Il caso di Huntsville: non una “leggenda di halloween”, ma un caso vero di crimine rituale satanico

I rituali satanici hanno avuto un ruolo fondamentale nei diversi casi di omicidio in Madison County, nella cittadina di HUNTSVILLE, (Alabama)- Il Dipartimento di Polizia di Madison County ha un reparto specializzato sui casi criminali legati alle pratiche di occultismo e satanismo.

Non è solo una storia di fantasmi in “tema Halloween”: lo confermano le indagini di un avvocato di difesa penale di Madison County DA, con esperienza di 40 anni di servizio; lo conferma l’attuale Presidente della Camera dello Stato di Alabama, McCutcheon; poi lo conferma un investigatore sui casi di omicidio legati alle pratiche di occultismo, che è stato dirigente della Polizia di Huntsville, Jeff Bennett.

Jeff Bennett, oggi in pensione, è stato per 20 anni a capo del Dipartimento di Polizia di Huntsville come ricercatore sui casi criminali legati all’occultismo ed al satanismo.

WHNT Notizie 19 ha riferito sugli scritti oscuri di Jeffrey Franklin, l’adolescente di 17 anni di Huntsville che il 10 marzo 1998 ha ucciso i suoi genitori con un’ascia e ha cercato di uccidere i suoi tre fratelli, tra cui un bambino di sei anni.  Franklin è stato dichiarato colpevole di omicidio ed è stato condannato a tre ergastoli. Il ricorso in appello gli è stato negato. Aveva premeditato gli omicidi dei suoi genitori e dei suoi fratelli, dettagliatamente, molto prima di compierli: nei suoi scritti, alla fine traspare anche un calcolo di ciò che avrebbe dovuto dire alla Polizia: “Anche se mi catturano, mi dichiarerò malato di mente, così mi farò beffe dei giudici e degli avvocati e dopo due mesi verrò rilasciato”. Un massacro meticolosamente pianificato. I suoi fratelli e sua sorella sono sopravvissuti per miracolo. 

In un’udienza dopo l’arresto, Jeffrey Franklin disse che era da due giorni che non dormiva, perchè aveva abusato di farmaci per la concentrazione nello studio…disse che entità demoniache erano entrate nella casa e si erano impossessate di lui…Solo nel 2010, nella speranza di ottenere la libertà vigilata, ammise la propria colpevolezza. In carcere, tentò il suicidio più volte.

FOTO: Jeffrey Franklin al momento dell’arresto

Quando venne catturato, dopo che i vicini di casa, allarmati dalle grida, avevano chiamato la Polizia, Jeffrey Franklin era a torso nudo: i simboli di un forcone ed un pentacolo erano stati incisi con un coltello sul suo petto. Si divincolava, rideva sadicamente e sputava sui funzionari di Polizia. In tutti i suoi scritti, vi sono studi dettagliati sul satanismo e sull’evocazione di demoni, che un adolescente di soli 17 anni non avrebbe potuto conoscere ed imparare da solo, qualcuno lo ha coinvolto; poi molti disegni di omicidio e stupro, bestemmie contro Cristo e adorazione di satana, con molte frasi scritte di suo pugno, come questa: “Satana mi ordina di farlo, devo ucciderli uno ad uno, l’oscuro signore mi ha riempito di odio puro, mi guida all’entrata nel suo regno, presto sarò felice, il mio tempo è arrivato”…

franklin-1
Jeffrey Franklin: i simboli satanici incisi con un coltello sul suo petto.

Jeff Bennett si occupò personalmente del caso di Jeffrey Franklin. L’investigatore veterano ricorda che ricevette una telefonata dal padre di Jeffrey Franklin. “Suo padre in realtà mi ha chiamato sei mesi prima del delitto, e mi disse che suo figlio leggeva la Bibbia satanica di Anton LaVey; mi chiese se pensavo che ciò potesse essere un problema.  Gli ho detto che era un problema serio”, ha dichiarato Bennett. “E …. naturalmente circa sei mesi più tardi Jeff ha commesso gli atti di omicidio.”

Bennett ha anche addestrato i suoi ufficiali su cosa cercare sul luogo del delitto, se si sospettano possibili legami occulti con la criminalità.

“Sulla scena del delitto, cercavo libri, scritti, disegni, segni nell’ambiente della casa che rivelino un potenziale coinvolgimento con l’occulto”, ha detto Bennett. ” Ci vuole un gruppo di elementi indicatori per determinare se una persona è coinvolta in qualche tipo di crimine occulto.”

Bennett ha detto che gli scritti di Franklin indicavano uno scopo particolarmente oscuro.

“Nel caso di Jeffrey Franklin, nei suoi scritti appare la premeditazione degli omicidi e la scelta dei sacrifici rituali che intendeva offrire a satana”, ha detto Bennett. “Ha scritto . . . ‘Hail Satan, offrirò mia madre e mia sorella, a te Signore Satana.’ Jeff non ha scritto queste parole dopo gli omicidi, Jeff le ha scritte qualche tempo prima degli omicidi. Così, Jeff aveva l’intenzione, secondo questo documento, di offrire la madre e la sorella a Satana “.

Necronomicon

Bennett ha detto che la Bibbia Satanica e il “Necronomicon” sono stati trovati tra i testi abitualmente consultati da Jeffrey Franklin, insieme ai suoi scritti e disegni di satanismo.

“Tutti i documenti puntano verso il satanismo; il Necronomicon inoltre è un libro di magia nera e contiene incantesimi e rituali che permetterebbero ad un individuo di uscire dalla propria mente ed entrare in contatto con gli spiriti e venirne posseduto…”

Il Necronomicon, attribuito allo scrittore horror americano HP Lovecraft e riferito dagli scrittori che lo hanno seguito, è stato deriso da alcuni come un lavoro di finzione, una bufala, non un libro di incantesimi. Lovecraft  ha sostenuto in realtà che quel libro è stato creato secoli prima da un personaggio che nei suoi racconti si riferisce al nome di Abdul Alhazred.

