per il reato di contraffazione.

Fonte http://www.ilvelino.it/it/article/2016/10/31/cosenza-gdf-sequestra-35-mln-di-articoli-contraffatti-per-halloween/111e9f83-11fd-4510-9bb4-28ae80f563cd/

Secondo un’inchiesta del giornale Die Welt, in Germania, nelle ultime settimane, ci sono stati almeno 30 attacchi, rapine o aggressioni di criminali in costume da clown armati. Simili episodi sono stati registrati in altre parti d’Europa, anche nel Regno Unito. Per evitare possibili derive negative del fenomeno, alcuni bar ed esercizi commerciali inglesi, hanno annunciato di negare l’accesso ai clienti che indossano costumi o maschere di clown ad Halloween. La “clown hysteria” si diffonde sempre di più anche in Sicilia: l’ultima famigerata moda horror viene dagli USA e si espande con “halloween”,(è il clown assassino dei libri horror di Stephen King) con individui vestiti da clown che si divertono a terrorizzare le persone durante la notte, dilaga sempre più. Con l’avvicinarsi della festa di Halloween, la polizia americana ha lanciato l’allarme: “C’è il rischio emulazione”. Come riportato da BlogSicilia, gli ultimi a pagarne le conseguenze sono stati due studenti del liceo di Bagheria, che erano andati a Caccamo per una riunione dell’Uds (sindacato studentesco). Alla fine dell’incontro, i due sono stati bloccati e spaventati da due individui mascherati da clown: di fronte alle loro grida, i pagliacci sono fuggiti.

Le vittime del macabro scherzo sono state portate al P.T.E. territoriale e prese in cura dalle U.O. di competenza. È anche stata presentata una denuncia contro ignoti. Anche a Termini immerese, nella notte del 31 ottobre 2016, due ragazzi sono stati aggrediti da individui vestiti da clown, in piazza San Carlo. Segnalati alcuni casi anche a Palermo.

L’Aquila, bussa alla porta per Halloween: bimba di 6 anni azzannata alle gambe da un rottweiler, gravissime lesioni

Sangue sul pianerottolo e ciocche di capelli sparsi un po’ ovunque, a terra un rottweiler moribondo accoltellato per evitare una strage.
Si è trasformata nel peggiore dei modi, la falsa festività “halloween” che viene celebrata il 31 ottobre con bambini che girano di casa in casa recitando la formula ricattatoria del Trick-or-treat, (Dolcetto o scherzetto in Italia). Una bambina di 6 anni col fratellino di 7 giravano mascherati da streghe per bussare alle case: la bimba ed un uomo 66enne (il nonno), intervenuto per salvarla, sono stati quasi sbranati dall’attacco del cane molosso, forse spaventato dal “travestimento stregonesco”… Entrambi la bimba ed il nonno ricoverati urgentemente in ospedale con gravi lesioni alle gambe.

Fonte:http://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/cane_attacca_bambina_6_anni_rottweiler-2056629.html

17enne accoltellato nella notte di Halloween:

Tragedia sfiorata nella notte di Halloween a Squillace Lido, nel Catanzarese. Uno studente è finito in ospedale al termine di una lite scoppiata all’esterno di una discoteca.

Fonte http://www.zoom24.it/2016/11/02/catanzaro-squillace-lido-accoltellamento-festa-halloween-34565/

Tragedia ad Halloween, muore 17enne investito fuori dalla discoteca

CASORIA (Napoli)- Si chiude in tragedia la notte di Halloween di Alfonso Pernasilio, 17enne di Casoria, travolto da un’auto alle 4 del mattino, all’esterno di un locale  in via Ripuaria, a Varcaturo. Era uscito con gli amici per trascorrere la notte in discoteca.

Fonte http://www.marigliano.net/_articolo.php?id_rubrica=48&id_articolo=48025

Halloween, vandali colpiscono la chiesa di Santa Maria in Colle (Treviso)

MONTEBELLUNA – Vandali in azione la notte di Halloween alla chiesa di Santa Maria in Colle a Mercato Vecchio. Il piazzale di una delle chiese simbolo di Montebelluna è stato deturpato con scritte fatte con le bombolette spray ed immondizia lasciata ovunque. C’erano scritte senza senso, fatte giusto per il gusto di “divertirsi”, bottiglie di birra vuote, cicche di sigarette e persino cartoni della pizza gettati ovunque. Il gesto ha scatenato indignazione sul web. La speranza dei cittadini e dell’amministrazione comunale è che ora i responsabili possano essere individuati e sanzionati grazie ai filmati dell’impianto di videosorveglianza.

Fonte http://www.oggitreviso.it/halloween-vandali-colpiscono-santa-maria-colle-148211

Blitz di satanisti al cimitero, il giorno prima di halloween: bestemmie e inni a Satana tra i loculi

AURONZO (Belluno)31 ottobre 2016- «666 Satana è risorto» e poi bestemmie vergate a colpi di spray sulle pareti di alcune tombe di famiglia al cimitero di Auronzo. Scritte inequivocabili che inneggiano al culto del maligno e all’ignoranza di chi gioca con la fede degli altri. Seguaci di satana o “ragazzate” che violentano nel profondo la sensibilità di chi chiede rispetto per i propri affetti, specialmente in prossimità del 2 novembre in cui tanti si recano a visitare le tombe dei propri defunti. Il parroco di Auronzo parla di «ignoranza e di pericolosità della falsa festa di halloween». Le foto sono state scattate da un cittadino e quindi girate all’assessore comunale Lorenzo De Martin che ha voluto subito renderle pubbliche per denunciare la gravità del fatto: «Atto criminale, altro che vandali. Servono le telecamere». E partono le denunce.

Fonte:http://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/cimitero_profanato_bestemmie_satana_auronzo-2054972.html

Trafugate le reliquie di San Don Bosco e di Santa Teresa di Lisieux nella chiesa di S. Francesco a Garbatola, (frazione di Nerviano): Sfregio satanista e furto su commissione per mercato nero di occultisti.

Questo furto sacrilego è avvenuto agli inizi del mese di ottobre 2016, ma si sa che per tutto il mese satanisti/occultisti si preparano alla notte di “halloween”, 31 ottobre il capodanno satanico, in cui vengono oltraggiati simboli di fede cristiana. Nella zona di Legnano erano già state prese di mira alcune chiese, profanando le Ostie consacrate, sporcando con escrementi…Raid vandalici di stampo satanista. Una situazione che costrinse la diocesi milanese a intervenire con la chiusura di una chiesa, che di solito era aperta ogni giorno…

Fonte http://www.ilgiorno.it/cronaca/reliquie-don-bosco-1.2567668

BELLUNO – MASCHERATI DA STREGHE E MOSTRI, ASSALTANO LA CASA DI UNA SIGNORA ULTRAOTTENTENNE, A RISCHIO INFARTO.

Casa imbrattata con lancio di uova e altro. E calci e pugni alla porta: l’anziana si sente male. Altro che «dolcetto o scherzetto»: la serata di Halloween si trasforma in un incubo per un’ultraottantenne di Castion. Perché i ragazzi vestiti in maschera che lunedì sera hanno suonato alla sua porta non si sono accontentati di trovare chiuso. E probabilmente poco importava loro dei dolcetti, visto che si sono divertiti a prendere a calci e pugni la soglia. Poi, sono andati oltre. Sono arrivati fino alle minacce. Tanto da provocare un malore all’anziana. «Si è davvero passato il limite – racconta Iole De Biasi, la figlia della signora che si è sentita male -. Mia mamma ha temuto che quei ragazzi le entrassero in casa. E ha avuto un malore per la paura. Ho fatto una denuncia contro ignoti, perché così è davvero troppo».

Fonte:http://www.ilgazzettino.it/nordest/belluno/halloween_choc_bulli_assaltano_la_casa_dell_anziana_belluno_colta_da_malore-2058173.html

RITUALI SATANICI HALLOWEEN: MACABRO RITROVAMENTO DI GATTI MORTI E ORNATI DI CORONE DI TRIFOGLI- UN CANE UCCISO ALL’INTERNO DI UN CERCHIO MAGICO

Cinque gatti morti e ornati di corone di trifoglio sono stati trovati la mattina del 1° novembre 2016 in uno stabile in V.le Europa al rione Bozzano(Brindisi). Stando a quanto ha fatto sapere l’associazione Aidaa sarebbero stati uccisi  la notte del 31 ottobre durante i festeggiamenti di Halloween. “Le circostanze fanno pensare a un atto macabro e di estrema crudeltà” dicono da Aidaa perché gli animali sono stati rinvenuti a pochi metri di distanza l’uno dall’altro, ornati da corone di trifoglio, e con vicino dei pezzi di wurstel. Uno dei gatti era infilato alla base della radice di un albero, in una nicchia, sempre con del trifoglio accanto. La segnalazione è giunta da una abitante del condominio che ha allertato gli organi di polizia municipale.

All’indomani di Halloween, in provincia di Benevento, è stato ritrovato un povero cane, ormai morto, all’interno di un cerchio magico tracciato a terra.

L’immagine del cane, condivisa sui social, ha sollevato l’indignazione tanto più che il cane era vicino all’abitazione dei suoi proprietari, dove viveva in un giardino con un altro esemplare e un cucciolo, che sono stati risparmiati.

Fonte http://www.amoreaquattrozampe.it/2016/11/02/animali-vittime-di-rituali-nella-notte-di-halloween/

Fonte http://www.brindisitime.it/notte-di-halloween-macabro-ritrovamento-di-gatti-morti-e-ornati-di-corone-di-trifogli-foto/

Rubano calici e Ostie consacrate dalla chiesa per fare messe nere a Halloween. Corriere del Veneto (Padova e Rovigo)25 Ott 2016

Mancano solo sette giorni alla notte di Halloween e c’è qualcuno che si sta preparando a passare la festa più paurosa dell’anno celebrando messe nere e riti pagani con oggetti rubati nelle chiese. Si spiega così l’incursione notturna nella chiesa di Busa di Vigonza dove i ladri l’altra notte sono riusciti a entrare forzando la porta. Rubati i soldi che si trovavano nella cassetta delle offerte, ma anche cinque calici e sei contenitori di S. Ostie Consacrate che erano ben chiusi in sacrestia. A fare la denuncia è stato il parroco, sul furto stanno indagando i carabinieri di Pionca.

https://www.pressreader.com/italy/corriere-del-veneto-padova-e-rovigo/20161025/281749858895387

Riti satanici nei parchi di Roma la notte di Halloween 

Guardie zoofile hanno trovato nel Parco di Villa Gordiani, al Prenestino, i segni inequivocabili di riti satanici con la scoperta di un altare e le scritte 666 (il numero della Bestia e del Diavolo) su alberi e rocce http://www.romatoday.it/cronaca/riti-satanici-halloween-2016.html

ROVINATA LA CHIESA DEL CRISTO, IN PIENO CENTRO STORICO A BRINDISI nei pressi di Porta Lecce, ASSALITA DAI VANDALI DI HALLOWEEN, CHE L’HANNO COMPLETAMENTE IMBRATTATA…il Comune non interviene. Fonte http://www.brindisitime.it/ancora-vandali-alla-chiesa-del-cristo-e-nessuno-si-preoccupa-di-intervenire-dossier-fotografico/

Vandali in azione a Settimo: ragazzi devastano il centro storico.

Vandali in azione, la notte di Halloween, nel centro storico di Settimo Torinese appena risistemato con un’ingente spesa di 800mila euro. Un gruppo di ragazzi mascherati ha devastato gli arredi di alcune vie del paese dell’hinterland torinese. In particolare sono stati incendiati alcuni cassonetti dei rifiuti, divelto cestini dei rifiuti e panchine, danneggiato auto in sosta. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Chivasso, che però non sono riusciti ad intercettare i giovani, che nel frattempo si erano dati alla fuga. La speranza è che le immagini delle telecamere del Comune riescano a fornire informazioni utili per identificare i vandali. Sarà difficile identificarli, se avevano il volto coperto dalle maschere di “halloween”…

Fonte http://www.ansa.it/piemonte/notizie/2016/11/01/vandali-devastano-centro-di-settimo_03e066fb-94b9-45d5-97e6-565dd4daeaf8.html

Fonte:http://www.ilgazzettino.it/vicenza_bassano/vicenza/longare_riviera_berica_schianto_due_morti_di_barbarano_due_feriti-2056536.ht

Fonte http://www.vivereancona.it/2016/11/02/senigallia-tragedia-nella-notte-di-halloween-giovane-anconetano-falciato-da-unauto/613404

Halloween, notte di vandalismi. Nonostante lo spiegamento di forze predisposto dal comando della polizia locale, a Bergamo l’hanno fatta da padrone le scorribande di giovani, che hanno devastato luoghi pubblici e case private

Fonte http://www.ogliopo.laprovinciacr.it/news/ogliopo/153082/halloween-notte-di-vandalismi.html

Bari, 85 autobus dell’Amtab assaliti nella notte: il “buon halloween” dei vandali

Fonte http://bari.ilquotidianoitaliano.com/cronaca/2016/11/news/bari-85-autobus-imbrattati-nella-notte-buon-halloween-ai-vandali-134303.html/

Lo ‘scherzetto’ di Halloween a Bari: vandali al San Paolo, bidoni rovesciati e uova lanciate contro case 

Fonte http://www.baritoday.it/cronaca/halloween-vandali-bidoni-rovesciati-san-paolo-quartieri.html

Isola Vicentina, Halloween “vandalico”: i ragazzi, scoperti, sono stati costretti dal sindaco a ripulire. Risse e vandalismi, il bilancio della notte horror.

Un gruppo di ragazzi ha passato il 1° novembre ripulendo piazza San Vitale a Castelnovo, dove i festeggiamenti per Halloween erano degenerati in lancio di uova, farina ed altri atti vandalici.“http://www.vicenzatoday.it/cronaca/isola-vicentina-halloween-vandalico-i-ragazzi-ripuliscono.html

Halloween, il sabba dei vandali a Rossano, celati da una maschera che serviva anche per non farsi riconoscere.

Fonte http://lapiazzaweb.com/halloween-il-sabba-dei-vandali/

Halloween notte di vandali a Ragusa: adolescenti mascherati prendono di mira un salone parrocchiale e distruggono vetrate

Fonte http://ragusatelegraph.it/2016/11/notte-halloween-notte-vandali/

Lo schianto in scooter e la morte: halloween, una notte di angoscia a Pistoia

E’ morto sotto gli occhi degli amici, Antonio Minichello, 16 anni, residente a Quarrata. I ragazzi tornavano dopo la festa mascherata per “halloween” a Poggio a Caiano.

Fonte http://www.lanazione.it/pistoia/cronaca/schianto-scooter-minichello-1.2644542

 LA TRAGEDIA DI HALLOWEEN NELL’ARENA DI MADRID, DOPO 4 ANNI:

Nella sentenza in tribunale, i giudici hanno stabilito che la morte di cinque giovani e le gravi lesioni ad altri 29 giovani, che si erano accalcati nell’Arena di Madrid nel 2012 per l'”evento party di halloween” si sono verificate a seguito del mancato controllo del sovraccarico di persone, essendo entrate nell’arena circa 16.600 persone.  Il Tribunale Provinciale di Madrid ha recentemente imposto a Miguel Angel Flores, organizzatore dell’evento,  una condanna a quattro anni di carcere, per avere cercato solo il proprio beneficio economico, senza tenere conto della sicurezza delle persone.

