I “CATTOLICI FAI DA TE” CHE SI RIEMPIONO LA BOCCA DI “CARITA'”, POI ACCOLTELLANO I LORO FRATELLI ALLE SPALLE…

DA TEMPO CI GIUNGONO SEGNALAZIONI DI ALCUNE AMICHE E SORELLE IN CRISTO, ADESCATE DA PERSONAGGI CHE SI SPACCIANO PER “CATTOLICI PRATICANTI” sui social e su pagine cattoliche…Questi lupi travestiti da agnelli, si mostrano come abili affabulatori che si ergono a “GURU” di un loro ‘cristianesimo fai da te’: come un uomo vanesio, che si coltiva il suo “fans club”; ma alla fine si scopre, con prove incontrovertibili, che sono personaggi IN CERCA DI FACILI AVVENTURE SUI SOCIAL, e la fede cristiana per loro è solo un “optional qualunque” con cui “fare colpo” su qualche ingenua malcapitata a cui promettono “mari e monti” solo per approfittarsi del buon cuore di chi li accoglie sinceramente.

Poi sempre gli stessi personaggi, (affermati nel loro lavoro e boriosi nella loro millantata “fede”, cioè le loro dottrine “fai da te” per i loro comodi), quando vengono scoperte platealmente le loro falsità, SI ERGONO A TEOLOGI sui loro profilicalunniano e PUNTANO IL DITO CONTRO PAGINE VERAMENTE CATTOLICHE ANTISATANISTE (che li hanno accolti come fratelli, finchè poi non hanno scoperto i loro veri intenti…), condannandole come “integraliste e false”…

PERSONAGGI CHE SONO COME IL BUE CHE DA’ DEL CORNUTO ALL’ASINO! bue_asino

COSTORO FANNO IL GIOCO DEGLI STESSI ATEI E SATANISTI, CHE DA SEMPRE ATTACCANO LE NOSTRE PAGINE…TANTI NEMICI, TANTO ONORE!

 

IL TRISTE FENOMENO DEI FALSI PROFETI avviene anche tra i cosiddetti “CATTOLICI FAI DA TE” che OGGI SONO UNA VERA PIAGA e sono personaggi che si insinuano nei nostri gruppi, spacciandosi per “cattolici” superiori a noi poveracci bigotti e fieri di esserlo (ovviamente, loro sono l’èlite dei ‘cattolici adulti’ che si fanno una dottrina su misura!), magari si nascondono in associazioni cattoliche, per darsi un tono di credibilità (l’apparenza e la fama per loro sono molto importanti…), e poi adescano donne per arrivare ai loro egoistici e bassi scopi , nei gruppi cattolici e sui social…Alla fine, quando ormai la loro maschera è caduta, si riempiono la bocca di PAROLE SANTE come “carità” “misericordia”, che sfruttano come scudo per la loro ipocrisia: quando le  vittime si indignano, dopo aver scoperto che dietro la maschera dell’agnello c’era un lupo che stava solo tentando di strumentalizzarle per portarle a soddisfare i suoi bassi istinti, i lupi si rimangiano tutte le loro belle promesse (“cammino di fede insieme, sentimenti profondi e proposte di aiuto e di lavoro”) programmate a tavolino per adescare le prede, e subdolamente “rigirano la frittata” e si giustificano con le loro vittime designate, accusandole di “averli fraintesi” e dicendo :

lupo_travestito_da_pecora“FORSE  avrò sbagliato con te…ma se tu sei  una vera cristiana devi usare carità, mi devi capire, devi perdonare e mi devi accettare… “

…già in quel “FORSE” è insito un grande trabocchetto: i lupi non sono affatto pentiti e non ammettono le loro colpe, anzi  le giustificano e non gliene importa nulla del male che fanno a persone genuine che si fidavano di loro. E sono pronti ad accusare sempre e solo le loro vittime, da bravi carnefici quali sono…PRETENDONO LA CARITA’ PER SE STESSI, MA NON LA OFFRONO AL PROSSIMO CHE HANNO MANIPOLATO ED INGANNATO.

