Lo strano caso di don Minutella e la sindrome da guru

La fabbrica dei guru va sempre a gonfie vele in tempi di recessione (non solo economica), e l’antipapa don Alessandro Minutella è uno dei modelli più venduti…(IN FOTO: Minutella con una finta pancia si prende gioco del Cardinale Mons. Paolo Romeo, scelto nel 2006 da Benedetto XVI a guida dell’arcidiocesi di Palermo, che gli aveva ordinato di interrompere le riunioni dei suoi seguaci a Carini, diocesi di Monreale, in cui il Minutella faceva propaganda alla “sua acqua miracolosa”…ma è proprio il sedicente profeta Minutella che si è creato un business settario “riempiendosi la pancia”! vi sembra questo un uomo di Dio?!)

Il GRIS ha ricevuto da anni segnalazioni di genitori disperati per casi di manipolazione mentale da parte di questo personaggio, don Minutella,  che dal 2014 ha violato non si sa quante norme canoniche, ha costituito un ordine religioso senza permesso degli ordinari e, dopo aver ricevuto il diniego da parte di due vescovi, ha fatto emettere i voti religiosi nelle sue mani! Costituire un ordine religioso e consacrare suore senza permesso è  molto grave secondo il Diritto canonico. Soprattutto, chi come il Minutella, ha promesso obbedienza ai suoi superiori davanti a Dio e non la mantiene, incorre nel peccato di orgoglio, il più grave, che è quello che ha portato l’umanità ad allontanarsi da Dio per seguire le lusinghe del demonio. 

Oggi coi suoi prediconi show contro Papa Francesco in internet sulla pagina Fb Radio Domina Nostra, e con la sua ultima “apparizione” alla trasmissione Le Iene, fa parlare di sè esaltandosi come il “martire della fede” e istiga all’odio contro il Papa che a suo dire sarebbe “il falso profeta massone satanista e precursore dell’anticristo”, (VI RICORDATE CHI FU IL PRIMO CHE MISE IN CIRCOLAZIONE QUESTA CALUNNIA DIABOLICA CONTRO PAPA FRANCESCO? LA MEDIUM NEW AGE, MDM, OVVERO LA SEDICENTE Maria Divina Misericordia, fu lei a diffondere sui media questa bufala satanica nel 2013, appena Papa Francesco venne eletto: è una guerra di copia/ incolla e di false profezie new age!),  soffiando sulle braci del fanatismo di tanti  che si sono improvvisamente fregiati del titolo di “novelli paladini della vera fede”, giornalisti e persone di vario genere e specie che si dedicano “molto cristianamente” alla quotidiana calunnia contro il Papa, molti maledicendolo come fanno i satanisti, personcine che oggi riempiono le loro pagine di citazioni a sproposito di Santi che conoscono a malapena! IN REALTA’, dietro don Minutella, c’è purtroppo un vero e proprio business da guru e la sua ira contro il Papa e contro la Chiesa cattolica nasce dal fatto che LA CHIESA NON HA MAI APPROVATO LE SUE MILLANTATE FACOLTA’ SOPRANNATURALI DI GUARITORE E GLI ORDINI che afferma di ricevere dalla Madonna e dai Santi più quotati….

18 messaggi ricevuti dalla Madonna dal 7 luglio al 2 settembre 2015, di cui 10 consecutivi dal 22 agosto al 31; migliaia di seguaci imploranti e pronti a tutto; straordinarie prospettive di crescita nel proprio segmento di mercato. Ecco chi è, in pochi numeri e parole, don Alessandro Minutella, il sacerdote palermitano che fino a poco tempo fa teneva il piede in due scarpe: la chiesa di San Giovanni Bosco a Palermo, di cui era parroco, e il “Giardino di Maria Piccola Nazareth”, amena location nel comune di Carini dove a suo dire “sgorga acqua miracolosa e la Madonna è di casa”.