Fonte http://irispress.es/2016/11/01/madrid-arena-halloween/

HALLOWEEN sempre più VIOLENTO: Picco di omicidi, anche di bambini, 9 furti e rapine a mano armata in sole 24 ore a New Orleans durante i “festeggiamenti di halloween”

Fonte http://www.wwltv.com/news/crime/violent-halloween-9-armed-robberies-2-carjackings-1-homicide/345757856

 

Annunci

Preghiere di adorazione e di liberazione, in riparazione dei sacrilegi

Invocazioni alla Santissima Trinità:

“Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo. A Dio solo onore e gloria.
Benediciamo il Padre e il Figlio con lo Spirito Santo, lodiamolo ed esaltiamolo nei secoli.
Noi ti invochiamo, ti lodiamo, ti adoriamo, Santa Trinità. Tu sei la nostra speranza, la nostra salvezza, il nostro onore, o beata Trinità.
Liberaci, salvaci, rinnova la nostra vita, o beata Trinità. Santo, Santo, Santo il Signore Dio onnipotente, che era, che è e che verrà.
A te onore e potere, o beata Trinità, a te gloria e potenza nei secoli.
A te lode, gloria, azione di grazie nei secoli dei secoli, beata Trinità.
Dio santo, Dio forte, Dio immortale, abbi pietà di noi e del mondo intero”
(dal Rito degli esorcismi e preghiere per circostanze particolari)

Preghiera a tutti i Santi

O spiriti celesti e voi tutti Santi del Paradiso, volgete pietosi lo sguardo sopra di noi, ancora peregrinanti in questa valle di dolore e di miserie.

Voi godete ora la gloria che vi siete meritata seminando nelle lacrime in questa terra di esilio. Dio è adesso il premio delle vostre fatiche, il principio, l’oggetto e il fine dei vostri godimenti. O anime beate, intercedete per noi!

Ottenete a noi tutti di seguire fedelmente le vostre orme, di seguire i vostri esempi di zelo e di amore ardente a Gesù e alle anime, di ricopiare in noi le virtù vostre, affinché diveniamo un giorno partecipi della gloria immortale.
Amen.

Preghiera in riparazione dei sacrilegi

“ Mio Dio, io credo adoro e spero e Ti amo.
Ti chiedo perdono per coloro che non credono,
che non adorano , non sperano e non Ti amano. Santissima Trinità, Padre, Figlio, Spirito Santo, vi adoro profondamente e vi offro il preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di nostro Signore Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli del mondo, in riparazione degli oltraggi, sacrilegi e indifferenze con cui Egli stesso è offeso e per i meriti infiniti del suo Santissimo Cuore e del Cuore Immacolato di Maria, vi domando conversione dei poveri peccatori.”

(Preghiera dell’Angelo a Fatima, dalle Memorie di suor Lucia)

Gesu’ mio misericordia

In riparazione delle bestemmie, Sempre sia lodato, benedetto, amato, adorato, glorificato, il Santissimo, il Sacratissimo, l’adoratissimo eppure incomprensibile – Nome di Dio in cielo, in terra e negli inferi, da tutte le creature uscite dalle mani di Dio. Per il Sacro Cuore di nostro Signore Gesu’ Cristo nel Santissimo Sacramento dell’altare. Amen

  • Preghiera di adorazione e riparazione

    Lodato e adorato sia in eterno il SS. Sacramento dell’Altare
    Mio Dio e mio Salvatore Gesù, vero Dio e vero Uomo,
    degna vittima all’Altissimo, Pane vivo e sorgente di vita eterna,
    ti adoro con tutto il cuore nel divin Sacramento dell’Altare
    col desiderio di riparare l’indifferenza, le irriverenze
    e le profanazioni che ricevi in questo ineffabile Mistero.
    Mi prostro davanti alla santissima tua Maestà
    per adorarti a nome di tutti quelli
    che non ti hanno mai adorato
    e che saranno forse tanto infelici da non lodarti mai.
    Vorrei poter raccogliere nella mia fede, nel mio amore
    e nell’offerta del mio essere
    tutto l’amore che essi potrebbero offrire a onore e gloria tua
    per la distesa dei secoli.
    E per santificare questa adorazione
    e rendertela più gradita la unisco, mio Salvatore,
    alle lodi e alle adorazioni della tua Chiesa universale.
    Guarda alle mie intenzioni, più che alle mie parole.
    Desidero dirti
    tutto quello che il tuo Spirito ispira alla tua Santissima Madre e ai tuoi Santi
    e tutto ciò che tu stesso dici al Padre in questo Sacramento
    dove sei suo perpetuo olocausto
    e nel beato seno che ti genera dall’eternità
    nel quale, per l’essenza divina,
    sei con Lui e con il Santo Spirito
    una cosa sola.
    AMEN

Preghiere di liberazione a Gesù e Maria:

“O Gesù Salvatore, Signore mio e Dio mio, mio Dio e mio tutto, che con il sacrificio della Croce ci hai redenti e hai sconfitto il potere di Satana, ti prego di liberarmi da ogni presenza malefica e da ogni influenza del Maligno.
Te lo chiedo nel tuo Santo Nome, te lo chiedo per le tue Sante Piaghe, te lo chiedo per la tua Croce, te lo chiedo per l’intercessione di Maria, Immacolata e Addolorata.
Il sangue e l’acqua che scaturirono dal tuo costato scendano su di me per purificarmi, liberarmi e guarirmi. Amen.”

“O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a te che hai ricevuto da Dio la missione di schiacciare la testa di Satana, noi chiediamo umilmente di mandarci legioni celesti, perché al tuo cospetto inseguano i demoni, li combattano, reprimano la loro audacia e li respingano nell’abisso. Amen.”

Sigillo e consacrazione al Sangue di Gesù:

“Nel nome di Gesù io sigillo me stesso, la mia famiglia, questa casa e tutte le fonti di sostentamento col prezioso Sangue di Gesù Cristo.”

“Io consacro me stesso nel Sangue preziosissimo di Gesù Cristo († segno di croce sulla fronte) sotto il manto di Maria († segno di croce sulla fronte) e sotto la protezione di San Michele Arcangelo († segno di croce sulla fronte).”

“Signore Gesù, il tuo Sangue prezioso mi avvolga e mi circondi come scudo potente contro tutti gli assalti delle forze del male in modo che io possa vivere pienamente in ogni istante nella libertà dei Figli di Dio e possa sentire la tua pace, rimanendo saldamente unito a Te, a lode e gloria del tuo Santo Nome. Amen.”

Consacrazione a San Michele Arcangelo:

“O glorioso San Michele Arcangelo, principe della milizia celeste, fedele e sottomesso agli ordini di Dio, vincitore dell’orgoglio di Lucifero, che hai respinto gli angeli ribelli nell’Inferno, a te mi consacro, prendimi sotto la tua protezione. A te consacro la mia famiglia, i miei beni, i miei amici e la mia casa. Difendimi e proteggimi nei pericoli della vita, assistimi come avvocato nell’ora della mia morte e conducimi nella gloria eterna accompagnato dagli Angeli e dai Santi. Amen.”

Preghiera di liberazione a Maria Santissima:

“O Augusta Regina del Cielo e Sovrana degli Angeli, a te che hai ricevuto da Dio il potere e la missione di schiacciare la testa di Satana, noi chiediamo umilmente di mandarci le legioni celesti, perché al tuo comando inseguano i demoni, li combattano ovunque, reprimano la loro audacia e li respingano nell’abisso dell’Inferno. Amen.”

Preghiera di difesa a San Michele Arcangelo:

“San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; contro le malvagità e le insidie del Diavolo sii nostro aiuto. Ti preghiamo supplichevoli: che il Signore lo comandi! E tu, principe delle milizie celesti, con la potenza che ti viene da Dio, ricaccia nell’Inferno Satana e gli altri spiriti maligni che si aggirano per il mondo a perdizione delle anime. Amen!”

Preghiere di protezione di un luogo:

“Signore Gesù ti prego di formare col tuo santissimo Sangue una fortezza intorno a questo luogo contro ogni assalto delle forze infernali. Amen.”

“Visita o Padre la nostra casa (ufficio, negozio…) e tieni lontano le insidie del nemico; vengano i Santi Angeli a custodirci nella pace e la tua benedizione rimanga sempre con noi. Per Cristo, Nostro Signore. Amen!”

Preghiera di liberazione a Dio Padre a tutti gli Angeli e i Santi

“O Signore tu sei grande, tu sei Dio, tu sei Padre, noi ti preghiamo per l’intercessione e con l’aiuto degli arcangeli Michele, Gabriele, Raffaele, affinché i nostri fratelli e sorelle siano liberati dal Maligno che li ha resi schiavi. O Santi tutti venite in nostro aiuto.
Dall’angoscia, dalla tristezza, dalle ossessioni, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
Dall’odio, dalla fornicazione, dall’invidia, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
Dai pensieri di gelosia, di rabbia, di morte, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
Da ogni pensiero di suicidio e aborto, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
Da ogni forma di sessualità cattiva, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
Dalla divisione di famiglia, da ogni amicizia cattiva, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
Da ogni forma di malefizio, di fattura, di stregoneria e da qualsiasi male occulto, noi ti preghiamo: liberaci o Signore.
O Signore che hai detto: “Vi lascio la pace, vi do la mia pace”, per l’intercessione della Vergine Maria, concedici di essere liberati da ogni maledizione e di godere sempre della tua pace. Per Cristo nostro Signore. Amen.”

Preghiera contro il maleficio:

“Kyrie eleison. Signore Dio nostro, o Sovrano dei secoli, onnipotente e onnipossente, tu che hai fatto tutto e che tutto trasformi con la tua sola volontà; tu che a Babilonia hai trasformato in rugiada la fiamma della fornace sette volte più ardente e che hai protetto e salvato i tuoi santi tre fanciulli; tu che sei dottore e medico delle nostre anime; tu che sei la salvezza di coloro che a te si rivolgono. Ti chiediamo e ti invochiamo: Vanifica, scaccia e metti in fuga ogni potenza diabolica, ogni presenza e macchinazione satanica, ogni influenza maligna e ogni maleficio o malocchio di persone malefiche e malvagie operati sul tuo servo (nome). Fa che in cambio dell’invidia e del maleficio ne consegua abbondanza di beni, forza, successo e carità; tu, Signore che ami gli uomini, stendi le tue mani possenti e le tue braccia altissime e potenti e vieni a soccorrere e visita questa immagine tua, mandando su di essa l’angelo della pace, forte e protettore dell’anima e del corpo, che terrà lontano e scaccerà qualunque forza malvagia, ogni veneficio e malia di persone corruttrici e invidiose; così che sotto di te il tuo supplice protetto con gratitudine ti canti: “Il Signore è il mio soccorritore e non avrò timore di ciò che potrà farmi l’uomo”. “Non avrò timore del male perché tu sei con me, tu sei il mio Dio, la mia forza, il mio Signore potente, Signore della pace, padre dei secoli futuri”. Sì, Signore Dio nostro, abbi compassione della tua immagine e salva il tuo servo (nome) da ogni danno o minaccia proveniente da maleficio, e proteggilo ponendolo al di sopra di ogni male; per l’intercessione della più che benedetta, gloriosa Signora, la Madre di Dio e sempre vergine Maria, dei risplendenti arcangeli e di tutti i tuoi Santi. Amen.”
(dal Rituale Greco).

Preghiera contro ogni male:

“Spirito del Signore, Spirito di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, SS.Trinità, Vergine Immacolata, Angeli, Arcangeli e Santi del Paradiso, scendete su di me: Fondimi, Signore, plasmami, riempimi di te, usami. Caccia via da me le forze del male, annientale, distruggile, perché io possa stare bene e operare il bene. Caccia via da me i malefici, le stregonerie, la magia nera, le messe nere, le fatture, le legature, le maledizioni, il malocchio; l’infestazione diabolica, la possessione diabolica, l’ossessione diabolica; tutto ciò che è male, peccato, invidia, gelosia, perfidia; la malattia fisica, psichica, spirituale, diabolica. Brucia tutti questi mali nell’Inferno, perché non abbiano mai più a toccare me e nessun’altra creatura al mondo. Ordino e comando con la forza di Dio onnipotente, nel nome di Gesù Cristo Salvatore, per intercessione della Vergine Immacolata, a tutti gli spiriti immondi, a tutte le presenze che mi molestano, di lasciarmi immediatamente, di lasciarmi definitivamente, e di andare nell’Inferno eterno, incatenati da S.Michele arcangelo, da S.Gabriele, da S.Raffaele, dai nostri angeli custodi, schiacciati sotto il calcagno della Vergine Santissima. Amen.”
(autore: Don Gabriele Amorth)

Preghiera di rinuncia a Satana:

(Rinuncia generale:)
“Nel nome di Gesù Cristo rinuncio a Satana e ad ogni legame occulto, alla sua opera sul mio spirito, alla sua opera sul mio corpo, alla sua opera sulla mia mente e a tutti i legami con ogni suo seguace. Amen.”

(Rinuncia particolare:)
“In nome di Gesù Cristo rinuncio allo spirito di: Odio, Rancore, Risentimento, Maledizione, Invidia, Gelosia, Divisione, Anticristo, Maleficio, Asmodeo, Vendetta, Violenza, Superbia, Potere, Orgoglio, Ribellione, Vanagloria, Avarizia, Lussuria, Impudicizia, Adulterio, Stregoneria, Negromanzia, Cartomanzia, False religioni, Menzogna, Paura, False spiritualità, New age, Divinazione, Astrologia, Medianità, Occultismo, Magia, Inganno religioso, Ateismo, Morte, Disperazione, Angoscia, Confusione, Accidia, Alienazione, Malattia, Alcolismo, Droga, Scoraggiamento, Turpiloquio, Gola, Orgoglio, Agitazione, Ozio.”

Litanie al Preziosissimo Sangue di Gesù:

“Scenda o Signore il tuo Sangue divino sull’anima di (nome) per fortificarla e liberarla, e sopra il Demonio per abbatterlo. (x 50 volte con la corona del Rosario)
Signore, pietà.
Cristo, pietà.
Signore, pietà.
Cristo, ascoltaci.
Cristo, esaudiscici.
Padre celeste Dio, abbi pietà di noi.
Figlio redentore dei mondo Dio, abbi pietà di noi.
Spirito Santo Dio, abbi pietà di noi.
Santa Trinità unico Dio, abbi pietà di noi.
Sangue di Cristo, Unigenito dell’eterno Padre, salvaci.
Sangue di Cristo, Verbo di Dio incarnato, salvaci.
Sangue di Cristo, della nuova ed eterna alleanza, salvaci.
Sangue di Cristo, scorrente a terra nell’agonia, salvaci.
Sangue di Cristo, profuso nella flagellazione, salvaci.
Sangue di Cristo, stillante nella coronazione di spine, salvaci.
Sangue di Cristo, effuso sulla croce, salvaci.
Sangue di Cristo, prezzo della nostra salvezza, salvaci.
Sangue di Cristo, senza il quale non vi è perdono, salvaci.
Sangue di Cristo, nell’Eucaristia bevanda e lavacro delle anime, salvaci.
Sangue di Cristo, fiume di misericordia, salvaci.
Sangue di Cristo, vincitore dei demoni, salvaci.
Sangue di Cristo, fortezza dei martiri, salvaci.
Sangue di Cristo, vigore dei confessori, salvaci.
Sangue di Cristo, che fai germogliare i vergini, salvaci.
Sangue di Cristo, sostegno dei vacillanti, salvaci.
Sangue di Cristo, sollievo dei sofferenti, salvaci.
Sangue di Cristo, consolazione nel pianto, salvaci.
Sangue di Cristo, speranza dei penitenti, salvaci.
Sangue di Cristo, conforto dei morenti, salvaci.
Sangue di Cristo, pace e dolcezza dei cuori, salvaci.
Sangue di Cristo, pegno della vita eterna, salvaci.
Sangue di Cristo, che liberi le Anime dei Purgatorio, salvaci.
Sangue di Cristo, degnissimo di ogni gloria ed onore, salvaci.
Agnello di Dio, che togli i peccati dei mondo, perdonaci o Signore.
Agnello di Dio, che togli i peccati dei mondo, esaudiscici o Signore.
Agnello di Dio, che togli i peccati dei mondo, abbi pietà di noi.
Ci hai redenti, o Signore, con il tuo Sangue. E ci hai fatti regno per il nostro Dio.
(Preghiamo) O Padre, che nel Sangue prezioso del tuo unico Figlio hai redento tutti gli uomini, custodisci in noi l’opera della tua misericordia, perché celebrando questi santi misteri otteniamo i frutti della nostra redenzione. Per Cristo nostro Signore. Amen.”angeli-eucaristia

EVVIVA I SANTI nostri veri amici! Holywins non “Halloween”: la santità vince!

