I vignettisti (atei militanti) di Charlie Ebdo dissacrano anche il dolore degli italiani. Ambasciata francese:”Charlie non ci rappresenta”. Ma non erano tutti #Je suis Charlie?

L’INSULTO E LA MANCANZA DI RISPETTO PER LA DIGNITA’ UMANA NON SONO “LIBERTA’ DI ESPRESSIONE”. Arriva l’ ennesima boutade dissacrante dei vignettisti di Charlie Ebdo sul ” Terremoto all’italiana: penne al sugo di pomodoro, penne gratinate, lasagne” –

Quella in foto è la vignetta pubblicata dall’ultimo numero di Charlie Hebdo e ci dà la misura della stupidità e dell’indifferenza di certe pretese democrazie e libertà civili di avanguardia che sono TOTALITARISMI ...  La vignetta è uscita sull’ultima pagina del numero di Charlie Ebdo uscito il 31 agosto 2016. Il disegno, firmato dal vignettista Felix, vorrebbe interpretare in salsa “ironica” il dramma che ha colpito il nostro Paese nel Centro Italia, il 24 agosto 2016, con quasi 300 morti, interi paesi rasi al suolo e migliaia di sfollati. Un ferito insanguinato con la didascalia “Penne al pomodoro”, un’altra con quella “Penne gratinate”, i corpi sepolti con la scritta “Lasagne”.  Nella stessa ultima pagina della vignetta sul sisma, il drammatico tema della sciagura in Italia viene affrontato in un colonnino con una serie di battute: “circa 300 morti in un terremoto in Italia. Ancora non si sa se il sisma abbia gridato ‘Allah akbar’ prima di tremare”.

Gli attentati islamisti, come quello che accadde nel 2015 contro la sede dei vignettisti di Charlie Ebdo, vanno severamente ed unanimemente condannati, sempre e dovunque!  MA ANCHE L’INSULTO SISTEMATICO E LE IMMONDE VIGNETTE “DENIGRATORIE” POSSONO UCCIDERE LA DIGNITA’ UMANA E LA VERA DEMOCRAZIA. L’ostentato ateismo dei vignettisti di Charlie Ebdo e la blasfemia contro la fede cristiana e contro la Chiesa cattolica (molto più che sull’Islam) sono da sempre stati la bandiera ideologica  di questi vignettisti: l’insulto contro il sentimento religioso di un intero popolo non è satira e tantomeno è libertà di espressione prendersi gioco delle tragedie altrui.

Oggi questa vignetta dissacrante contro il dolore degli italiani, colpiti nuovamente dalla disgrazia del sisma, fa indignare tutti; ma quando noi cristiani ci indignavamo per le vignette oscene e blasfeme di Charlie Ebdo contro la Santissima Trinità e contro Cristo e contro tutto ciò che è sacro per il Cristianesimo, (vignette blasfeme che avevano l’obiettivo di sostenere i matrimoni gay), ci veniva intimato di tacere, perchè “siamo in uno stato laico”!!!

http://www.nocristianofobia.org/vignetta-blasfema-contro-la-trinita-il-caso-charlie-hebdo/

Poche ora fa è arrivato il messaggio dell’Ambasciata francese: “Quella vignetta di Charlie Ebdo non ci rappresenta”: MA COME, LA FRANCIA NON ERA TUTTA #JE SUIS CHARLIE? Poi è arrivata la precisazione del giornale su Facebook con un altro disegno online: “Italiani, non è Charlie Hebdo che costruisce le vostre case, ma la Mafia”, si legge nella nuova vignetta.

Charlie Hebdo, vignette su terremoto in Italia: persone sepolte come strati di lasagne. Ambasciata Francia: "Non ci rappresenta"

MA CON QUALE DIRITTO UN GIORNALE FALSAMENTE SATIRICO di propaganda ateo/massonica si permette di irridere il dolore di un popolo e di strumentalizzare le tragedie per denigrarlo pubblicamente? Il nostro governo ha indubbiamente molte colpe, ma ci chiediamo: Come mai i vignettisti francesi di Charlie Ebdo non fanno vignette contro il loro governo, che ha lasciato più volte il suo popolo in balìa degli attentati islamisti? Non erano forse cittadini francesi  i terroristi che commisero le numerosi stragi in Francia?