HABEMUS MINISTRUM“Sono io che vi parlo – avrebbe detto la Beata Vergine nel suo primo messaggio inviato a Minutella: il condizionale è d’obbligo considerando l’italiano poco ultra e molto terrenoattraverso questo mio ministro che ho scelto. Sto facendo molta violenza su di lui per parlare”...(LA VERA MADRE DI CRISTO, LA CREATURA PIU’ SANTA ED UMILE, NON DIREBBE MAI DI “ESERCITARE VIOLENZA SU QUALCUNO”, non è certo Suo questo inappropriato linguaggio, di ben altro umile e amorevole tenore nelle Sue vere apparizioni riconosciute dalla Chiesa, ndr).  

” Vi parlerò ancora e voi dovrete registrare i miei messaggi… Il fatto che questo mio eletto (“eletto”? La vera Madre di Cristo non esalta MAI i veggenti a cui si rivolge, semmai li invita sempre all’umiltà all’obbedienza ed alla penitenza! ndr.) sia perseguitato, calunniato, ha dato tante volte la vita per me, l’onore, questo sia per voi conferma che l’opera è mia… Grazie a quelli che tra voi avete detto ‘Non lo abbandonerò mai‘… La mano è stata messa nella maniglia che è già stata abbassata. La porta è stata aperta da dentro“…

VADE RETRO MINUTELLA – Insomma, la premiata ditta dei visionari ha sfornato un nuovo modello di successo, diciamolo, ma questa volta il livello è così basso (per non dire infimo, malgrado i larghi consensi) che persino la Chiesa si è sentita in dovere di prendere le dovute distanze. Le “divine locuzioni” di Padre Minutella sono “ingannevoli e strumentali. È quanto meno strumentale – scriveva l’Arcivescovo di Monreale Michele Pennisi (nominato nel 2013 da Benedetto XVI) in un comunicato ufficiale della diocesil’invenzione dell’acqua miracolosa, che avrebbe poteri soprannaturali e terapeutici, perché gioca con la sacra sensibilità dei semplici che vivono seri momenti di prova. Corre l’obbligo di avvertire tutti i fedeli che tali pratiche oltre ad essere contrarie al volere della Chiesa, sono fortemente sospette di manipolazione delle coscienze. Per questo, chiunque assiste a tali illecite ‘funzioni’ di don Minutella, al quale era già stato vietato formalmente di celebrare l’Eucaristia o altra azione liturgica presso il cosiddetto centro ‘Piccola Nazareth’ di Carini, corre gravi pericoli per la propria fede”.  L’arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi aveva dichiarato «totalmente illecite le attività religiose compiute da don Alessandro Minutella», decretando «la sicura falsità delle sue affermazioni quando si dichiara “profeta” di messaggi soprannaturali, la cui diffusione mette seriamente a rischio la genuina devozione popolare verso la Madonna, gli Angeli e i Santi» e condannando come «illegittima la costruzione della “Cappella” su un terreno di proprietà privata denominato “Piccola Nazareth”, perché priva della necessaria licenza ecclesiastica».  

IL COMPLOTTO DEI SEDICENTI SANTONI CONTRO IL PAPA– Capite? La maniglia è stata già abbassata…anche troppo!

Ma non è finita qui. Se andate sul sito del guru troverete altre preziose illuminazioni: “Il 25 luglio 2015 – si legge sotto il testo del primo messaggio – data in cui ricorre il 6° anniversario dell’arrivo della statua della Regina della Pace a Piccola Nazareth, la Madonna, attraverso una locuzione interiore ricevuta dal Sac. don Alessandro Minutella durante la celebrazione della S. Messa, ha chiesto che si iniziasse a scavare in un punto preciso del terreno di Piccola Nazareth (tra la chiesa e il capannone, vicino all’albero di ulivi) UNO SCAVO DI 47 METRI per fare emergere una sorgente d’acqua che servirà a guarire le malattie spirituali...”Il 17 agosto 2015 alle ore 15.55 – ecco il lieto annuncio che giganteggia sulla Home – è sgorgata l’acqua dalla sorgente di Piccola Nazareth!”…. AVANTI TUTTA…con il business della setta del nuovo guru! 