Vogliamo opporci veramente al bullismo alla violenza ed al nichilismo dilagante tra i giovani? Allora ISPIRIAMOCI AI NOSTRI VERI AMICI, I SANTI ED INVITIAMO I BAMBINI A VESTIRSI DA SANTI, a conoscere le vite dei Santi, nostri compagni di vita, che ci danno veri esempi di valore, di vite veramente vissute e spese per costruire un mondo migliore! 

SI MOLTIPLICANO IN ITALIA LE INIZIATIVE NELLE PARROCCHIE CON LE FAMIGLIE, PER RISCOPRIRE IL VERO SIGNIFICATO DI HALLOWEEN (VIGILIA DI TUTTI I SANTI,  31 ottobre, Festa di Tutti i Santi 1 novembre, Memoria di tutti i nostri cari defunti 2 novembre), PER AIUTARE I BAMBINI (ed anche gli adulti!) A RISCOPRIRE LE VITE DEI SANTI, specialmente di quelli di cui portiamo il nome, in forma gioiosa creativa istruttiva e coinvolgente! 

EUROPA/SPAGNA –

Diverse diocesi spagnole hanno incoraggiato i fedeli a celebrare, il prossimo 31 ottobre, la festa di “Holywins” con immagini e costumi di Santi, vergini e religiosi, in risposta alla festa più popolare di Halloween. Le diocesi di Cádiz, Cartagena, Alcalá e Ciudad Rodrigo sono tra quelle che, attraverso parrocchie, scuole o associazioni cristiane, hanno esortato i credenti a celebrare la festività di Tutti i Santi con costumi attinenti alla fede cattolica.
“Con Holywins, che significa ‘la santità vince’, si vogliono evitare i festeggiamenti di Halloween, riscattando il senso della festa cattolica del giorno di Tutti i Santi” si legge in un comunicato della diocesi di Cartagena (Murcia), pervenuto a Fides, che organizza per il secondo anno consecutivo questa festa. Dal canto suo, la diocesi di Alcalá de Henares sottolinea che, “nonostante Halloween significhi vigilia di Tutti i Santi, attualmente la festa non ha alcuna relazione con la fede cristiana”. Inoltre questa diocesi, che è stata la prima in Spagna a celebrare Holywins nel 2008, assicura che non pretende di andare contro Halloween, ma neanche intende “condividere il culto per la morte e l’esaltazione del mostruoso o del cattivo che porta con sè, dato che è proprio dei cristiani celebrare il trionfo della vita e promuovere la bellezza e il bene”.
Anche la diocesi di Cádiz si è unita all’iniziativa dopo aver costatato “come ogni anno prenda sempre più forza la festa di Halloween e i bambini cristiani vengano assorbiti in questo ambiente contrario alla speranza nella resurrezione”. “La festa proposta è rivolta a tutti i bambini che frequentano la catechesi, agli alunni delle nostre scuole, ai movimenti laici, alle associazioni apostoliche, ai giovani e alle loro famiglie perché la santità è la festa di tutti” afferma la nota.
(AP) (26/10/2016 Agenzia Fides)

quelli-vestiti-come-i-santi-foto-massimo-renzi-02
A Frontiera (Rieti) QUELLI VESTITI COME I SANTI! Bambini e genitori insieme in Parrocchia e per le vie della città, la sera del 31 ottobre

Padre Maurizio Botta: «Presentare in modo convincente la santità alla quale tutti siamo chiamati». Don Aldo Buonaiuto ai genitori: «Comprate la storia dei santi»

Vetrine addobbate con scheletri, ragnatele e zucche; dolcetti a forma di teschi o pipistrelli in bella mostra nelle pasticcerie; abiti da fantasmi e streghe in vendita in molti negozi: tutto pronto per Halloween, ricorrenza pagana originaria dei popoli celti. Da molti è ritenuta solo una carnevalata per piccoli e grandi, festeggiata tanto nelle scuole quanto nei locali pubblici. Pochi sanno che in realtà nasconde ben altro: business e occultismo vanno a braccetto. Se da un lato in questo periodo le industrie di caramelle e dolciumi, maschere, abiti carnevaleschi e zucche subiscono una impennata nelle vendite e i locali registrano il tutto esaurito, dall’altro i satanisti celebrano, proprio il 31 ottobre, il loro capodanno satanico, momento propizio per adescare e iniziare nuovi adepti all’occultismo. Basti pensare che al numero verde nazionale anti sette della Comunità Papa Giovanni XXIII (800228866) nel mese di ottobre e nei primi giorni di novembre arrivano decine di telefonate al giorno da parte di genitori preoccupati, e a volte disperati, per come vedono rincasare i figli dopo alcune “feste”. Un fenomeno che in Italia non ha nessuna radice né tradizione, eppure negli ultimi anni i bambini aspettano questo giorno per divertirsi dimenticando che la tradizione cristiana celebra la festa di Tutti i Santi.

«Halloween non trasmette nessun messaggio positivo, eppure, stranamente, e in modo inquietante le prime pagine dei libri scolastici per bambini sono dedicate a questo fenomeno – afferma don Aldo Buonaiuto, responsabile del servizio anti–sette della Comunità Papa Giovanni XXIII e autore del libro “Halloween. Lo scherzetto del diavolo” -. Abbiamo dimenticato la festa di Ognissanti, perché in quei libri di scuola non c’è la storia di persone realmente vissute la cui vita dovrebbe essere nota non solo ai cristiani ma a tutta la società civile? Halloween non è più una festicciola relegata ai bambini, sono giorni in cui vengono esaltati i mostri e non so quanto la nostra società abbia bisogno di questa esaltazione della violenza, del sangue, di tutto ciò che è mostruoso. Le nuove generazioni sono bombardate da questa sottocultura del macabro».

Per padre Maurizio Botta, della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri e vicario parrocchiale a Santa Maria in Vallicella, «c’è la necessità di presentare in modo forte e convincente la santità alla quale tutti siamo chiamati facendo capire già ai bambini che Dio può fare santi anche noi, nella nostra piccolezza, trasformandoci in grandi uomini e donne come quelli che celebriamo. È questo che rende debole la festa: si parla sempre di grandi santi del passato ma Cristo può rendere santi anche noi oggi. Se non si prende coscienza di questo, Tutti i Santi sarà sempre una festa vissuta in modo triste». Di qui l’appello di don Aldo, che invita insegnanti cattolici, catechisti, educatori, gruppi, associazioni e movimenti, sacerdoti ad impegnarsi «a rafforzare questa solennità cristiana per far comprendere l’inutilità del fenomeno Halloween. Bisogna avere il coraggio di offrire la festa luminosa dei santi e ai genitori chiedo di comprare ai figli la storia dei santi».

Fonte http://www.romasette.it/halloweencultura-del-macabro-valorizzare-la-festa-dei-santi/

Padre disperato:”Mio figlio irretito dai satanisti sul web. Così l’ho salvato.Noi genitori troppo distratti.”

Bologna, Resto del Carlino, 25 ottobre 2016. Intervista al padre di un adolescente finito nel circuito delle sette online: “Riti, formule in alfabeto runico, pratiche di concentrazione ed evocazione degli spiriti, mio figlio è stato irretito dai compagni di classe e dai siti internet a seguire il satanismo, io e mia moglie disperati: così ci siamo rivolti al GRIS”. Qui, al centro del GRIS, arrivano genitori e familiari spaventati, il telefono squilla senza sosta, telefonano e scrivono famiglie disperate. Il marito, la moglie, la sorella, il figlio adolescente sono finiti nel labirinto di sètte occultiste sataniste e psicosette. Circoli chiusi anzi prigioni. Centinaia di richieste d’aiuto all’anno. Il GRIS garantisce informazione sugli inganni delle sètte, ma anche assistenza e consulenza. Il segretario nazionale, il dott. Giuseppe Ferrari, parla di 50mila adepti tra sette e movimenti religiosi alternativi solo in Emilia Romagna.  

Il padre è un professionista bolognese che si è rivolto al GRIS. Accetta di incontrarci dopo molte telefonate e qualche riserva. Lo fa per «poter essere utile agli altri. All’inizio avevo pensato a una curiosità. Poi mi sono allarmato. E ho indossato le vesti del detective».

Suo figlio, chierichetto e catechista, a 17 anni ha cominciato a dialogare in rete con i satanisti.

«In famiglia ce ne siamo accorti per caso, lui forse per ingenuità ha lasciato molte tracce in giro. Chiedeva come si diventa satanisti. L’interlocutore spiegava, non si diventa, si è».

Cos’ha scoperto?

«Ad esempio che mio figlio condivideva questo interesse con i suoi compagni di classe, al liceo».

Adolescenti e minorenni.

«La cosa più preoccupante è che entravano in contatto con altre persone che non sono riuscito a individuare. Lui e un amico chiedevano: come si fanno queste esperienze, come si apre un cerchio? Parlavano di magia. Ho trovato appunti scritti in alfabeto runico».

L’obiettivo?

«Banalmente, anche come conquistare una ragazza. Facevano pratiche di concentrazione. Si davano consigli a vicenda su come migliorare. Recitavano formule di pseudo preghiere. Questa è la cosa che mi ha toccato di più. A un certo punto ho trovato proprio un’invocazione a Satana».

Per ottenere cosa?

«Non lo so. Era un’invocazione…Un amico riferiva di aver avuto un’esperienza di contatto con uno spirito, una presenza satanica, così scriveva spaventato. Gli rispondeva una terza persona: sì perché sei andato a evocare quello spirito. Stai chiuso lì e non ti muovere. Lui raccontava di lampadine che si accendevano e spegnevano».

Allucinazioni?

«Evocazioni, quella era la pratica che loro cercavano di imparare».

Dove porta questa strada?

«Non lo so davvero. Entrando in contatto con questo mondo mi sono reso conto che siamo abituati a pensare al satanismo come a qualcosa di estremo, che difficilmente viene a contatto con il nostro quotidiano. Invece il satanico è molto più presente. Penso ad Halloween. Tante cose se analizzate con profondità portano a un’unica fonte».

Come ha affrontato l’argomento con suo figlio?

«Con mia moglie all’inizio abbiamo provato a farci vedere incuriositi. Lui ci spiegava che ci sono diverse forme di satanismo. Quello associato ai riti e alle messe nere, alle cose più spinte. Poi un filone più spirituale. Mio figlio è molto chiuso. Ha cercato di negare, all’inizio. Poi si è lasciato andare. Un giorno ci ha detto, io sono un satanista. Oggi ha confessato: “sono stato uno stupido”».

Bugia o verità?

«Spero sia vero. Lo vedo più sereno. Impegnato in parrocchia».

Tutto risolto?

«Non lo so. Mi resta qualche dubbio. Com’è possibile, gli ho chiesto, che tu da un giorno all’altro dici di non essere più satanista e i tuoi amici che lo sono non ti chiedano niente?».

Con chi ne avete parlato?

«Prima con il nostro parroco che ci ha messo in contatto con don Aldo Buonaiuto della Comunità papa Giovanni XXIII, quello del numero anti sette. Lui ci ha indirizzato al GRIS».

Il gruppo nazionale di ricerca e informazione socio religiosa aperto dalla Curia bolognese.

«Questa vicenda ci ha aperto un mondo sconosciuto che ci ha molto spaventato. Non sapevamo bene cosa fare, con mia moglie abbiamo pregato molto».

La fede.

«Ci ha aiutato tanto. Ci siamo detti, il bene c’è, il bene vince. Ma ci sentivamo impreparati su un punto, come interloquire con nostro figlio facendogli capire questo. La sua ricerca non è banale. Evidenzia una sete di spirituale».

Buona domanda, cattive risposte, la premessa dei Vescovi emiliani alla mappa sulle sette, era il 2013:

http://www.grisrimini.org/documenti/magistero/Religiosita_alternativa_2013.pdf

Ricerca anche più rischiosa, a 17 anni.

«Mi sto facendo l’idea che i ragazzi dell’età di mio figlio siano mondi completamente sconosciuti e difficilmente conoscibili. Davvero hanno tutti gli strumenti per rendersi introvabili. Possono buttarsi in questo tipo di pratiche o in altre. Ma non c’è assolutamente un desiderio di incontro e dialogo. E da parte nostra c’è troppa distrazione».

SQUADRA POLIZIA ANTISETTE (SAS), parla la dirigente Maria Carla Bocchino:780b5-dir-mariacarlabocchino-1c2b0dirigentepoliziadistato
L’ARMA DELLA DENUNCIA.
L’esistenza della Squadra Antisette della Polizia di Stato dimostra che per il Ministero il problema delle sètte è grave ed è in crescita. Con la Polizia, collaborano tutte le associazioni di volontariato, il loro contributo è fondamentale. Noi perseguiamo i reati. Ci arrivano segnalazioni, da enti e cittadini, di casi di settarismo e violazione della legge. Sempre più gravi le TRUFFE messe in atto da psicosette, da ciarlatani a organizzazioni più strutturate. La finalità fondamentale è estorcere denaro. Promettono che si migliora il potenziale umano e si guarisce da malattie incurabili. Così convincono le persone a tralasciare le cure tradizionali. Gli fanno credere che, acquistando quella certa erba o quell’olio, guariranno senza intossicarsi. Il problema è che non c’è prevenzione su questi inganni nè vera informazione: ci vuole la volontà della vittima che deve denunciare. Ma spesso queste vittime non si vedono così, capiscono di essere stati ingannati solo anni dopo, quando è troppo tardi e spesso perdono la vita, oltre ai propri risparmi.
TANTI GIOVANISSIMI SI INGUAIANO CON LE SETTE SUL WEB: si deve fare prevenzione, educazione nelle scuole per un uso consapevole della rete. Questo monitoraggio non si può affidare solo alle forze di  Polizia. I ragazzini credono a quei messaggi diffusi dalle sette sul web. L’affabulazione sul web è preoccupantissima! Allora direi ai genitori: vegliate sui vostri figli e denunciate! 
Fonte

Halloween: Come una festa cristiana è stata scippata dalla Massoneria dal 1717 ad oggi, altro che “festa celtica”!

Si avvicina il 31 ottobre e le maestre nelle scuole elementari fanno a gara a proporre ai bambini spettri, maghi, vampiri, demoni e mostri. Ma diciamo le cose come stanno e insegniamo la verità ai nostri bambini: HALLOWEEN letteralmente SIGNIFICA VIGILIA DI TUTTI I SANTI “All Hallows Eve”! E’ UNA FESTA CRISTIANA, che è stata scippata dalla Massoneria occultista, fondata nel 1717 a Londra, fino ad oggi, per essere usata come PROPAGANDA DELLE SETTE SATANISTE E NEOPAGANE, CHE LA NOTTE DEL 31 OTTOBRE ‘FESTEGGIANO IL CAPODANNO DI SATANA’ E IL GRANDE SABBA DELLA STREGONERIA WICCA.