Vengono in mente LE VIGNETTE CHE LA PROPAGANDA NAZISTA E SOVIETICA DIFFONDEVANO PER DENIGRARE GLI EBREI ED I CRISTIANILe vignette sono anche un modo efficace per trasmettere odio e pregiudizi, compreso l’antisemitismo e l’anticristianesimo.

Nel libro «Cristiani ed ebrei nel giudizio dei nazisti e nei tempi presenti» (Resch Verlag)  l’autore, lo storico e saggista Konrad Löw, già docente all’università di Bayreuth,  apporta una grande e dettagliata documentazione storica sull’odio nazista contro la Chiesa cattolica e sulla protezione degli ebrei da parte dei cattolici. I nazisti invocavano «l’indispensabile arma dello spirito del sangue e della terra contro la peste ebraica e contro il cristianesimo». Nel libro vengono riportati gli articoli e le VIGNETTE pubblicate dai giornali Das Schwarze Korps (organo ufficiale delle SS) e Der Stürmer (giornale razzista). Löw fa notare come i nazisti indicavano ebrei e cattolici sempre insieme contro il regime. In una vignetta pubblicata nel 1938, un ebreo, un sacerdote cattolico ed un imprenditore capitalista cercano di fermare la svastica nazista che ruota come le lancette dell’orologio della storia.

IL PAPA SU CHARLIE EBDO: LIMITI ALLA LIBERTA’ DI ESPRESSIONE . “Tanta gente che prende in giro, diciamo “giocattolizza” la religione degli altri, questi provocano. E questa è una eredità dell’illuminismo.”

http://www.donboscoland.it/articoli/articolo.php?id=132723

Il massone illuminista francese Voltaire, ferocemente anticristiano schiavista e razzista, scriveva in una lettera del 1763 a Thériot : “Calunniate calunniate sempre e arditamente come demoni, QUALCOSA RESTERA'”: sembra che le varie propagande nazicomuniste lo abbiano preso in parola!  IN FOTO: il massone Voltaire; al centro una sua lettera con il motto “ècrasez l’infame” (“Schiacciate l’infame” cioè la Chiesa cattolica) e infine stampa anticlericale francese che riprende la stessa parola d’ordine di Voltaire e degli illuministi.

voltaire_ecrasez

Tra l’altro, al contrario di quanto i più pensano, Voltaire non disse mai quel «non condivido le tue idee, ma mi batterò fino alla morte affinché tu possa esprimerle», frase che invece dobbiamo alla scrittrice britannica Evelyn Beatrice Hall (1868–1956).

GUARDA CASO, dopo che ci fu la strage perpetrata dai terroristi islamisti nella sede di Charlie Ebdo, il 7 gennaio 2015,  UNA NOTA RIVISTA DELLA LOGGIA MASSONICA ITALIANA “Giordano Bruno” scriveva: “ CHARLIE HEBDO: DUE MASSONI FRA I CADUTI: caduti gli estremi difensori della libertà di pensiero,  i nostri confratelli massoni del Grande Oriente di Francia”…

Se per la Massoneria la satira di Charlie Ebdo è “nobile libertà di pensiero” allora stiamo a posto…è tutto molto diabolicamente chiaro purtroppo: la blasfemia anticristiana di Charlie Ebdo è propaganda militante laicista. E la vignetta orribile contro le vittime italiane del sisma è una delle conseguenze abbiette di questo totalitarismo, mascherato da “progressismo”. Non è casuale il fatto che la Loggia massonica si indigni solo per le vittime dell’attentato islamista contro Charlie Ebdo, non per il genocidio dei cristiani perpetrato dagli stessi terroristi di Isis.

Fonti:

http://www.repubblica.it/esteri/2016/09/02/news/charlie_hebdo_vignetta_su_terremoto_in_italia-147049959/

http://www.nocristianofobia.org/vignetta-blasfema-contro-la-trinita-il-caso-charlie-hebdo/

http://www.franoi.net/scatechismo/hitlerfermatecattolici.htm

Annunci

One thought on “I vignettisti (atei militanti) di Charlie Ebdo dissacrano anche il dolore degli italiani. Ambasciata francese:”Charlie non ci rappresenta”. Ma non erano tutti #Je suis Charlie?

I commenti sono chiusi.