GESU’ SCACCIO’ I MERCANTI DAL TEMPIO, NON DIMENTICHIAMOLO.giordano-gesu-scaccia-i-mercanti-dal-tempio

DIO HA MISERICORDIA CON CHI SI PENTE VERAMENTE ED AMMETTE LE PROPRIE COLPE,  E NE FA AMMENDA, NON CON CHI PERSEVERA NELL’ERRORE E LO GIUSTIFICA PURE per i propri scopi egoistici.

E CERTI “CATTOLICI” SFRUTTANO LE PAROLE “CARITA’ E MISERICORDIA” (CHE PRETENDONO SOLO PER LORO STESSI), PER PERSEVERARE NEL FARE DEL MALE A CHI LI HA ACCOLTI CON CUORE SINCERO.

tenta

LA PAROLA DI DIO LI DEFINISCE LUPI RAPACI, E COI LUPI RAPACI NON C’E’ DIALOGO. NON SI DIALOGA CON CHI ACCOLTELLA IL PROSSIMO ALLE SPALLE, INGANNANDOLO CON TANTE PAROLINE MIELOSE…

PAPA FRANCESCO: “NON SI DIALOGA CON LA TENTAZIONE”.

http://www.asianews.it/notizie-it/Papa:-Con-Satana-non-si-dialoga,-lo-si-combatte-con-la-Parola-di-Dio-30511.html

“Gesù non dialoga con Satana, come aveva fatto Eva nel Paradiso Terrestre. Gesù sa bene che con Satana non si può dialogare, perché è tanto astuto. Per questo Gesù, invece di dialogare come Eva, sceglie di rifugiarsi nella Parola di Dio e risponde con la forza di questa Parola. Ricordiamoci di questo nel momento delle nostre tentazioni”.

NOI CHE GESTIAMO QUESTO BLOG, fatto alla meglio secondo le nostre possibilità , ma con impegno di cuore per aiutare le vittime delle sètte, NON SIAMO FAMOSI E NEMMENO CI SPACCIAMO PER PROFESSORONI O QUANT’ALTRO…

0d3088aa8677b25a83a5a8425a887727Siamo poveri somarelli innamorati di GESU’ E DELLA SANTA CHIESA, che cerchiamo nel nostro piccolo di portare la Parola di Gesù a tutti, tanta informazione dettagliata, testimonianze vere di conversioni, impegnandoci GRATUITAMENTE E QUOTIDIANAMENTE A DIFENDERE LA VERITA’, non a nostro uso e consumo, ma sempre affidandoci allAIUTO E CONSIGLIO DI SACERDOTI, Esorcisti, teologi e laici cattolici seriamente qualificati ed impegnati a tempo pieno nella lotta contro ogni tipo di settarismo...ed i”cattolici fai da te” sono una vera e propria setta, che manipola la Verità di Cristo per giustificare la propria vanità. DOVE C’E’ CALUNNIA E COMPIACIMENTO DELLE PROPRIE “STRATEGIE” MANIPOLATORIE (DI CUI CERTI PERSONAGGI CHE CI CALUNNIANO, SI AMMANTANO SEMPRE!), NON C’E MAI LA VERITA’ CHE CRISTO CI HA INSEGNATO E PER CUI HA DATO TUTTO SE STESSO PER NOI.

La Misericordia di Dio, come dice anche Papa Francesco, non ha nulla a che fare con il buonismo a buon mercato: ” All’inizio della conversione, il cuore si rivolge a Dio riconoscendo il male compiuto, ma con la speranza di ottenere il perdono. E questo desiderio si rafforza quando si decide nel proprio cuore di cambiare vita e di non voler peccare più”.  Dio è MISERICORDIA perché perdona tutto SOLO se c’è la consapevolezza del peccato, cioè la volontà di RIMEDIARE AL MALE FATTO e cambiare vita, il sincero pentimento di aver fatto scelte o intrapreso strade contrarie a Dio quindi contrarie alla propria vera felicità ed A DANNO DEL PROSSIMO, verso il quale si deve fare sincera ammenda, perchè chi inganna il prossimo mente anche a Dio, che ci vede molto bene. La conseguenza del peccato è uno stato di sofferenza : se non ti  stacchi subito da esso e non ne sei veramente pentito davanti a Dio e davanti al prossimo, degenera in una malattia cronica…

016-giustizia-misericordia-e-perdono3_550498b4ae08b 

Fonte

http://www.acistampa.com/story/papa-francesco-la-misericordia-e-il-pentimento-2862

Annunci