Troviamo i riferimenti a questa ‘festa satanista e pagana’ nei testi: la Bibbia di satana di Anton LaVey, 1966, fondatore della Chiesa di satana in California, il quale esplicitamente scrive che la notte del 31 ottobre è il “capodanno satanico, la notte della grande evocazione di demoni “; nei testi Wicca ‘Strega Teenager-Teen witch ‘ di Silver Ravenwolf, e in molti altri testi di stregoneria moderna, Halloween è considerata la “notte del grande sabba delle streghe”…dunque, NON E’ UNA FESTA DI CARNEVALE, E’ UN RITUALE OCCULTISTA DI MASSA, perchè dobbiamo sottometterci (e far sottomettere i nostri bambini) a questa farsa che non ci appartiene e che è una menzogna ?! oltre ad un business commerciale horror, totalmente antieducativo?
NON ESISTE TRACCIA, IN NESSUN TESTO CELTICO AUTOCTONO, DI UN FESTEGGIAMENTO DEL GENERE così come lo vediamo oggi, con bambini e adulti mascherati da demoni, streghe, maghi, vampiri e serial killer e, l’ultima moda, anche da terroristi dell’ Isis muniti di asce per la decapitazione…rendiamoci conto….

QUALI SONO LE VERE FONTI STORICHE SULLA VERA HALLOWEEN E SUI CELTI –
Samuin è il nome gaelico di un mese che corrisponde più o meno a novembre: il giorno di Samhain segnava dunque l’inizio invernale della metà dell’anno, e fu chiamato per questo “il giorno in mezzo agli anni”. La festa è citata come Vigilia di Tutti i Santi, per la prima volta, in un TESTO IRLANDESE detto prosaicamente “La mucca grigia” del 1100. Altro che preistoria! Ognissanti è una festa cristiana, portata negli Stati Uniti dagli irlandesi e dagli scozzesi- SAN PATRIZIO, IL PATRONO DI IRLANDA, ERA DI ORIGINE CELTICA e molte notizie sui druidi le abbiamo proprio dal suo libro autobiografico Confessio del 450: la conversione al Cristianesimo dei Celti/irlandesi avvenne in modo pacifico e fu accolta con grande gioia, perchè San Patrizio liberò la popolazione dalle paure dei sacrifici umani dei druidi e dal timore dei demoni.patrick_stained-glass
Gli irlandesi ricordavano nella notte di Halloween i martiri cristiani, in una celebrazione che anticipava la festa dei Santi del 1 novembre e la festa del 2 novembre, quando ogni famiglia ricordava i propri defunti. Il Cristianesimo ha rivoluzionato il rapporto coi defunti: mentre i pagani seppellivano i morti lontano dalla città, in quanto ne avevano timore e li sentivano contaminanti, i primi cristiani hanno venerato i corpi dei Santi, costruendo su di essi gli altari e poi le chiese e i villaggi. Il ricordo dei defunti è stato posto dai Padri della Chiesa nel periodo autunnale, quando anche la natura sembra appesantita da un sonno mortale e i giorni si accorciano fino al solstizio d’inverno.

Sappiamo che, già nel periodo dell’opera missionaria di evangelizzazione di San Patrizio, 440 d. C., l’Irlanda si era liberata dagli antichi culti sacrificali dei Celti.

I CELTI NON CI HANNO LASCIATO NESSUNA TESTIMONIANZA SCRITTA AUTOCTONA, perchè la scrittura era vietata dai druidi (la casta sacerdotale dei Celti). Afferma Mircea Eliade il maggior antropologo culturale del ‘900: “A causa della proibizione rituale della scrittura, non disponiamo di nessun testo sulle religioni dei Celti continentali che sia redatto da un autoctono. Le nostre uniche fonti sono costituite da alcune descrizioni di scrittori greco-latini e da un gran numero di monumenti figurativi, in gran parte di epoca gallo-romana” (Mircea Eliade, Storia delle credenze e delle idee religiose, vol II, ed BUR, 2006, p.144). I druidi sono scomparsi definitivamente nel VII sec. d.C., integrandosi con la cultura e il popolo romano.
E’ evidente che non è possibile nessuna sopravvivenza di una tradizione celtica, senza la costante ed ininterrotta trasmissione da parte della sua gerarchia sacerdotale del suo apparato cultuale e sacrificale, oltrechè del deposito spirituale da cui nasce.
Per il prof. Adolfo Morganti “Halloween, come tutte le mode culturali unisce – non di rado – la superficialità, la artificiosità e la ambiguità, in cui l’interesse storico e filologico viene facilmente sacrificato sull’altare del libero mercato e della invenzione pura”.

L’ESOTERISMO MASSONICO HA RE-INVENTATO LA MITOLOGIA DEI CELTI E DEI DRUIDI, PER TENTARE DI ELIMINARE IL CRISTIANESIMO.

stonehenge
Gruppi esoterici neoceltici a Stonehenge, nel Wiltshire, Inghilterra

I movimenti neo-celtici sono ri-nati basandosi su una falsa mitologia fatta di leggende e “false pretese settarie”, normalmente anticristiane, nel ‘ 700 con lo sviluppo di concezioni esoteriche ( sapere misterioso e nascosto che è fonte di potere solo per pochi). Nel 1717, anno della fondazione della Massoneria, nella stessa taverna, l’Apple Tree Pub, in cui si fondò la Grande Loggia Madre, apparve il “primo ordine dei druidi”. L’esistenza “reale” di questi gruppi inizia nei primi decenni del ‘900 (cfr. Cecilia Gatto Trocchi, “Sette sataniche e occultismo”, Newton & Compton Editori, 2005, Roma, pp.27.28). “La neo-stregoneria … si mescola al revival celtico e druidico, al neopaganesimo, alla magia cerimoniale che in Inghilterra si espresse nell’Ordine Ermetico della Golden Dawn o Alba Dorata che vide al suo interno intellettuali ed artisti e scrittori … ma anche Aleister Crowley il più importante mago del Novecento” (Cecilia Gatto Trocchi, Le sette in Italia, p.82) e considerato padre del satanismo moderno.

LE VERE NOTIZIE STORICHE SUI CELTI E SUI DRUIDI: SACRIFICI UMANI AI LORO DEI SANGUINARI
Anticamente, sui Celti, “lo storico STRABONE (nato 63 a.C.circa) riferisce che in Irlanda le pratiche cultuali erano presiedute da incantatori druidi e le cerimonie religiose erano simili ad orge” (Enrico Malizia, “Ricettario delle Streghe”, ed Mediterranee, 2003, p.37). “Sacerdotesse celtiche risiedevano in un isolotto alla foce della Loira e narra Strabone che una volta all’anno celebravano una festa sanguinaria nella quale erano al tempo sacrificatrici e vittime … I Greci alle orge di Samatracia paragonavano altre orge druidiche celebrate in un isola vicina alla Britannia” (Decio Cinti, Storia delle religioni, vol.I, Società Editrice Libraria, 1961, p.424).

Stonehenge è considerata dai neopagani (streghe e maghi moderni, come si vede in foto recenti), il “centro della ritualità celtica, un tempio primitivo solare e lunare, etc…” , ma le scoperte archeologiche hanno rivelato che si tratta di un tempio per i sacrifici umani © Wessex Archaeology. Questo è solo un esempio dei tanti ritrovamenti similari nell’area di Stonehenge:

“Una tomba con scheletri umani accatastati l’uno sopra l’altro, tutti sepolti insieme nei pressi del famoso cerchio di pietre antiche: erano quattro adulti e due bambini. Sono stati sacrificati in un rituale, dato che tra le vertebre sono state ritrovate punte di frecce ed i crani presentano profondi tagli provocati da lame, quindi morti violente. Insieme agli scheletri umani, sono state sepolte carcasse di animali, facenti parte dei sacrifici agli dèi della fertilità”.    

http://www.dailymail.co.uk/news/article-3225816/Did-ancient-Brits-build-Stonehenge-II-temple-human-sacrifice-Discoveries-ancient-people-died-violent-deaths-nearby-sites.html
Per distinguere tra mito e realtà storica occorre ricordare che la fonte più autorevole sui Galli o Celti che dir si voglia resta, per gli studiosi seri, il DE BELLO GALLICO (“La guerra gallica”) di GAIO CESARE AUGUSTO(I sec. a.C.). Riferisce l’imperatore romano Gaio Giulio Cesare che i Celti facevano sacrifici umani ai loro dèi sanguinari. Avevano enormi manichini di vimini che riempivano di uomini vivi, anche innocenti, a cui davano fuoco per propiziarsi gli dèi: “Tutta la popolazione dei Galli/Celti è molto dedita alle pratiche cultuali e per quella ragione, coloro che sono colpiti da malattie troppo gravi e che si trovano in guerra e in pericolo, o sacrificano uomini al posto delle vittime o fanno voto che sacrificheranno se stessi e si servono dei druidi come esecutori per quei sacrifici; poichè pensavano che la volontà degli dei immortali non potesse essere placata se non si paghi la vita di un uomo al posto della vita di un uomo, e hanno stabilito a spese pubbliche sacrifici di quel genere. Altre stirpi galliche hanno simulacri di straordinaria grandezza, le membra dei quali intrecciate con i vimini riempiono di uomini vivi; ed essendo stati incendiati questi, gli uomini avvolti dalla fiamma spirano. Credono che siano più graditi agli dei immortali i sacrifici di coloro che sono stati sorpresi in un furto o in un assassinio o in qualche altro delitto; ma quando manca la disponibilità di questa categoria ricorrono anche al sacrificio degli innocenti” (Gaio Cesare Augusto, De bello gallico, Libro V, n°16, ).

133f1811db29b2096e472db5d5288c61
Calderone celtico di Gunderstrup: scena di sacrificio umano

“Quanto ai popoli Celti abbiamo basso rilievi del calderone di Gundestrup, del I secolo a.C., in cui sono raffigurate scene di sacrifici umani, e la celebre testimonianza di Cesare nel De Bello Gallico: ‘i druidi immolano uomini come vittime e promettono che immoleranno loro stessi’. E prosegue: ‘Altri hanno simulacri di smisurata grandezza le cui membra con teste di vimini riempono di uomini vivi; poi danno loro fuoco’. Pratiche rituali analoghe vengono raccontate anche da PLINIO e da TACITO nelle Annales (XIV, 30) ed esistevano, contemporaneamente, anche presso Britanni e abitanti dell’Irlanda” (Francesco Agnoli, Indagine sul cristianesimo, PIEMME, 2010, p.128).

ALTRA USANZA CELTICA: ESPORRE LE TESTE MOZZATE DEI SACRIFICATI SULLE PORTE DELLE CASE E DEI TEMPLI –
LA DECAPITAZIONE RITUALE: DA QUESTA USANZA E’ NATA LA ZUCCA DI HALLOWEEN
Nella mitologia Celtica -gallica le teste mozzate rivestivano una notevole importanza e avevano delle proprietà magiche. La religione celtica si fondava sul culto di numerosi dei, il principale Teutanes, ai quali erano dedicati sacrifici umani ed animali, come si vede nel famoso Calderone di Gundestrup (I sec. a. C.)magini-celti-004Lo storico greco Diodoro Siculo (I sec.a. C.) raccontava, con raccapriccio, che i guerrieri gallici, quando uccidevano un nemico, gli tagliavano la testa e l’appendevano al collo del cavallo, poi, tornati ai loro villaggi, esponevano il cranio sulla soglia di casa come un trofeo, oppure lo offrivano agli Dei nei santuari, mettendo candele all’interno del cranio. Tutto ciò fu confermato anche da Strabone e Tito Livio. Gli antropologi hanno osservato che la simbologia del cranio si riferisce all’offerta agli dei pagani del sangue e dell’anima dei nemici sacrificati per ottenere ‘favori’.
RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI: Presso Marsiglia, un gruppo di santuari dei Celti attesta la pratica della decapitazione rituale. Il più importante è quello di Roquepertuse (VI-II sec. a. C.) il cui portico è formato da nicchie contenenti crani inchiodati appartenuti a vittime sacrificali. santuario-di-roquepertuseIn Britannia, nel forte di Bredon Hill, Worcestershire, le teste mozzate venivano poste su pali all’ingresso, a protezione della roccaforte (Nelle Americhe, un’altra popolazione pagana, gli Aztechi, avevano la consuetudine di decapitare le vittime di sacrifici, per poi porre il cranio in una sorta di cavalletto, chiamato tzompantli accumulandone grande quantità, tanto da formare intere pareti).  ZUCCA DI ‘HALLOWEEN’: Da qui, è nata la leggenda irlandese di Jack O’lantern, una reminiscenza dell’usanza celtica di fare offerte di sacrifici umani alle divinità pagane: quindi la zucca che diamo ai bambini è in realtà una testa umana decapitata in onore ai demoni…..
LA ZUCCA E LA DEA ROMANA POMONA? anche questo è un altro mito da sfatare: Halloween non c’entra nulla con Pomona, dea pagana mitologica, era una ninfa, dea di tutti i frutti (non delle zucche!) viene raffigurata nuda e con in mano spighe ,uva e altri frutti, quindi affermare che è a questo mito che si deve collegare la zucca di Halloween è un controsenso storico. Pomona era una dea della fertilità (ce ne parla il poeta latino OVIDIO nelle Metamorfosi cap XIV, che ci descrive i travestimenti del dio Vertumno per tentare di sedurre e possedere Pomona! che alla fine, dopo varie peripezie, si concede a Vertumno…quindi l’origine di questo mito ha connotazioni orgiastiche e con la commemorazione dei defunti non ha proprio nulla a che fare). Quello che sappiamo per certo è che a Roma si celebravano i VERTUMNALIA, ma non ci sono date precise, forse il 13 agosto, sembra nei cambi di stagione,per propiziare i raccolti e si facevano sacrifici di animali per il dio Vertumno e per la dea Pomona, con orge e con stupri di giovani vergini …(come erano soliti fare tutti gli dèi pagani, in particolare Zeus, come ci racconta la vasta mitologia antica greca e romana ). http://www.antika.it/003260_vertumno.html

BOICOTTIAMO HALLOWEENhalloween-contro1-480x372Torniamo a ricordare con devozione i nostri cari defunti, i nostri Santi, che pregano con noi e per noi da qui all’eternità, nella Pace eterna, non nel terrore demoniaco. Va ricordato che il neo-protestantesimo americano nega il culto dei Santi, lo combatte e lo demonizza. Nell’Ottocento, dimenticato il rapporto coi Santi e la memoria dei nostri defunti (che MAI vanno ‘evocati’, come ci insegna la Bibbia, ma si prega per loro e con loro) , resta un pasticcio neo-stregonesco, un’evocazione ambigua di forze maligne, una moda horror, sulla spinta del decadentismo.
A tutto questo da almeno 10 anni si è sovrapposto il revival della magia paganeggiante, della stregoneria New Age, dell’occultismo e del satanismo. E’ quindi accaduto che una festa cristiana sia diventata pagana e non viceversa. Non a caso i fondatori della neo-stregoneria inglese ed americana hanno “scippato” alla cristianità la festa di Ognissanti per farne una ricorrenza del Sabbah. Non a caso i satanisti celebrano i loro riti ad Halloween (TIPICO DEI SATANISTI: IL ROVESCIAMENTO DEL CREDO CRISTIANO). La festa così concepita si configura inconsapevolmente come un sortilegio , una sorta di rituale di necromanzia mercantile molto kitsch. Un folklore da fast food: che ne sarà della salute mentale e spirituale dei nostri bambini ?