Rob Broussard, il procuratore distrettuale di Madison County, ha  detto che il lavoro di Bennett sui legami tra criminalità ed occultismo è sempre stato serio ed accurato ed ha aiutato molto le indagini in un certo numero di casi. Ha detto che ci sono spesso casi in cui un imputato afferma di essere stato sotto l’influenza demoniaca, quando ha compiuto omicidi; ma poi l’avvocato della difesa ha parlato di infermità mentale.

“Sono scettico quando sento la solita versione dell’infermità mentale, perchè ci sono un sacco di casi che si sono visti qui intorno, che erano contemporanei o anche antecedenti al fatto, in cui la persona era attivamente coinvolta nell’ occultismo”, ha detto Broussard. “E io sarei pazzo a non pensare che in realtà quel coinvolgimento è una forza trainante, un fattore motivazionale per compiere quello che hanno fatto.”

Eileen Janezic (in foto) è stata condannata per aver ucciso il sacerdote di Huntsville, nella sua chiesa, nel 1993. E’ stata arrestata una settimana dopo l’omicidio e la polizia ha detto che aveva in mano una Bibbia satanica, al momento dell’arresto, e che la leggeva continuamente.eileenI suoi avvocati hanno sostenuto, in sua difesa, che al momento del delitto lei sarebbe stata incapace di intendere e di volere. Ma i giudici l’hanno condannata all’ergastolo, perchè anche in questo caso, l’omicidio del sacerdote era stato pianificato dettagliatamente; ci sono prove schiaccianti che Eileen Janezic, pochi giorni prima del delitto, aveva acquistato una pistola calibro 32: come requisito per l’acquisto dell’arma, lei ha dovuto compilare un modulo che comprendeva domande circa la stabilità mentale dell’acquirente. Nel modulo, Eileen Janezic ha indicato che non aveva mai sofferto di problemi mentali in passato…Poi, per non essere riconosciuta (dato che in precedenza si era saltuariamente fatta vedere nella chiesa di Huntsville, cercando di conoscere i movimenti del sacerdote, per tendergli un agguato), si comprò una parrucca ed un travestimento per non essere riconosciuta al momento del delitto.

L’avvocato Mark McDaniel seguì da vicino questo caso: “Eileen aveva una raccolta di musiche inneggianti al satanismo, portava sempre con sè una Bibbia Satanica ed era molto volgare ed aggressiva, anche durante il processo evocava il diavolo e parlava con Lucifero”, ha detto McDaniel.

Dopo 40 anni di pratica di diritto penale, McDaniel ritiene che vi è molto di più nel mondo di quello che si vede. Non si può sempre relegare il tutto a casi di “follia”: stranamente, in molti crimini c’è una connessione evidente con pratiche di occultismo e satanismo. Quindi è innegabile il movente, legato al culto.

“Qualcuno può non crederci …ma queste cose esistono e sono molto reali.”

Mac McCutcheon è ora presidente della Camera in Alabama. Era l’investigatore principale nel caso di omicidio di Jeffrey Franklin nel 1998. L’influenza dell’occultismo nel caso Franklin era evidente per McCutcheon.

“Non c’era alcun dubbio sul fatto che c’era una connessione tra i delitti e il satanismo che Franklin praticava e studiava: lo provano i suoi scritti e la sua fede nell’occulto e nelle credenze sataniche”, ha detto McCutcheon.

Rep. Mac McCutcheon lavorava per il Dipartimento di Polizia di Huntsville ed è stato il capo investigatore sul caso Jeffrey Franklin.  Ora è presidente della Casa Alabama.
Mac McCutcheon

Il dipartimento di polizia di Huntsville ha investigatori che si specializzano in casi di occultismo. Bennett ha detto che il problema esiste e dilaga tra i giovani e va affrontato con maggiore preparazione: sono necessari REPARTI DI POLIZIA che si occupino di casi legati all’occultismo ed al satanismo, in cui le forze dell’ordine siano preparate a riconoscere simbologia rituale ed altro.

Bennett ha detto che i giovani possono essere attratti dalle pratiche occulte come una sorta di ribellione o un modo per distinguersi, per apparire “strani e misteriosi”, ma con il tempo l’idea di invocare forze esterne può diventare coinvolgente, ne diventano succubi e poi non sanno come uscirne.

“Essere accettati dai coetanei può essere la molla iniziale”, ha detto Bennett. “Avere potere e controllo sulle persone, sulle situazioni, sulle proprie esigenze personali, è l’attrazione principale che spinge i giovani a praticare occultismo e satanismo, in base alla mia esperienza.”

Bennett ha detto che genitori, insegnanti e amici coetanei hanno il dovere di prestare attenzione e di intervenire se vedono che un giovane sta disegnando simboli satanici ed occulti, ancora di più se accompagnati da scene di omicidio, caos e distruzione.

Egli ritiene inoltre che il caso Franklin sia un caso molto attuale, riscontrabile in molti altri casi di giovani killer coinvolti con il satanismo e con l’occultismo, nel presente.

“Si parla di praticanti solitari di satanismo, perchè  spesso si vuole ‘coprire’ altro”, ha detto Bennett. “Il mio pensiero, in base all’esperienza personale, è che ci sono persone là fuori che sanno benissimo in cosa Jeff è stato coinvolto…e, naturalmente, non hanno detto niente.”

Fonte

Notorious Huntsville murder cases had links to the occult

 

 

Annunci