Risultato:  il Giornale di Sicilia ha riportato la notizia che i seguaci di don Minutella hanno circondato l’auto dell’Arcivescovo di Monreale Mons Pennisi per urlargli in faccia tutta la loro “cristiana contrarietà”. L’episodio si è verificato a Palermo, dove monsignor Pennisi si trovava per partecipare alla Conferenza episcopale: solo il pronto intervento di alcuni impiegati dell’Arcivescovado e del vicario monsignor Antonino Dolce ha evitato che la tensione potesse degenerare in atti violenti.

MA L’ENNESIMO ATTACCO si stava preparando, un’altra miccia è stata accesa nel mese di marzo 2017: il 20 marzo  un altro sedicente veggente dal Brasile, Pedro Regis, molto gettonato e difeso dal Minutella, doveva recarsi nella Parrocchia di Villabate in Sicilia per far assistere i parrocchiani  alle SUE SEDUTE DI SCRITTURA AUTOMATICA...perchè di questo si tratta: l’autoproclamatosi veggente Pedro Regis, depositario dei cosiddetti “MESSAGGI DELLA MADONNA DI ANGUERA” scrive a velocità rapidissima i messaggi che gli verrebbero dettati in automatico dalla ” Madonna”…. messaggi spesso di oltre 100 fogli scritti in pochi istanti, scarabocchi difficilmente leggibili, il che richiama le pratiche spiritiste di medium e stregoni. La Commissione Vaticana che sta ancora esaminando il caso non ha emesso alcuna approvazione. Risultati immagini per PEDRO REGIS SCRITTURA AUTOMATICA

E proprio a questi “Messaggi di Anguera” fa riferimento il Minutella, quando fa le sue prediche show  “sulle due chiese e i due papi”( anche questo è un messaggio copia/incolla di quello della falsa veggente MDM: se di complotto si vuol parlare, si dovrebbe definire un COMPLOTTO DI FALSI VEGGENTI CONTRO PAPA FRANCESCO): 

https://noalsatanismo.wordpress.com/2017/02/18/la-sedicente-regina-della-pace-e-le-due-chiese-che-ogni-due-per-tre-tira-in-ballo/ 

L’arrivo del sedicente veggente brasiliano Pedro Regis in Sicilia, ospite della parrocchia di Villabate, ha spinto l’ Arcivescovo Mons Lorefice  a mettere le cose in chiaro una volta per tutte, proprio per evitare i precedenti episodi del “profeta Minutella” . L’arcivescovo Corrado Lorefice ha emesso un decreto che mette in guardia tutta la comunità religiosa sui sedicenti veggenti e sui depositari di poteri soprannaturali e di rivelazioni: «Considerato il moltiplicarsi di incontri di preghiera o di testimonianza — scrive Lorefice — tenuti da persone, appositamente invitate, appartenenti a nuove realtà ecclesiali non approvate, né riconosciute o verificate dall’autorità ecclesiastica, dispongo che le iniziative e gli inviti vengano previamente sottoposti al discernimento e all’approvazione del vescovo, del vicario generale e dei vicari episcopali ».

Tutti i parroci hanno recepito l’invito dell’arcivescovo che nel suo decreto cita anche alcuni articoli del codice di diritto canonico che rafforzano la sua presa di posizione. «Per quanto riguarda la predicazione e la catechesi —scrive Lorefice — invito tutti ad osservare fedelmente quanto stabilito e soprattutto i presbiteri ad astenersi dal partecipare alle eventuali iniziative non autorizzate sopra indicate e a dissuadere anche i fedeli a prendervi parte».

Il decreto di Lorefice ha impedito che il sedicente veggente Regis fosse ospite delle parrocchie della diocesi. 

LA SINDROME DEL GURU: don Minutella si è reinventato profeta del web, cadendo nella vanità e scoprendo la facile celebrità su Facebook.

POCHI GIORNI DOPO, don Minutella ha attaccato di nuovo la Chiesa cattolica ed il Papa attraverso il suo sito Radio Domina Nostra, ritirando fuori i cosiddetti “messaggi della madonna di Anguera”  sulle due chiese e i due papi e sul “falso profeta seduto sul trono di Cristo” (che a suo dire sarebbe Papa Francesco…lo ha anche scritto in un suo libro). 

La risposta di Mons Lorefice è stata chiara ma sempre  misericordiosa verso questo sacerdote esaltato, che più volte era stato ammonito. Mons  Lorefice gli ha scritto pregandolo di convertirsi e di lasciare la sua parrocchia:  ” E’ peraltro di pubblico dominio che tu sia con le tue parole che con gli atteggiamenti non hai esitato fino a oggi ad assumere una posizione di forte dissenso e di netto contrasto nei confronti della gerarchia cattolica con a capo l’attuale romano pontefice e anche nei confronti del tuo vescovo al quale sei tenuto per un obbligo speciale a prestare rispetto e obbedienza (canone 273)  promessa da te fatta nel momento dell’ordinazione presbiteriale e che hai confermato nell’assumere l’ufficio di parroco” .

Dopo varie omelie altisonanti sul web, in cui don Minutella diceva “addio alla falsa Chiesa di Roma” lanciando invettive contro Mons Lorefice e contro il Papa, alla fine il sedicente ‘profeta Minutella’ ha incontrato il vescovo mons. Lorefice, accettando di lasciare la parrocchia seppur non intenzionato a rimangiarsi gli insulti. Ha anche annullato  l’incontro del 22 aprile 2017 a Verona, da lui definito “incontro della resistenza cattolica”, organizzato dalla casa editrice Fede&Cultura, in quanto era alto il sospetto di un atto volutamente scismatico.

Ma pochi giorni fa la SINDROME DA GURU ha di nuovo avuto la meglio su don Minutella, che intervistato dalla trasmissione Le Iene, ha di nuovo ripreso le solite “false profezie” dei soliti falsi veggenti, per accusare il Papa regnante…Minutella si lamenta di “prenderle da tutte le parti” (ma è lui che in realtà le dà a Papa Francesco istigando la gente ad odiarlo e manipolando i suoi veri discorsi) e si dichiara “martire” a causa di un raduno organizzato da mons. Lorefice, quando in realtà si è trattata di un’iniziativa dei sacerdoti e dei cattolici di Palermo autoconvocatisi in Cattedrale, il 4 aprile 2017, per un’adorazione eucaristica presieduta dal vescovo, a cui è stata invitata tutta la diocesi. Una chiesa gremita fino all’inverosimile, una bella espressione di popolo. Contro nessuno, ma a favore dell’unità della Chiesa che, come Cristo ha promesso, non sarà mai distrutta dal Maligno.

Perchè la Chiesa di Roma è la Sposa di Cristo per sempre. Risultati immagini per MARIA MADRE DELLA CHIESA PAPA FRANCESCO

Ma a quanto pare oggi il Maligno tenta molti con la devastante SINDROME DA GURU: basta vedere i profili di certi sedicenti cattolici che,offuscati da orgoglio satanico, istigati dalla disinformazione messa in atto da abili manipolatori, autoproclamatisi “santoni profeti e teologi” sul web, arrivano persino ad augurare la morte di Papa Francesco, il Vicario di Cristo in terra. 

DIO ABBIA MISERICORDIA DELLE LORO ANIME E LI CONVERTA VERAMENTE!

Fonti

http://www.sportcafe24.com/190662/altri-mondi/alessandro-minutella-madonna-messaggi-madonna-minutella.html

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2017/03/18/news/palermo_il_diktat_del_vescovo_niente_chiesa_per_il_veggente_in_arrivo_dal_brasile-160844900/

http://www.lastampa.it/2017/04/02/vaticaninsider/ita/news/rimosso-dalla-parrocchia-don-minutella-che-contrappone-la-sua-vera-chiesa-a-quella-di-roma-z7cQUhnOam6drflQqo5JyN/pagina.html

http://www.uccronline.it/2017/04/25/don-minutella-senza-freni-bergoglio-non-e-papa-ma-massone-satanista/

Annunci