“CRISTO GESU’ HA VINTO LA MORTE e ha fatto risplendere la vita e l’immortalità per mezzo del Vangelo”, San Paolo, Timoteo 2 -..
“Così dunque voi non siete più stranieri né ospiti, ma siete concittadini dei Santi e familiari di Dio, edificati sopra il fondamento degli apostoli e dei profeti, e avendo come pietra angolare lo stesso Cristo Gesù. ” san Paolo, Efesini 2
“….i sacrifici dei pagani sono fatti a demòni e non a Dio. Ora, io non voglio che voi entriate in comunione con i demòni; non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demòni. ”
I Corinzi,cap 10,21tutti-i-santi-small

NO Halloween: la città di S.Maria Goretti, trasformata nella fiera del macabro e dell’occultismo

Corinaldo, in provincia di Ancona, il paese natale di Santa Maria Goretti, la Santa bambina simbolo di eroismo cristiano, è diventata la capitale italiana della falsa festa di Halloween, propaganda commerciale dell’horror e dell’occultismo. Siamo di fronte ad una gigantesca strategia diseducativa ed anticristiana su scala nazionale. Da diciannove anni il paese di Marietta, martire per la purezza, diventa per 6 giorni fino al 31 ottobre, la fiera del macabro e del cattivo gusto, con un “party a cielo aperto” che coinvolge migliaia di presenze (60mila secondo gli organizzatori dell’ultima edizione). Locali in tema horror e violento, con fattucchiere maghi e medium pronti ad attirare nuove prede nell’inganno della superstizione e nelle sètte; bambine spinte dai genitori a partecipare all’elezione di “Miss Strega”, poi il “Tunnel della Paura” con scenografie di squartamenti e serial killer; lo spettacolo rituale del “corpo di ballo dei Dark Angels”, cioè Angeli Oscuri, in riferimento ai demoni… VIDEO TESTIMONIANZA EX SATANISTA ALLA TRASMISSIONE VADE RETRO: “Nella setta mi consacrarono a satana nella notte di Halloween”.

I satanisti e i neopagani (Wicca) considerano Halloween una delle loro maggiori festività, infatti Anton S. Lavey (1930–1997), il fondatore della Chiesa di Satana, ha scritto nella sua “bibbia satanica”: ‘Le due maggiori festività Sataniche sono Walpurgisnacht (1 maggio) ed Halloween (31 ottobre)”.

L’identità fortemente cristiana della città di Corinaldo verrà messa alla prova ancora di più quest’anno 2016, quando nelle immediate adiacenze della Porta Santa del Santuario di Corinaldo – scelta dal Vescovo di Senigallia (AN) per il Giubileo della Misericordia – nella notte del 31 ottobre si celebrerà il dio della morte celtico Samhain (al quale alcuni corinaldesi hanno ben pensato di dedicare una taverna per questa edizione di Halloween). UN VERO E PROPRIO ATTACCO ALLA FEDE CATTOLICA, uno scempio commerciale e diseducativo che deturpa la città e vuole oscurare la festa dei Santi e la memoria di Santa Maria Goretti.

Occorre ricordare che nel Santuario di Corinaldo sono sepolti i corpi della Santa, quello della madre Assunta Goretti e quello di Alessandro Serenelli: quest’ultimo è noto alle cronache per aver tentato di violentare la dodicenne Maria Goretti, fervente cattolica, che sempre gli si oppose fermamente, appellandosi a Dio e perdonandolo anche nel momento in cui il 18enne Alessandro la accoltellò in un raptus diabolico; la piccola morì in ospedale il 5 luglio 1902; ma Alessandro è noto anche per la sua incredibile conversione, avvenuta in carcere dove scontava la sua pena, allorquando Marietta gli apparve in sogno come un angelo, di nuovo perdonandolo e sorridendogli dal Paradiso mentre gli porgeva dei gigli purissimi: un’esortazione a ritornare a Dio di vero cuore; da quel giorno, il giovane, inorridito per il male compiuto contro la Santa bambina che gli aveva voluto bene come ad un fratello,  scrisse alla madre di Maria, implorando il suo perdono ed esortando i giovani ” a tenersi lontani dagli spettacoli immorali, dai pericoli, dalle occasioni che possono portare al peccato”;  si convertì e decise di dedicare tutta la sua vita a Dio, per riscattare la propria anima, come Marietta gli aveva fatto capire nel sogno. Finì i suoi giorni nel maggio del 1970, nella pace ritrovata nel Convento dei Frati Cappuccini di Ascoli Piceno. UN LUMINOSO ESEMPIO DI COME IL PERDONO CRISTIANO PUO’ GUARIRE LE ANIME E PORTARLE A DIO: QUESTO E’ IL GRANDE MIRACOLO OPERATO DAL CIELO DALLA PICCOLA SANTA MARIA GORETTI. 

Fonte Santuario S.Maria Goretti  http://www.santamariagoretti.it/wp/it/alessandro-serenelli/

Ma il ghigno diabolico di Halloween da troppo tempo ha invaso la città di questa meravigliosa Santa ed è ora che i fedeli riportino la Luce dei Santi nella città, CON PROCESSIONI E VEGLIE DI PREGHIERA NELLA NOTTE DEL 31 OTTOBRE, per risvegliare le coscienze e smontare lo scempio orchestrato da tanti ciarlatani, sette occultiste e commercianti che fanno soldi sull’ignoranza  dei genitori che portano i loro bimbi a partecipare alle opere delle tenebre.  Molti abitanti di Corinaldo, ignari delle gravissime conseguenze spirituali degli atti – anche involontari – di adorazione a Satana, credono ancora alla menzogna che Halloween sia “un innocente carnevale autunnale”.

amorth1“HALLOWEEN FA SCHIFO! Halloween è una trappola del demonio, che le prova tutte”: lo ha detto il compianto Padre Gabriele Amorth, decano degli esorcisti nel mondo. “Si tratta di una roba pagana, anticristiana ed anticattolica, proveniente da terre nordiche ed esplosa negli Usa. Questa robaccia, pretende, e talvolta ci riesce anche, di mettere in secondo piano ed offuscare la Solennità di Tutti i Santi che celebriamo con gioia il primo novembre. E siccome, appunto, il suo scopo é quello di mettere intralcio alla santità, é una ideazione del demonio che intende scompaginare i piani di Dio. Una dimostrazione della scaltrezza del Nemico: il diavolo cerca di mettere zizzania tra Dio e l’uomo, non tanto per ostilità verso l’uomo, quanto per voler offendere Dio, che é il suo bersaglio preferito, e talvolta, riesce in questo scopo, anche se verrà sconfitto per sempre. I giovani seguono le correnti e questo avviene con maggior intensità in culture ed epoche scristianizzate come questa. Lo ripeto: il demonio sa come operare ed i genitori non sanno più educare i figli, perchè hanno abdicato alla loro responsabilità di educatori e lasciano fare tutto”.

Dobbiamo precisare che solo nel 2013, in Italia, sono state più di quaranta le persone individuate e denunciate per maltrattamento di animali nei riti satanici interrotti nella notte di Halloween. Si intensificano anche i furti di S. Ostie consacrate in prossimità della data del 31 ottobre, e si intensificano delitti, furti e vandalismi nei cimiteri e nelle chiese, morti tragiche nelle discoteche “a tema”, come documentato dalla cronaca nera dei giorni dopo il ciclone Halloween in Usa ed anche in Europa negli ultimi anni.

HALLOWEEN, INACCETTABILE PER I CRISTIANI. La Conferenza episcopale dell’Emilia Romagna ha diffuso un documento per i fedeli di tutte le diocesi in Italia, definendo Halloween come una festa importante per i satanisti, vigilia dell’anno nuovo secondo il “calendario delle streghe” ed anticamera verso l’indottrinamento all’occultismo ed al reclutamento nelle sètte. (50mila persone, solo in Emilia Romagna, aderiscono a sette o culti distruttivi come il satanismo). Una robusta spallata viene anche dal Cardinal Bassetti, vicepresidente della CEI che, intervenuto ai microfoni di TV2000, ammonisce con durezza: “Halloween è la festa delle zucche vuote e stiamo attenti a non diventare noi delle zucche vuote”.

https://noalsatanismo.wordpress.com/2016/10/05/29830/

Sarebbe cosa buona che cominciasse proprio a Corinaldo una grande iniziativa di preghiera in tutte le chiese nella notte del 31 ottobre in preparazione della Festa di Tutti i Santi e che i sacerdoti della diocesi di Senigallia (AN) istruissero un popolo che – per usare le parole del profeta Osea – “perisce per mancanza di conoscenza”. Oggi come ieri non si possono servire due padroni.

Fonti: Vade Retro – La capitale di halloween tra macabro, streghe e inferno 

 

Riti satanici con animali nella notte di Halloween

http://www.articolotre.com/2013/11/halloween-41-persone-accusate-di-riti-satanici-con-gli-animali/

Furto ostie consacrate nelle Marche

http://www.youtube.com/watch?v=YeWNBqhucC

 

Halloween: in siti internet per bambini, si trovano link a siti di satanismo e magia nera. Padre F. Bamonte

Padre Francesco Bamonte, Presidente dell’ Associazione Internazionale Esorcisti:

“Arriva Halloween, ma ciò che c’è dietro è tutt’altro che uno scherzo. In alcuni siti internet di personaggi come pokemon e gormiti si possono trovare link dai quali si accede direttamente a siti di occultismo, di satanismo e magia nera…I pianificatori sociali del male sanno che, se si abituano i bambini, sin dai primi anni di vita, alla familiarità con le immagini e con il linguaggio occultista, in età adulta questi saranno indotti all’occultismo vero e proprio”video-shockero-posseduta-la-mado

In quanto esorcista riporto alcuni esempi palesi, che dimostrano gli effetti di questo scellerato progetto in corso per indurre bambini, adolescenti e giovani alla pratica dell’occultismo in tutte le sue forme e di cui questa festa neopagana e anticristiana di halloween è una delle modalità di diffusione.

Nell’aprile del 2015 – ad esempio – improvvisamente e in maniera molto rapida si è diffusa in un’ampia fascia di bambini, ragazzi e giovani – in Italia e in tutto il mondo occidentale – la pratica di una nuova forma di “seduta spiritica”, imparata guardando dei video su youtube. Su un foglio bianco vengono tracciate una linea orizzontale e una verticale e nei quattro quadranti ottenuti sono scritte due volte le parole: sì e no. Sul foglio vengono poste due matite, a forma di croce. A questo punto si chiede di confermare la propria presenza a un ragazzo defunto di nome Charlie che, in alcuni video, però, è apertamente definito “demone”. Se una matita si muove verso la risposta affermativa, cioè verso il “sì”, si può iniziare a fargli delle domande. E, di volta in volta, secondo le domande fatte, la matita risponderà, muovendosi verso il “sì” o verso il “no”. Un numero considerevole di genitori allarmati ha interpellato molti parroci, chiedendo che cosa dovevano pensare di questo fatto: dalle testimonianze raccolte, infatti, risulta che alcuni ragazzi, che hanno partecipato a questo gioco, hanno vomitato, qualcuno è svenuto; altri hanno cominciato ad accusare disturbi nel sonno; altri hanno cominciato a provare ansia e paure. Il 31 maggio 2015, un quotidiano riportava la notizia di quattro ragazze Colombiane le quali, dopo aver fatto il gioco in cui si evocava Charlie sono state ricoverate, perché mostravano tutte un forte disorientamento. La diagnosi fatta in ospedale è stata di “isteria collettiva con sintomi psicotici”.

Ma non è questo l’unico esempio. Un parroco romano ha fatto una sconcertante scoperta il 29 settembre scorso: uscendo dal recinto della chiesa ha visto un giovane che alternava continuamente sguardi alla facciata e al telefonino che aveva in mano. Il parroco si è incuriosito, si è accostato e, con molta semplicità gli ha chiesto che cosa stesse facendo. Il giovane gli ha detto che stava praticando un gioco on-line, chiamato “Ingress”, il quale presenta un mondo diviso in due. Attraverso alcuni “portali”, devono acquisire la “potenza esoterica” per vincere sugli altri. Questi sono costituiti da luoghi reali, sparsi per la città di Roma, e individuati attraverso quella che nell’esoterismo viene chiamata “mappa astrale”. Il portale in oggetto nel gioco era, senza che il parroco ne sapesse nulla, la chiesa affidata alla sua cura pastorale. C’era la foto della parrocchia scattata di notte e un raggio che partiva da una statua, situata sul tetto della canonica, e una figura oscura, disegnata sul muro della chiesa (che in seguito il parroco ha provveduto a far cancellare).

Ancora un ultimo esempio. Entrando un mattino in una chiesa, in quel momento deserta, vidi un gruppo di giovani, vestiti in un certo modo, la cui età media era di 25 anni, mentre stavano scendendo dal presbiterio. Il loro comportamento mi insospettì fortemente. Osservando in seguito le registrazioni, acquisite grazie alla telecamere poste in chiesa e le indagini fatte su un membro del gruppo che lo guidava, fu accertata l’esecuzione di un rituale satanico, operato nel giro di due soli minuti. Inoltre le forze dell’Ordine perquisendo la sua casa trovarono materiale utilizzato dalle sette sataniche.

Cosa deduciamo da questi esempi? I pianificatori sociali del male sanno che, se si abituano i bambini, sin dai primi anni di vita, alla familiarità con le immagini e con il linguaggio occultista, in età adulta questi saranno indotti all’occultismo vero e proprio affinchè diventi, per le nuove generazioni, l’alternativa al cristianesimo.

L’occultismo è oggi insegnato attraverso figurine, fumetti, cartoni animati, un certo tipo di musica, videogiochi, internet, film, telefilm e romanzi.

In alcuni siti internet di personaggi per bambini si possono trovare link dai quali si accede direttamente a siti di satanismo e di magia nera. L’aberrante esaltazione e celebrazione dell’orrido e dell’occultismo – in tutte le sue forme proposto ogni anno da Halloween – ha, come fine, quello di illudere le nuove generazioni, facendo loro credere che giocare con l’occultismo sia una pratica del tutto innocente, per la quale non si corre alcun rischio. L’occultismo, in realtà espone a pericoli morali, psicologici e spirituali. I danni che può produrre vanno da disturbi fisici, che richiedono intervento del medico a disturbi psicologici o psichici, che richiedono l’intervento dello psicologo e in alcuni casi dello psichiatra a disturbi malefici, che richiedono l’intervento del sacerdote esorcista.

Mi compiaccio con don Aldo Buonaiuto, per il suo impegno e per l’attività che svolge in favore delle vittime dell’occultismo. Il testo che ha prodotto “Halloween: lo scherzetto del diavolo”, risponde a una sentita esigenza, da parte degli operatori pastorali, dei cattolici impegnati nel mondo dell’educazione e dei genitori, preoccupati di avere un efficace mezzo divulgativo, per trasferire alle nuove generazioni il vero senso della vita, davanti alla cultura della morte proposta dai mass media e persino imposta in molte scuole e asili da Halloween. Mi associo, quindi, pienamente al “messaggio di vita” che don Aldo lancia attraverso questo testo e, nel contempo, mi unisco all’invito – rivolto da più parti a tutti i parroci e sacerdoti – perché moltiplichino, nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre, le veglie di preghiera nelle chiese; le processioni dei santi o le rappresentazioni teatrali della vita dei santi nelle sale parrocchiali; feste cristiane alternative, con intrattenimenti per i ragazzi e per le loro famiglie negli oratori; concerti nelle piazze, con la partecipazione di gruppi, cantanti o cantautori della musica cristiana contemporanea.

Padre Francesco Bamonte
*Presidente Associazione Internazionale Esorcisti

Halloween: ex satanista (convertita e ora consacrata a Cristo) descrive i dettagli dei riti della notte delle streghe

ANGELA Calcagno è l’autrice del libro autobiografico “MICHELA FUGGITA DA SATANA. La mia lotta per scappare dall’inferno. Una storia vera”, Editrice Piemme. Nel libro usò uno pseudonimo (Michela, in onore di San Michele Arcangelo) per sfuggire alle minacce di morte della potente setta satanica italiana da cui era scappata. Da un’infanzia vissuta in un ambiente pieno di violenza, alla morte del fidanzato a pochi giorni dalle nozze, dall’abisso in cui si era lasciata cadere seguendo pratiche New Age come il Reiki, nei tanti gruppi dei seguaci del santone Osho, fino ad arrivare a frequentare una ricchissima psichiatra che, dopo averla sottoposta ad ipnosi, la coinvolse in una potente setta satanica, all’incontro “casuale” con Chiara Amirante fondatrice della Comunità “Nuovi Orizzonti”, che avrebbe dovuto uccidere per ordine della setta, ma che, invece, le tende la mano e le fa toccare il perdono di Dio e la liberazione. Fu proprio l’incontro con Chiara, quel giorno in cui Angela con il coltello in tasca bussò alla sua porta, che le ha ridonato la vita. E oggi Angela è una consacrata laica.

FOTO: Angela in una conferenza a Medjugorje; Chiara Amirante.

Questa è la straordinaria testimonianza di ANGELA che, dopo un lungo tortuoso percorso che finalmente l’ha riportata a Casa da Gesù e Maria e nella Comunità Nuovi Orizzonti, oggi non si nasconde più e dedica tutta la sua vita alla preghiera ed all’evangelizzazione, portando la sua testimonianza di conversione e liberazione davanti a tantissimi giovani.

dpiclg“Cercavo l’Amore ed ho incontrato GESU’! L’Amore di Gesù è infinito, siamo noi che mettiamo dei limiti! ”, ha detto tante volte, in numerose conferenze, in cui ha sottolineato il valore incommensurabile di GESU’ EUCARISTIA, potente Sacramento d’Amore di Dio per noi, tanto che le sette sataniste commissionano continuamente furti delle Santissime Ostie consacrate per dissacrarle nei loro riti. Anche a lei, quando era schiava della setta, venne commissionato il furto delle S.Ostie consacrate nelle chiese, come atto di odio contro Cristo e di sottomissione a satana, SPECIALMENTE NEL PERIODO DI HALLOWEEN.

Ecco cosa ha scritto Angela nel suo libro riguardo ai rituali dei satanisti che si accaniscono soprattutto nel periodo di Halloween (31 ottobre, che per noi cristiani è la Vigilia della Solennità di Tutti i Santi) e durante le maggiori solennità cattoliche: 

Tra fine ottobre e inizio novembre, ossia nelle notti precedenti Halloween (31 ottobre) e la memoria dei Defunti (2 novembre), c’era poi l’unico appuntamento in un cimitero, dove profanavamo delle tombe e ne ru­bavamo le ossa, facendo uno specifico rituale che alla fi­ne le distruggeva.

Qualche volta mi è anche capitato di partecipare a un rito in una struttura che sembrava una piccola chiesa sconsacrata. Recentemente ne ho avuto una spiegazione, leggendo la denuncia dell’esperto sacerdote esorcista padre Francesco Bamonte: «Nel corso delle vendite di varie cappelle non più utilizzate per il culto, è accaduto che qualcuna di esse sia stata acquistata proprio da individui che, nascondendo la loro appartenenza a gruppi di satanisti, le hanno poi utilizzate (e utilizzano tutt’ora!) per i loro riti nefandi».

Un “anno liturgico” al contrario

“Dopo la conversione mi ha colpito quanto i satanisti conoscessero tutte le feste della Chiesa e come fossero riusciti a elaborare dei riti che si ponevano in diretta ed evidente opposizione alla liturgia cattolica. Il primo esempio è ovviamente la messa nera, che veniva celebrata in tutti gli appuntamenti e che si concludeva sempre con il sacrilegio dell’ostia consacrata. In contrapposizione alla sacralità dell’altare ecclesiastico, noi “consacravamo” il luogo della cerimonia disegnando, dinanzi all’altare, il «pentacolo»: la stella a cinque punte contornata dal cerchio. Il simbolo veniva realizzato spargendo per terra una polvere di colore nero o rosso. I riti si svolgevano ogni sabato, per dissacrare la domenica, ma anche nelle vigilie di numerose feste cattoliche. Così poteva accadere che ci vedessimo pure per tre notti di seguito. Nel 1995, per esempio, Natale venne di lunedì e così celebrammo il sabato, la domenica e anche il lunedì notte, vigilia di Santo Stefano. L’appuntamento per l’inizio era intorno a mezzanotte, ma il cuore della cerimonia era sempre verso le tre del mattino, in contrapposizione alle tre del pomeriggio della morte di Cristo. Poteva essere l’offerta di una ragazza, oppure il rapporto del Sacerdote con l’iniziata: quando sono stata consacrata io, il momento clou delle tre è stato l’inserimento dell’ostia nella vagina.

Sono rimasta molto colpita quando, in tempi più recenti, ho letto il Diario di santa Faustina Kowalska, l’apostola della Divina Misericordia, e ho compreso ancor meglio il significato di quell’ora benedetta nella quale il Salvatore spirò sulla croce. Scriveva la religiosa, riportando le parole che le aveva rivolto Gesù in persona: «Alle tre del pomeriggio implora la mia misericordia, specialmente per i peccatori, e sia pure per un breve momento immergiti nella mia passione, particolarmente nel mio abbandono al momento della morte. È un’ora di grande misericordia per il mondo intero. In quell’ora non rifiuterò nulla all’anima che mi prega per la mia passione». A suor Faustina Gesù aveva anche ispirato una preghiera, assicurandole: «Quando reciterai questa preghiera con cuore pentito e con fede per qualche peccatore, gli concederò la grazia della conversione». Penso che valga la pena proporre qui quel testo, che la religiosa recitava più volte al giorno: «O Sangue e Acqua, che scaturisti dal Cuore di Gesù come sorgente di misericordia per noi, confido in te».

Numerose feste di santi erano momenti fortissimi della nostra anti-liturgia, come accadeva per esempio nella vigilia dei santi Pietro e Paolo e in quelle degli altri apostoli. Particolare accanimento c’era nelle vigilie di quelli che in vita erano stati più attivi nella lotta contro il demonio. Gemma Galgani si trovava in primissima posizione, e insieme con lei veniva attaccata anche la Congregazione passionista. Lo stesso accadeva con Francesco d’Assisi e la Famiglia francescana e con Benedetto da Norcia e la Famiglia benedettina. Quest’ultimo santo era odiato specificamente a motivo della nota medaglia-croce a lui intitolata, che porta incise alcune sigle esorcistiche: N.D.S.M.D. {Non draco sit mihi dux – Non sia il demonio il mio capo); V.R.S.N.S.M. V. (Vade retro, Satana; numquam suade mihi vana – Allontanati, Satana; non mi indurre in cose vane); S.M.Q.L.I.V.B. (Sunt mala quae libas; ipse venena bibas – Sono cattive le tue bevande; bevi tu stesso i tuoi veleni). Secondo la tradizione devozionale, tramandata nei testi benedettini, la medaglia-croce «scaccia dai corpi umani ogni malefìcio, legatura e qualunque opera diabolica; in qualsivoglia luogo dove è collocata non vi si può accostare persona malefica; rende sicuri gli uomini vessati dall’astuzia e malizia del demonio; è un’arma potentissima contro ogni tentazione, principalmente per conservarsi la purezza del cuore e della mente». I santi venivano osteggiati in quanto erano persone che avevano suscitato avversione in Satana. Insieme con loro si attaccavano anche i devoti. Un esempio è padre Pio, che alla metà degli anni Novanta non era ancora beato (lo sarà nel 1999, e santo nel 2002). Contro di lui si diceva di tutto: si potrebbe affermare che i satanisti lo avevano canonizzato prima dei cattolici, o comunque erano convinti in anticipo della sua santità, ben prima che venisse proclamata ufficialmente dalla Chiesa. C’era inoltre una precisa ritualità contro i suoi «figli spirituali» e contro tutti i suoi devoti, associati ai Gruppi di preghiera: venivano proprio fatte delle maledizioni su di loro e queste espressioni di maledizione potevano durare n’oretta, all’interno della messa nera.

Le “litanie” delle maledizioni

Il periodo più intenso era comunque quello della Settimana Santa. Si trattava davvero di un’ “odissea” perché i riti si susseguivano ogni notte, con modalità diverse, e noi ne uscivamo a pezzi. Cinque giorni di seguito, dal mercoledì alla domenica, nei quali vivevo in un clima di follia umana, continuamente in preda alla droga – la cocaina e le gocce della Dottoressa – che assumevo anche durante le cerimonie. In quella settimana non c’erano rapporti con l’esterno, non lavoravo. Il rito andava avanti fino alle sette-otto del mattino, poi rientravo a casa della Dottoressa e restavo con lei in questa atmosfera diabolica fino alla sera, quando tornavamo nella cripta. Era un periodo particolarmente dedicato ai rapporti sessuali con gli animali. In queste cerimonie, come in quelle dei santi, c’era una particolarità: mentre normalmente veniva raccolto e messo nel calice soltanto il sangue dell’animale sacrificato (uccello, cane, caprone…), qui veniva strappato dal petto il cuore dell’animale e lo si metteva nel calice, per bruciarlo poi a cerimonia ultimata. Il culmine si raggiungeva nelle notti fra il Venerdì e il Sabato Santo e fra il Sabato Santo e la Domenica di Pasqua: per noi in quei momenti Cristo era morto e Satana era il vincitore.”

” […] Al centro di questa particolare attenzione c’erano diversi esorcisti, di cui il Sacerdote di Satana ha l’elenco e le fotografie: l’allora arcivescovo Emmanuel Milingo, il vescovo Andrea Gemma, il defunto padre Candido Amantini, don Gabriele Amorth, padre Matteo La Grua. Ce n’erano altri ancora, dei quali non ricordo più i nomi. Era come una litania dei santi al contrario. Si proclamavano i loro nomi e si lanciavano maledizioni: «Che tu non possa più esercitare», «Che ti colga una malattia mortale»… Insomma “gliele tiravamo”, come si dice a Roma! Per ciascuno di loro il Sacerdote prendeva la foto, la mostrava al semicerchio di  adepti e la bruciava nel braciere, guardandola con attenzione.

Allo stesso modo venivano trattati i fuoriusciti, quelli che avevano abbandonato la setta. I loro nomi venivano maledetti e io stessa oggi posso testimoniare che qualche effetto si manifesta. La costanza e la fedeltà che gli adepti hanno nella persecuzione degli “ex” sono inesauribili. Ci sono due-tre momenti l’anno un po’ più intensi in cui passo delle nottate “animate”. Per esempio ho la sensazione che gli ossicini del corpo mi si rompano a uno a uno, come se qualcuno me li spezzasse. Oppure c’è qualche mobile che si sposta da una parte all’altra. E allora mi dico che a me piace ogni tanto modificare la disposizione dell’arredamento e dunque l’Eterno Padre permette che ciò accada, così da evitare che lo faccia io col rischio di beccarmi il mal di schiena…

Non venivano risparmiate nemmeno le vittime delle cosiddette “stragi del sabato sera”. A un certo punto della messa nera c’era un confratello che passava al Sacerdote una lista con i nomi delle persone che erano morte in tutta Italia a causa di incidenti stradali nel sabato precedente. Lui le leggeva e a ogni nome c’era un boato da parte nostra. Sembrerà assurdo, ma noi sentivamo un moto d’orgoglio, perché consideravamo quei giovani – dei quali la maggior parte era morta sotto l’effetto di droga come dannati, in quanto ci sembrava difficile che la loro anima fosse andata in paradiso. Per i satanisti sono infatti seguaci impliciti del demonio anche tutti quelli che decidono volontariamente di distruggersi mediante la droga, oppure quelli che mercificano il proprio corpo attraverso i rapporti sessuali. Ogni sabato notte consacravamo in modo indiretto tutti costoro e in particolare offrivamo a Satana i giovani che sarebbero morti durante quelle ore. Era insomma come un rituale in due tempi. Nella prima parte venivano proclamati i nomi di quelli morti il sabato sera precedente. Si sentivano cognomi di regioni diverse, mediamente da tre-quattro fino a una decina, e non c’è mai stata una circostanza nella quale non ci fosse almeno un nome. Nella seconda parte venivano invece consacrate tutte le persone che sarebbero morte quella notte dopo la discoteca, sotto l’effetto di droga e alcol. Non si trattava di una maledizione generica, ma di una vera e propria sequenza specifica. A ripensarci oggi, mi risulta sconvolgente che – come i cattolici affidano le anime dei morenti a Dio – così noi affidavamo quelle anime a Satana.” 

“Al termine della MESSA NERA mi fu assegnato il mio primo incarico: TRAFUGARE LE OSTIE CONSACRATE PER I PROSSIMI RITI ” (p.85 ,Michela, “Fuggita da satana. La mia lotta per scappare dall’inferno”, PIEMME, 2007). 

Nello scimmiottamento della Santa Messa – essendo Lucifero l’angelo decaduto, che ha voluto superbamente farsi “uguale a Dio” ed è precipitato nel delirio di onnipotenza di credersi autocreato e senza bisogno della Redenzione dell’unico vero Dio-Trinità in Gesù Cristo – ebbene, nella messa nera i satanisti si legano ritualmente a satana nella sua “schiavitù diabolica” profanando la Santa Eucarestia, con atti disumani di odio verso Cristo, verso il prossimo ed anche autolesionisti …Credono in questo modo di ottenere “poteri satanici”..in realtà, col tempo avviene che
OGNI ATTO SACRILEGO, COMPIUTO CONTRO LA SANTA EUCARISTIA , AVVELENA E DISTRUGGE CHI LO COMPIE, SIA NEL CORPO SIA NELL’ANIMA.
PERCHE’ NELLA SANTA EUCARISTIA C’E’ IL PIU’ GRANDE DI TUTTI I MIRACOLI:
“DIO E’ CON NOI! Gesù, pur essendosene andato, è rimasto con noi nell’Eucaristia. E se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? “(San Giovanni Paolo II)
Nell’ultima Cena, dopo aver celebrato la Pasqua con i suoi discepoli, mentre passava da questo mondo a Suo Padre, Cristo istituì questo Sacramento come memoria perpetua della Sua Passione …
SANTISSIMA EUCARISTIA, IL PIU’ GRANDE DI TUTTI I MIRACOLI: “a coloro che la Sua assenza avrebbe riempito di tristezza, lasciò questo Sacramento come incomparabile conforto”. (San Tommaso d’Aquino).

ACCOGLIERE GESU’ DEGNAMENTE, GUARISCE DA OGNI MALEdbvwtfeshmo
Conosco una persona che aveva spesso dolori atroci: ma, quando si accostava alla Comunione, le pareva che per incanto le sparisse ogni male e rimaneva guarita. Questo le accadeva molto frequentemente. E si trattava di malattie così evidenti da escludere completamente la possibilità di simulazioni. Del resto, se Gesù, quando era nel mondo, guariva gli infermi con il semplice tocco delle Sue vesti, come dubitare che non faccia ancora miracoli, quando viene in noi con il Suo Corpo? Sì: trovandosi in casa nostra, accoglierà ogni nostra domanda. Non è infatti sua abitudine pagar male l’alloggio che Gli si dà, se viene accolto bene nella nostra casa…. (Santa Teresa d’Avila).

SE LA GENTE CONOSCESSE IL VALORE DELLA SANTA EUCARISTIA, L’ACCESSO ALLE CHIESE DOVREBBE ESSERE REGOLATO DALLA FORZA PUBBLICA (S. Teresa di Gesù Bambino).

VIDEO TESTIMONIANZA di ANGELA, agosto 2006: è un po’ lunga, ma vi consigliamo di ascoltarla tutta attentamente, merita tantissimo e vi terrà incollati allo schermo

FONTE: LIBRO “MICHELA FUGGITA DA SATANA. UNA STORIA VERA.” I diritti d’autore di questo libro sono interamente destinati ai progetti di evangelizzazione e di solidarietà che la comunità Nuovi Orizzonti, fondata da Chiara Amirante, sta attuando in diverse parti d’Italia e del mondo. I motivi si intuiranno leggendo queste pagine e rendendosi conto del significato che l’incontro con Chiara ha avuto per la protagonista di questa storia.
QUI alcuni capitoli in formato pdf

Documento CEI su Halloween, New Age, salutismo e consumismo esoterico: anticamere per il reclutamento nelle sètte occultiste e nelle psicosette.

religioni20e20setteALLARME GIOVANI, VITTIME DELLE SETTE E DI UN’AMBIGUA SPIRITUALITA’: documento della Conferenza episcopale dell’Emilia Romagna :“Religiosità alternativa, sette, spiritualismo. Sfida culturale, educativa, religiosa” edito dalla Libreria Editrice Vaticana, 2013. I risultati dello studio sono preoccupanti: 50mila persone, solo in Emilia Romagna, aderiscono a sette o culti distruttivi; in un anno gli affiliati sono aumentati del 20% con un numero sempre maggiore di persone sempre più facili da circuire. Satanismo, esoterismo, spesso nascosti dietro il baluardo del salutismo (yoga, reiki, pratiche New Age del “benessere olistico”), la falsa festa di Halloween che è il capodanno dei satanisti, sono l’anticamera per il reclutamento nelle sètte occultiste e nelle psicosette.

QUI IN FORMATO PDF il documento della CEI nato per aiutare le parrocchie, educatori e catechisti, ma tutti dovrebbero leggerlo attentamente. A PAG 38 del documento I VESCOVI SCRIVONO “HALLOWEEN FESTA ANTICRISTIANA” che un cristiano non può accettare e tantomeno vi deve partecipare in alcun modo.

http://www.grisrimini.org/documenti/magistero/Religiosita_alternativa_2013.pdf

Il vescovo di Ferrara, Mons Luigi Negri, entra in campo, nella Conferenza episcopale dell’Emilia Romagna, contro le ‘sette’ e i movimenti culturali alternativi. I vescovi dell’Emilia-Romagna, compresi l’arcivescovo di Modena monsignor Antonio Lanfranchi e il vescovo di Carpi monsignor Francesco Cavina, hanno presentato questo documento insieme al GRIS per aiutare i tanti adescati nelle sètte, che oggi si travestono da “gruppi spirituali o culturali” o da salutismo e da “autocoscienza del sè”. «Sono queste le periferie della maggioranza del mondo giovanile», afferma monsignor Negri, rilanciando il concetto di «periferie dell’anima» ripetuto da Papa Francesco.

CONTRO IL “FAI DA TE”
Mons Negri è stato tra i principali promotori del documento della Cei emiliano-romagnola presentato alla stampa. I vescovi dell’Emilia-Romagna (insieme a Negri erano presenti anche Francesco Lambiasi, vescovo di Rimini, e Giovanni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio) parlano di «devianze religiose» e di «derive spiritualistiche. In questo momento la società pullula di religioni fai da te- afferma Negri- è un fenomeno molto complesso, che ha anche motivi economici, e che investe giovani e giovanissimi: le grandi discoteche sono i primi luoghi di reclutamento e iniziazione». Il documento è un libretto di un centinaio di pagine, che ha avuto «una gestazione molto seria e approfondimenti scientifici», per mettere in guardia soprattutto le parrocchie. All’indice vengono messe concezioni come gnosticismo, millenarismo, panteismo, relativismo, sincretismo e il credo nella reincarnazione. Ma anche divinazione e cartomanzia, Halloween, New Age, salutismo, yoga, reiki, ufologismo, magia, occultismo e stregoneria.  

La tipologia più diffusa è quella di aggregazioni che si dichiarano apportatrici di “rinnovamento dell’anima” utilizzando pratiche di auto-coscienza-del-sé o di meditazione orientale e che fanno ricorso a spiritismo, “comunicazione astrale”, sciamanesimo (e chi più ne ha più ne metta…), in un sincretismo sfrenato figlio dell’epoca post-moderna. I disparati guru si propongono sotto la falsa veste di santoni e guaritori illudendo poveri sprovveduti che, prostrati da un profondo stato di malessere, sono disposti a credere a tutto nella speranza di guarire. Il risultato finale, notoriamente, è quello di sperperare migliaia di euro e di compromettere ulteriormente la salute fisica e psicologica.

Ancora più pericolose sono le cosiddette “psico-sette” le quali assoggettano menti fragili per mezzo di tecniche di manipolazione mentale, come il love-bombing, una pratica che consiste nel bombardare di attenzioni il possibile nuovo adepto tanto da farlo sentire importante, accolto e amato, creando però una dipendenza affettiva difficilissima da sradicare. Il carattere dell’individuo viene man mano annullato e non c’è più spazio, all’interno della setta, per le opinioni personali. Chi non vuole assoggettarsi alle regole è punito con l’esclusione dal gruppo e l’allontanamento fisico ed affettivo dai propri cari rimasti dentro, compresi coniugi, genitori e figli. Tra tutte, le sette sataniche sono certamente le più devastanti e pericolose perché provano a «corrompere l’annuncio cristiano nel senso diabolico». La principale responsabile del dilagare dei nuovi credo “fai da te” è, a detta di monsignor Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio, «la globalizzazione che sta tentando di ridisegnare le abitudini spirituali della gente inducendola a scegliere la religione come se si trovassero di fronte a una specie di menù “à la carte”».

CONTRO L’EGOCENTRISMO DELLA NEW AGE
Nel documento della Cei emiliano-romagnola si mette al bando la New Age perchè «riduce l’incontro con Dio a una specie di viaggio dentro il proprio io», oltre al fatto che non contempla «la concezione di peccato nè il bisogno di redenzione». Si mette poi in guardia da «santoni e guaritori» e dal salutismo, che «finisce per dissolvere Cristo nell’animismo pagano». Ma non solo. «È bene non sottacere la pericolosità per la salute delle persone- scrivono i vescovi- causata dalla frequentazione di corsi che prevedono l’uso di tecniche mutuate dalla psicoterapia, dallo yoga, dal training autogeno, applicate in modo spurio e disordinato da persone incompetenti, senza adeguati controlli. L’elemento egocentrico-narcisistico, introdotto dall’uso improprio di certe tecniche, può incidere sull’equilibrio psico-affettivo e provocare particolari patologie e disturbi».

HALLOWEEN ANTICAMERA DEL SATANISMO
Fra i fenomeni che spaventano di più, c’è la diffusione della festa di Halloween, considerata «una festa importante per i satanisti», che «il cristiano non può accettare perchè legata strettamente ad atteggiamenti superstiziosi ed è contraria all’autentica vocazione cristiana». Per il teologo don Lorenzo Lasagni «da festa religiosa, Halloween è diventata un prodotto commerciale basato sull’horror banalizzando argomenti sacrali come la vita, la morte e il rapporto con l’aldilà».

Una serie di realtà da cui sono attratti soprattutto i giovani e a cui neppure le parrocchie, come risulta dal documento, in alcuni casi sembrano prestare la necessaria diffidenza e attenzione.

Durissima la nota dei vescovi emiliano romagnoli su Halloween festa nordica importata da noi per ragioni fondamentalmente di consumismo edonistico: una festa basata su superstizioni che possono introdurre a percorsi esoterici pericolosissimi, fino al satanismo , dato che Halloween è il capodanno per occultisti e satanisti, denuncia don Lorenzo Lasagni, parroco a Cervia e consigliere del Gris (Gruppo di ricerca e informazione socio-religiosa), inaccettabile, dunque per un cristiano.  Impossibile «bollare Halloween come innocente carnevale autunnale o come festa del “dolcetto e scherzetto” o del bonario travestimento, ha concluso don Lasagni. Halloween è un settore fondamentale di reclutamento del satanismo e dell’occultismo».

Ecco cosa afferma il Catechismo della Chiesa Cattolica su fenomeni e pratiche divinatorie e magiche (2116): “Tutte le forme di divinazione sono da respingere: ricorso a Satana o ai demoni, evocazione dei morti o altre pratiche che a torto si ritiene che «svelino» l’avvenire (cf. Dt 18,10; Ger 29,8). La consultazione degli oroscopi, l’astrologia, la chiromanzia, l’interpretazione dei presagi e delle sorti, i fenomeni di veggenza, il ricorso ai medium manifestano una volontà di dominio sul tempo, sulla storia ed infine sugli uomini ed insieme un desiderio di rendersi propizie le potenze nasco- 35 ste. Sono in contraddizione con l’onore e il rispetto, congiunto a timore amante, che dobbiamo a Dio solo. Anche portare amuleti è biasimevole. Lo spiritismo spesso implica pratiche divinatorie o magiche. Pure da esso la Chiesa mette in guardia i fedeli.”

In mezzo a questo consumismo esoterico, spiccano i tentacoli delle superstizioni, la piovra dei cartomanti, della magia e di tutte le forme di divinazione e anticipazione del futuro, cui molti si abbandonano, spesso in modo miracolistico, al punto di diventare vittime di imbrogli e raggiri, nonchè di dipendenze psicologiche e malesseri fisici. A tutto ciò si collega la propaganda fatta attraverso films, serie televisive, giochi per bambini e videogiochi che spingono i giovani ad avvinarsi a magia e spiritismo e satanismo. La Chiesa non accetta tutto ciò e neppure il tentativo di entrare in contatto con l’aldilà, in particolare con persone defunte, “spiriti guida” o altre entità, attraverso tecniche particolari (” metafonia”, “scrittura automatica”, “sedute spiritiche”, “channeling’ e altre).Un fenomeno da non sottovalutare, come sottolinea mons. Negri, coordinatore del documento, che apre scenari inquietanti anche in Italia, dove il fenomeno settario si presenta a macchia di leopardo, con intrecci ambigui con i rituali massonici, che sono sempre legati a magia ed occultismo.

MASSONERIA

Senza dubbio la Massoneria costituisce la più potente e pluriforme “agenzia” di esoterismo. Sia i primi tre Gradi fondamentali (Apprendista, Compagno e Maestro) che i vari Riti di Alti Gradi, sono essenzialmente caratterizzati dall’esoterismo, in cui riscontriamo l’intreccio indissolubile di “‘conoscenza e rito” ovvero “gnosi e magia iniziatica e rituale”. Pur essendo tante le Massonerie (Grandi Logge, Grandi Orienti, Riti…), tuttavia possiamo parlare di Massoneria, al singolare, considerando la loro sostanziale convergenza ed unità su almeno tre elementi: umanesimo sovra-dogmatico e gnosticismo, esoterismo, ritualità.

Rimane pertanto immutato il giudizio negativo della Chiesa nei riguardi delle associazioni massoniche, poiché i loro principi sono stati sempre considerati inconciliabili con la dottrina della Chiesa e perciò l’iscrizione a esse rimane proibita. I fedeli che appartengono alle associazioni massoniche sono in stato di peccato grave e non possono accedere alla Santa Comunione. (San Giovanni Paolo II, Card Ratzinger, 1983).

http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/cfaith/documents/rc_con_cfaith_doc_19831126_declaration-masonic_it.html

I RIMEDI
Che fare? Innanzitutto «riprendere un coraggioso annuncio», è il primo punto del decalogo proposto dal vescovo di Rimini, monsignor Francesco Lambiasi, convinto che «le sette sono penetrate per un deficit del primo annuncio».
Poi «testimoniare la vita di fede», «conoscere la Bibbia», «riproporre i fondamenti della fede cristiana», «proporre catechesi permanenti» poiché questo «è il pane di cui i cristiani non possono fare a meno», «vivere la liturgia come esperienza d’incontro con il Cristo vivente», «educare alla lectio divina», «formare comunità cristiane vive e fraterne», «valorizzare la parrocchia».

La Chiesa ha il dovere di ascoltare e raccogliere il grido di aiuto delle tante vittime, ma anche di mettersi in dialogo con quella fetta di popolazione alla ricerca di spiritualità e di risposte profonde. Infatti, recita il testo, «dietro alla diffusione di ogni spiritualismo contemporaneo abbiamo la compresenza di una buona domanda e di cattive risposte». La “buona domanda” è quella di trovare un senso alla vita, nella sua complessità e interezza: il dolore, l’amore, la malattia, la morte. Tutti coloro che sono in ricerca, qualora non dovessero trovare nei sacerdoti dei validi interlocutori, non mancherebbero di rivolgersi ad altri offerenti, con il rischio concreto di cadere nelle loro reti diaboliche.

Le proposte emanate dai vescovi emiliani potrebbero sollecitare anche le altre diocesi italiane qualora giunga la consapevolezza di una sfida culturale e religiosa che dovrebbe interessare tutta la Chiesa: «Informare i presbiteri iniziando dal percorso formativo in seminario, per assicurargli poi un adeguato aggiornamento teologico; i presbiteri non dovranno trascurare nelle omelie e nelle catechesi gli accenni a un confronto dottrinale con altre attività religiose e al contempo dovranno evidenziare una vita e un atteggiamento quotidiano che li faccia riconoscere come autentici uomini di Dio e testimoni di Cristo; curare la formazione di catechisti e insegnanti di religione; aprire una finestra mediatica negli strumenti diocesani di comunicazione sociale; riprendendo quanto richiesto dalla Congregazione per la Dottrina della fede, invitiamo a “preparare, con l’aiuto di teologi e autori competenti, sussidi divulgativi dal carattere apologetico. Ogni fedele potrà così meglio rispondere alle domande che si pongono nei diversi ambiti culturali, in rapporto ora alle sfide delle sette, ora ai problemi connessi con il secolarismo e il relativismo”». Ancora, vengono suggerite altre iniziative da portare avanti col GRIS: «Organizzazione di conferenze, convegni, corsi, seminari, ricerche» da parte di alcune realtà ecclesiali; «apertura di un centro di ascolto con la consulenza di sacerdoti, medici, psicologi, legali e studiosi del fenomeno»; realizzazione di «incontri e momenti di aggregazione» per i familiari delle vittime con «scambio di esperienze e informazioni sul comportamento da tenere con i propri congiunti»; creazione di una «struttura che si occupi di accoglienza, di solidarietà, di recupero e di formazione per gli ex aderenti a gruppi o movimenti particolari».9936864

Fonti

La religiosità alternativa, tra sette e spiritualismo

http://www.dehoniane.it:9080/komodo/trunk/webapp/web/files/riviste/archivio/05/20131010.pdf

EX SATANISTA AVVERTE DEL PERICOLO DI HALLOWEEN- BUSINESS DI SETTE SATANISTE E OCCULTISMO.

“NON CONFORMATEVI alla mentalità di questo mondo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a Lui gradito e perfetto.” (Lettera ai Romani, 2,2 )
Il business di Halloween si maschera come divertimento infantile e scherzo, nelle mode popolari,oggi importate ingannevolmente anche nelle scuole, nelle feste per bambini… ma in realtà è un business molto serio nel mondo occulto. I satanisti svolgono i loro rituali più orribili e potenti nella notte di Halloween, considerata dai satanisti il “capodanno satanico”. L’ex occultista Johanna Michaelsen rivela:  “Halloween è una stagione di reclutamento privilegiato per occultisti e satanisti. ” (Michaelsen, Johanna. Like lambs to the Slaughter, p. 192).

Anton LaVey: “HALLOWEEN E’ LA PIU’ IMPORTANTE FESTA SATANICA, E’ IL CAPODANNO SATANICO e del sabba delle streghe…
Sono contento che i genitori cristiani lascino che i loro bambini festeggino questa festa: così i genitori inconsapevolmente permettono ai loro bambini di partecipare all’ adorazione a satana, almeno per una notte all’anno…”lavey-halloweenAnton LaVey, fondatore della ‘chiesa di satana’ nel 1966 in California, ha detto queste precise parole nel suo libro ‘bibbia satanica’ ed anche in un’intervista su cosa rappresenta Halloween: questo dovrebbero ricordarlo bene certe persone, catechisti,  insegnanti,  genitori che continuano a far adeguare i loro figli a questa falsa festa,
che altro non è se non la copertura per un grande rituale occultista di massa.

EX SATANISTA AVVERTE DEL PERICOLO DI HALLOWEEN
Un quotidiano nazionale ha pubblicato la testimonianza di una donna che confessa di aver aderito ad una setta satanica e mette in guardia dai pericoli di celebrare Halloween o notte delle streghe.
Il quotidiano cileno “El Norte”, riporta le dichiarazioni di Cristina Kneer Vidal, ex occultista, ex satanista e spiritista di origine americana che vive a Hermosillo, Sonora, che si dice molto preoccupata del fatto che ogni 31 ottobre decine di giovani e bambini vengono rapiti ed uccisi in tutto il Messico dalle sette sataniche.
Cristina Kneer Vidal ha chiesto alle famiglie di prendersi cura dei loro figli, nel paese vi sarebbero circa 1.500 “adoratori di Satana”, che sono distribuiti principalmente in città come Guadalajara, Monterrey, Messico. Dice Cristina: “Non voglio spaventare nessuno, ognuno è libero di credere a quello che vuole, ma le mie parole devono essere prese in considerazione, almeno vi chiedo di ascoltarmi, ragionare e decidere “.
Secondo la Kneer, “migliaia di persone hanno inconsapevolmente adottato una pratica satanica [Halloween] e quindi stanno propiziando la crescita del satanismo in Messico, soprattutto nelle grandi città come Guadalajara e Monterrey.”

Il quotidiano “El Norte” dice che Cristina Kneer ha trascorso molto tempo coinvolta in una setta satanista, ha incontrato il male e la cattiveria di molti satanisti con i quali viveva e dice: “Questi sono argomenti poco conosciuti, ho praticato patti satanici e ancora adesso me ne pento, sono arrivata a detestare Dio”.
Secondo la Kneer il satanismo esiste in tutto il mondo e la sua pratica è antica quanto il culto a Dio. “Gli ambiziosi”, ella nota, “hanno firmato un patto con il diavolo in cambio di ricchezza e di potere ed hanno offerto in cambio la loro anima. Essi pagano un prezzo terribile; non arriveranno mai ad avere la pace e inoltre sono puniti brutalmente anche dopo la loro morte” e avverte che “riconoscere un satanista è molto difficile perché sono politici, artisti, funzionari pubblici o commercianti che godono di prestigio”. La Kneer sostiene, inoltre, che in date come quella di Halloween [31 ottobre], i satanisti fanno la “messa nera” e spiega che consiste “nell’officiare una totale inversione della S.Messa cattolica, in edifici chiusi fortemente protetti e iniziare con l’evocazione di Satana che spesso non si presenta perché, a differenza di Dio, non può essere ovunque “. A metà della “messa”, ella dice, sono macellati animali come gatti, cani, e quando la “messa” è molto importante, come Halloween, sono fatti sacrifici umani. Per la Kneer “preferibilmente vengono scelti i bambini perchè non hanno peccato e sono i preferiti da Dio; prima della macellazione sono violati a privati della loro purezza “. Secondo la Kneer, oltraggiare o ferire un bambino dà il potere di Satana al satanista ed è un modo per prendersi gioco di Dio. Per la Kneer le celebrazioni sataniche vengono effettuate in otto date diverse, anche se la più importante è la festa di Samhain o Halloween il 31 ottobre che celebra il nuovo anno satanico, spiega, “E’ come il compleanno del Diavolo”. “Le vittime”, dice la Kneer, “sono state sacrificate, togliendo loro il cuore che viene consumato dai presenti, poi il corpo viene cremato e gettato in mare”. Dice la Kneer, “Per i satanisti è molto facile sbarazzarsi dei corpi perché coloro che fanno la ‘messa’ nera sono personaggi molto importanti”.
Si avverte che nella notte di Halloween molti satanisti nascondono nei dolci e nella frutta che regalano ai bambini: coltelli, droghe, veleno o chiodi.

Attualmente, la Kneer e le altre donne che hanno partecipato a culti satanici hanno costituito un gruppo denominato SAL che mira ad aiutare gli ex satanisti, per chi vuole uscire dalla setta e ha paura di ritorsioni, a inviare un messaggio di speranza e la richiesta ai satanisti di non fare più danni a se stessi e agli altri.
Dice la Kneer: “Ogni satanista che legge queste informazioni e desidera rifiutare o abbandonare il satanismo può farlo con l’aiuto potente di Dio in Gesù Cristo, come abbiamo fatto noi’.

FONTI: DIOCESI DI SAN BERNANDO DEL CILE http://www.obispadodesanbernardo.cl/component/content/article/155-temas-especiales/mes-del-sagrado-corazon-de-jesus/1438-ex-satanista-advierte-a-sobre-peligros-de-noche-de-brujas.html

GRIS http://www.gris-imola.it/ultime_notizie/ExsatanistaavvertedelpericolodiHalloween.php

ECCO COSA SCRIVONO WICCANI E SATANISTI SU HALLOWEEN:
Samhain, Sabba 31 ottobre : . Questa è la NOTTE del “Capodanno della Strega” e il Sabba più importante da cui tutti gli altri derivano (Ravenwolf, Strega Teenager , pag 42.)

‘Halloween è uno dei quattro principali Sabba celebrati dalla strega moderna, ed è di gran lunga il più popolare e importante delle otto ‘feste o sabba ‘ che vengono osservati. . . Le streghe considerano Halloween come il loro Capodanno, celebrando con rituali sacri. . .’ (Dunwich, Gerina. Il Libro Pagano di Halloween, p. 120)

Halloween, la notte del 31 ottobre, è il rituale più importante per il satanismo. Anton LaVey, fondatore della Chiesa di Satana e autore di The Satanic Bible scrive:

“Le due principali feste sataniche sono Walpurgisnacht (1 ° maggio) e Halloween il 31 ottobre”(LaVey, Anton Szandor. The Satanic Bible , pag. 96)

L’Alta sacerdotessa satanista Blanche Barton, nel sito web La Chiesa di Satana , loda Halloween:
“E [Halloween] dà anche alle persone più banali e IGNARE la possibilità di degustare la malvagità per una notte. Essi hanno la possibilità di ballare con il diavolo. . . Vedo satanisti in tutto il mondo riuniti in piccoli gruppi, questa notte e da 500 anni , sollevare i calici in onore delle Maestà infernali …”

I decreti satanici segnalano nel loro calendario per Halloween:
“Uno dei due più importanti rituali dell’anno ,la notte in cui viene sparso Sangue, riti sessuali e accoppiamento con i demoni…. sacrificio animale e umano -maschio o femmina.”. (http://www.angelfire.com/alt2/satcalendar/1.html)
Non tutte le sette praticano gli stessi rituali, ma sul web abbiamo trovato molti siti satanisti, alcuni nascosti nel deep web, ma altri siti evidenti, in Germania e in USA, di sette sataniste attualmente esistenti, in cui viene descritto come praticare SACRIFICI DI SANGUE su persone e animali …

Anche se le streghe wicca protestano di non avere nulla a che fare con l’adorazione del diavolo, nel loro manuale più popolare di addestramento della strega, intitolato Witchcraft: Teoria e Pratica, si afferma chiaramente che il dio delle streghe è:

Il dio di una strega. . . Egli è. . . Signore degli Inferi [Inferno] . . . Egli è chiamato. . . Baphomet. . . Lucifero. . . Baal. . .(Angeles, Ly de. Witchcraft: Theory and Practice, p. 60)

LA ZUCCA DI HALLOWEEN= simbolo della TESTA MOZZATA DAI DRUIDI NEI SACRIFICI UMANI
JACK-O’-Lantern: Lo studio sulle origini della leggenda di  jack-o’-lantern e della famosa zucca, simbolo di Halloween, lascia la maggior parte degli storici sconcertati. Un racconto popolare irlandese, importato in America e nel mondo, narra di Jack che ingannò il diavolo in un affare in cui Jack cercò di ingannare il diavolo, vendendogli l’anima per ottenere potere e poi tentando di riprendersi la sua anima. Ma l’origine del jack-o’-lantern è molto più sinistra. Arriva dalla tradizione orribile del druido di usare una testa umana mozzata per ingraziarsi il favore dei demoni, un sacrificio umano! I Celti decoravano con orgoglio le loro case e templi con teste mozzate sanguinanti di vittime sacrificali.
I Druidi credevano che la testa ospitava l’anima del defunto, quindi simboleggiata dalla luce o candela posta nel cranio. L’originale jack-o’-lantern non era una zucca o rapa, ma una testa umana mozzata!

Trofeo o ornamento, la testa umana figurava in primo piano nella vita dei Celti. I guerrieri celti appendevano sulle loro case le teste di uomini decapitati, come una dimostrazione di prodezza, e i Druidi, credendo che la testa ospitasse l’anima, collocavano teschi nei santuari per ingraziarsi il favore dei demoni. (dal National Geographic, maggio 1977, p. 603).

DAGLI STORICI ANTICHI GRECO ROMANI

“. . . I Celti appendono le teste dei loro nemici dal collo dei loro cavalli e, quando le hanno portate a casa, le inchiodano per mostrarle agli ingressi delle loro case”(dall’ opera Geografia dello storico greco antico Strabone).

Il De bello Gallico (“La guerra gallica”) di Gaio Cesare Augusto (I sec. a.C.). Riferisce l’imperatore romano Gaio Giulio Cesare che i Celti facevano sacrifici umani ai loro dèi sanguinari. Avevano enormi manichini di vimini che riempivano di uomini vivi, anche innocenti, a cui davano fuoco per propiziarsi gli dèi: Tutta la popolazione dei Galli…poichè pensavano che la volontà degli dei immortali non potesse essere placata se non si paghi la vita di un uomo al posto della vita di un uomo, hanno stabilito a spese pubbliche SACRIFICI UMANI di quel genere. Altre stirpi galliche hanno simulacri di straordinaria grandezza, le membra dei quali intrecciate con i vimini riempiono di uomini vivi; ed essendo stati incendiati questi, gli uomini avvolti dalla fiamma spirano. Credono che siano più graditi agli dei immortali i sacrifici di coloro che sono stati sorpresi in un furto o in un assassinio o in qualche altro delitto; ma quando manca la disponibilità di questa categoria ricorrono anche al sacrificio degli innocenti (Gaio Cesare Augusto, De bello gallico, Libro V, n°16, ). Per il prof Agnoli “quanto ai popoli Celti abbiamo basso rilievi del calderone di Gundestrup, del I secolo a.C., in cui sono raffigurate scene di sacrifici umani, e la celebre testimonianza di Cesare nel De Bello Gallico: ‘i druidi immolano uomini come vittime e promettono che immoleranno loro stessi’. E prosegue: ‘Altri hanno simulacri di smisurata grandezza le cui membra conteste di vimini riempono di uomini vivi; poi danno loro fuoco’. Pratiche rituali analoghe vengono raccontate anche da Plinio e da Tacito nelle Annales (XIV, 30) ed esistevano, contemporaneamente, anche presso Britanni e abitanti dell’Irlanda (Francesco Agnoli, Indagine sul cristianesimo, PIEMME, 2010, p.128).

Si ritiene che la tradizione abbia dato alla zucca di jack-o’-lantern l’aspetto di una testa, poichè i Celti credevano che la testa fosse la parte più sacra del corpo umano, che ospitava l’anima immortale di una persona, per questo decapitavano le loro vittime e offrivano le teste agli dèi (Dunwich, Gerina. Il Libro Pagano di Halloween, p. 32)

CRANIO: “… Un simbolo della magia e dell’occultismo, il cranio è sempre presente nella stregoneria e nel culto satanico come una celebrazione della morte e dei rituali di iniziazione. ” (Burns, Cathy. simboli massonici e simboli occulti illustrati, p. 388)

“Ogni anno il giorno di Halloween, molti bambini in tutto il mondo si vestono in costume e vanno porta a porta in un rituale noto come dolcetto o scherzetto. . . inconsapevoli che la loro mascherata innocente è in realtà una pratica cultuale druidica di epoca più antica, una maledizione, la richiesta di un sacrificio…” (Dunwich, Gerina. Il Libro Pagano di Halloween, p. 11).

http://www.gris-imola.it/esoterismo/gruppi_celtici.php

HALLOWEEN.jpg

Illumina Domine Blog - Devotion to The Holy Face

Devotion to the Holy Face of Jesus - to make Him known and loved.

Il Segno di Giona

Il Blog di David Murgia

Cinque Passi al Mistero

PER INFORMARSI E DIFENDERSI DAGLI INGANNI DELLE SETTE E DALLE IDEOLOGIE DI ODIO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I CRISTIANI NEL MONDO

Dio ha a cuore la tua salvezza

Gesù, Maria, VI AMO. Salvate tutte le anime!

Quaerere Deum

PER INFORMARSI E DIFENDERSI DAGLI INGANNI DELLE SETTE E DALLE IDEOLOGIE DI ODIO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I CRISTIANI NEL MONDO

Una casa sulla roccia

Cercando il vero, il buono, il bello...

Oltre la Musica

IL BLOG DI EMANUELE FARDELLA

filia ecclesiae

carpe gratiam

Aleteia.org - Italiano

Una rete cattolica mondiale per condividere risorse sulla fede con quanti cercano la verità

Ultimissime – UCCR

PER INFORMARSI E DIFENDERSI DAGLI INGANNI DELLE SETTE E DALLE IDEOLOGIE DI ODIO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I CRISTIANI NEL MONDO

ACS Italia

PER INFORMARSI E DIFENDERSI DAGLI INGANNI DELLE SETTE E DALLE IDEOLOGIE DI ODIO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I CRISTIANI NEL MONDO

Red Iberoamericana de Estudio de las Sectas

PER INFORMARSI E DIFENDERSI DAGLI INGANNI DELLE SETTE E DALLE IDEOLOGIE DI ODIO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I CRISTIANI NEL MONDO

No al satanismo

PER INFORMARSI E DIFENDERSI DAGLI INGANNI DELLE SETTE E DALLE IDEOLOGIE DI ODIO E DISCRIMINAZIONE CONTRO I CRISTIANI NEL MONDO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: