Ossessioni sataniche: come combatterle con l’abbandono confidente in GESU’

Testimonianza di una persona colpita dalle ossessioni diaboliche azione20del20maligno20copertina20w

“Ti voglio raccontare semplicemente la mia esperienza con le ossessioni sataniche o diaboliche e spero che questo possa esserti d’aiuto se anche tu hai dei pensieri ossessivi nella tua mente e non sai come combatterli.

Questo articolo non è un trattato sul disturbo ossessivo compulsivo, non tratto di psicologia, ossessioni e compulsioni e fenomeno patologico, ma parlo della mia esperienza personale con le ossessioni sataniche e quindi pensieri, immagini o impulsi ricorrenti e persistenti. Sono stato combattuto, pieno di tentazioni, assalti, demoni, Satana non mi dava pace con la sua azione ordinaria e straordinaria e ora ti spiegherò quello che ho sentito e come sono stato salvato.

In questo articolo vedremo cosa sono le ossessioni, poi cercheremo di capire insieme perché ci colpiscono, in che modo, quando e soprattutto vedremo le armi a nostra disposizione per combatterle e vincere. Ora facciamo una piccola premessa.

Molte volte nella vita di una persona ci si trova a combattere con degli strani pensieri che nascono dentro la testa senza capire per quale motivo sono lì, perché sono arrivati e senza sapere neanche come eliminarli, ecco questo è quello che è successo a me dall’età di 20 anni. Puoi capire subito come sia diventato difficile poter vivere tranquillamente tutti i giorni, però è importante che capisci che è stato difficile, ma non impossibile vincerli !

Cosa è un pensiero ossessivo satanico?

Partiamo cercando di capire cosa è un pensiero ossessivo satanico e cioè un pensiero che si manifesta nella mente di una persona e che può sorgere sotto forma di idea, immagine, suono, musica o qualsiasi altra rappresentazione mentale e che ha la caratteristica di essere accompagnato con uno stato di ansia e agitazione …

Il termine ossessione deriva dal latino “obsessio”, ovvero assedio, parliamo quindi di un pensiero che si presenta in modo invasivo, contro la volontà di chi lo subisce e che assedia in continuazione la mente. Chi lo subisce è perfettamente cosciente che tale pensiero non gli appartiene ,ma nonostante tutti gli sforzi psicologici per combatterlo non sembra riuscirci, questo è ciò che è successo a me. L’ossessione di origine satanica arriva dal demonio e pertanto è inutile combatterlo con armi non adeguate quali la psicologia moderna. Le armi da usare devono assolutamente essere quelle di Cristo e le vedremo insieme dopo. Ora andiamo avanti nel capire bene di cosa stiamo parlando.

Chi è vittima di questo pensiero negativo è in continua lotta con la sua mente e cerca disperatamente di mitigare la sensazione di ansia che è prodotta. Le varietà dell’ossessione possono essere davvero tantissime, a qualcuno può capitare di avere pensieri negativi verso la persona amata e la tentazione di poter fare del male; altri possono avere pensieri sessuali perversi,fobie e paura del futuro, insomma sono moltissime le rappresentazioni mentali che paralizzano l’anima nell’ansia continua . E’ una  lotta continua tra il pensiero ossessivo ed il corpo che genera lo stato di ansia.

Un’ottima spiegazione ci è donata da Padre Gabriele Amorth noto esorcista che dice così:

“La persona afflitta da un male di questo tipo ha insensati pensieri d’ossessione, ma non riesce a liberarsene. Ha l’anima combattuta. La sua volontà è libera ma oppressa in gran parte da pensieri costringenti e ossessionanti. Si tratta di una serie d’inaspettati assalti che si ripetono in un lungo intervallo del tempo. L’individuo vive continuamente uno stato d’esaurimento, di disperazione, di depressione e di permanenti tentazioni di suicidio. Questi fatti ne condizionano regolarmente i sogni.

Solitamente la gente ritiene che questi fenomeni appartengono al settore della psichiatria. Assolutamente comprensibile! Dobbiamo dire, però, che in alcuni casi né l’adoperarsi di uno psichiatra e né l’aiuto di un medico possono fare qualcosa, il che deve far pensare ad un’azione del Diavolo e alla sua presenza. La scienza qui è impotente. Intendere e distinguere adeguatamente lo può solamente, con la misericordia di Dio, un sacerdote che nella sua attività collabori e preghi intensivamente.”

Perché alcuni di noi sono vittime di ossessioni sataniche?

Il perché lo sa solo Nostro Signore Gesù Cristo Figlio di Dio. Noi grazie alla Bibbia sappiamo che Satana vuole divorare e distruggere tutto ciò che Dio ha creato e se potesse avrebbe già ucciso ogni essere umano sulla terra. Satana è menzognero e assassino e come tale lotta in continuazione per compiere la sua opera. Egli è molto abile nel dividere le persone,inculcando ossessioni di odio…

Fa di tutto per nascondersi e per far finta di non esistere. Molte volte fa entrare un pensiero nella nostra testa del tipo “Ma si, tanto lo fanno tutti” ma ecco la bugia e la menzogna. Tenta di portarci sollievo presentandosi in modo sapiente e accattivante, come fece con Gesù che digiunava nel deserto e Satana lo provocò offrendogli del cibo e dicendogli: “Se sei figlio di Dio, dì che questi sassi diventino pane” (Mt 4,3): ecco la tentazione di Satana che vuole portare tutto sul materiale, tralasciando completamente lo spirito, ma Gesù infatti risponde con la Parola di Dio: “Non di solo pane vivrà l’uomo ma di ogni Parola che esce dalla bocca di Dio” (Mt 4,4). Per raggiungere lo scopo di dividerci da Dio, Satana usa bugie in continuazione, fa credere cose non vere alle persone, dice menzogne, falsità e vuole portare a confonderci.

Perché Dio permette che le ossessioni di Satana ci colpiscono?

Questa è la casistica formulata da sacerdoti esorcisti di notevole esperienza:

  1. Per aumentare considerevolmente la nostra fede. In questo caso il Signore permette l’azione demoniaca perché noi possiamo, attraverso il dolore ed il sacrificio, trasformarlo in bene. In questo esercizio Dio ci insegna a lavorare su noi stessi, ci dona un’immensa grazia e ci insegna ad aumentare la nostra pazienza, i nostri esercizi spirituali e la nostra umiltà. Diciamo che questa situazione vale praticamente sempre, in ogni presenza di un’ossessione satanica, Dio vuole accrescere la nostra fede e migliorare il nostro percorso spirituale
  2. Continua esposizione al peccato senza confessione e sincero pentimento. Quando siamo presi da un peccato e non riusciamo ad uscirne, allora è possibile che ci si trovi in presenza di ossessione satanica. Il peccato può essere differente, magari il perdurare di un tradimento coniugale, dipendenza da pornografia e pratiche sessuali , oppure l’aver praticato magia  e spiritismo,oppure il non riuscire a perdonare qualcuno, orgoglio,egoismo,superbia, ira , violenza, dipendenze da droga e/o alcool, il peccato di aborto ,in tutti questi casi l’azione satanica è sempre presente.
  3. L’ossessione potrebbe essere causata da un maleficio, ovvero una fattura, un’opera di qualcuno che tramite un rito demoniaco invoca il male su un’altra persona. Se questa seconda non ha una difesa personale (vedremo dopo come), allora finisce vittima del maleficio. Questa pratica può attaccare una persona lontana da Dio perché chi segue i Sacramenti, è in grazia di Dio ed ha fede totale in Gesù Cristo nostro Signore, in questo caso allora non deve temere nulla.
  4. Le ossessioni possono colpire chi ha praticato qualsiasi tipo di magia, riti  blasfemi, messe nere ,chi si è affidato a maghi e cartomanti per risolvere i propri problemi personali. In questo caso la persona ha lasciato la strada del Signore per seguirne una molto pericolosa e i risultati negativi non tardano ad arrivare.

Perché Dio lo permette?

gesubambinaDio ci dà la libertà di scelta tra bene e male e quindi spesso l’ossessione è conseguenza del nostro peccato . Ma possiamo azzardare l’ipotesi che l’ossessione accada talvolta per far progredire un’anima nel proprio percorso spirituale. Questo sicuramente è quello che è successo a me. L’ossessione è stato per me un modo per avvicinarmi ad adorare il preziosissimo Sangue di Gesù Cristo e affidarmi all’ Amore di Maria Sua Madre. Mi ha permesso di vedere il mondo sotto un altro aspetto e ha rafforzato in me la convinzione che il dolore, in questo caso la mia croce, può diventare il modo per offrire il mio sacrificio a chi è in difficoltà ed ha bisogno delle mie preghiere.

Perché era proprio questo che io ho capito quando stavo molto male. Ho imparato a pregare per gli altri e non per richiedere la mia guarigione, questo è uno degli insegnamenti che ho ricevuto. Io più pregavo per il bene degli altri e più ne avevo benefici io. E’ incredibile questa cosa e ci fa capire come siamo tutti legati tra di noi con un unico filo conduttore: AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO. Questo è il comandamento che personalmente ho sperimentato.

Satana ci attacca perché è un leone ruggente pronto in qualunque momento a divorarci ma noi se siamo con Dio non dobbiamo temere NIENTE! Vediamo ora insieme come è possibile difendersi e stare meglio.

Esiste un unico modo per combattere e vincere le ossessioni sataniche: seguire Dio.
Ecco cosa fare:

1) Armatura di Dio. Nella Bibbia esiste un passo Efesini 6, 10-20 che spiega bene come affrontare il combattimento spirituale: ” Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo”:.Consacrato nella verità, il cristiano sarà in grado di continuare quella testimonianza alla Verità di fronte a un mondo incredulo, che Gesù ha inaugurato nei giorni della Sua vita mortale

http://christusveritas.altervista.org/lottaspirituale.htm

art72_big_sanmichele_satana_raffaello· cingiti i fianchi con la Verità (amore per Gesù e confidare nelle Sue promesse eterne )

· rivestiti con la corazza della Giustizia (Non è la ‘giustizia sommaria’,ma il continuo ESAME della nostra coscienza ed in questo abbiamo sempre bisogno di Confessione e di un direttore spirituale ,il sacerdote che ci aiuta a costruire questa corazza spirituale)

· ai piedi lo zelo per propagare il Vangelo della pace

· in mano lo scudo della Fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno

· l’elmo della salvezza(essere radicati nella fiducia in Dio che salva,Gesù  )

· la spada dello Spirito, cioè la Parola di Dio

· Pregare incessantemente con ogni sorta di lode a Dio e di suppliche nello Spirito Santo

Ora che abbiamo capito come è fatta l’armatura di Dio seguiamo incessantemente la Parola, il Verbo incarnato e quindi le parole di Gesù e non avremo più paura.

2) Seguire i Sacramenti. E’ importante a riguardo seguire i Sacramenti per rimanere saldi nella fede con indosso la nostra armatura. I Sacramenti sono istituiti da Gesù Cristo e toccano tutte le tappe della vita di un cristiano. Grazie ai Sacramenti il cristiano nasce e cresce, riceve la guarigione e il dono della missione. I Sacramenti sono sette e sono i seguenti:· Battesimo· Cresima· Confessione· Eucaristia· Matrimonio· Ordine Sacro· Unzione dei malati

gesc3b920gifI Sacramenti cristiani sono il frutto del Sacrificio di Gesù, essi ci avvicinano a Lui e ci permettono di vivere la nostra vita in serenità testimoniando la Parola del Signore. Se quindi ti trovi a non seguire uno di questi Sacramenti, allora per il tuo bene potresti iniziare a regolarizzare la tua posizione, quindi, se non sei battezzato procedi con il battesimo, se non sei cresimato procedi con la cresima, se sei nel peccato e vuoi essere perdonato allora confessati e dopo la confessione segui la Messa per ricevere Gesù Eucaristia. Se vivi nella convivenza o nel peccato allora pensa con serietà al matrimonio per essere un testimone cristiano con la tua famiglia. Se conosci qualcuno che è in una grave situazione fisica e psichica al punto che potrebbe perdere la vita, allora prega per lui e fai in modo che gli venga fatta l’unzione dei malati, in questo modo il malato riceverà grazia, conforto e pace nel dolore. Infine, ma non per importanza, l’Ordine Sacro si riferisce ad un corpo ecclesiale in cui si entra a far parte con una particolare consacrazione, in questo caso il Sacramento riguarda chi desidera di essere portatore in prima persona della Parola ed entrare a far parte dell’Ordine della Chiesa, se senti questo desiderio non aspettare oltre.

3) Smettere subito di compiere il peccato. Come già ribadito nel punto precedente, se sei nel peccato allora è il caso di cambiare subito atteggiamento, chiedere perdono al Signore, confessarsi e fare penitenza.

4) Pregare per gli altri. Questo è un punto importante. Gesù ci ha insegnato ad amare il prossimo come noi stessi e questo è esattamente quello che dobbiamo fare. Questo significa che se vediamo o sentiamo o conosciamo qualcuno che è in uno stato di sofferenza allora è necessario pregare per lui con vero amore come se pregassimo per noi per chiedere una grazia. La preghiera per gli altri avrà ripercussioni fortissime positive su di noi. Più preghi per gli altri e più starai meglio tu.

5) Seguire i 10 comandamenti,SEGUIRE LE BEATITUDINI INSEGNATECI DA GESU’ http://www.vatican.va/archive/catechism_it/p3s1c1a2_it.htm. Vivere realmente e con amore le Beatitudini ,ogni giorno della nostra vita. Questo ci rende  in grazia di Dio.

1411111111111111111111116) Avere fiducia nel futuro e pregare. Non disperare mai. Affidarsi completamente a Gesù e continuare a ripetere “Gesù confido in Te”. A riguardo ti consiglio di leggere tante volte al giorno L’ATTO DI ABBANDONO di Don Dolindo Ruotolo :GESU’ PENSACI TU . A me è servita per capire bene come agisce Dio.

http://www.festadelladivinamisericordia.com/don-dolindo-ruotolo.asp

7) Accettare la prova e portarla con Gesù . Il dolore è una prova a cui tutti noi siamo sottoposti nella nostra vita. La vita dei Santi è piena di momenti dolorosi che sono serviti a loro per comprendere il mistero del dolore e la salvezza insita nell’ accettazione dello stesso. Io personalmente posso dire che un giorno ho iniziato ad accettare il dolore che stavo passando per via delle ossessioni ed ho compreso che potevo offrire il mio dolore come sacrificio per Gesù, offrendolo come preghiera per aiutare le persone che conosco che sono malate. Offrire quindi il mio dolore come guarigione per qualcun altro. Il dolore poi è cambiamento è mutamento è la crisi che dentro di noi ci porta ad una visione nuova della croce di Cristo. Ognuno di noi deve portare una croce ogni giorno e nel momento in cui si accetta, è il momento in cui si inizia a stare meglio.

San Paolo parla di una spina nel fianco che gli provocava quotidianamente un dolore immenso. Non sappiamo esattamente di che dolore si tratta, San Paolo parla solo di un angelo di Satana che lo perseguita e così chiede per ben 3 volte al Signore di liberarlo ma Dio gli risponde “Ti basta la mia Grazia”. Questo ci insegna che attraverso il dolore e la sofferenza impariamo a conoscere Dio nel suo intimo. Poi se la sofferenza è offerta per la salvezza delle anime e per la conversione dei peccatori allora si diventa uno strumento di collaborazione con l’azione di Dio per la salvezza di tutte le anime.

8) Partecipare a preghiere di liberazione. Le preghiere di liberazione, per esempio quelle dei gruppi carismatici, possono portare dei grossi benefici a chi vi partecipa. Personalmente mi è capitato di partecipare e devo dire che ho ricevuto dei benefici in termini di serenità interiore. Non bisogna però andare alle preghiere di liberazione pensando che si va dal medico a prendere un antibiotico e poi finita la preghiera si torna a compiere gli stessi errori di prima. No, così non va bene. E’ importante quindi seguire sempre tutti questi dieci punti.

rosario-di-pompei9) Rosario giornaliero. Il Rosario è una delle preghiere più forti che esistono, se non la preghiera più potente che esiste. Quando il Rosario scorre nelle nostre mani, gli Angeli ed i Santi si uniscono a noi nella preghiera. Maria, Madre di Gesù ci ha detto che non esiste problema spirituale e materiale che non si possa risolvere con la preghiera del Rosario ed i nostri sacrifici come per esempio il digiuno (o l’astinenza dai nostri vizi  e dipendenze). Il Rosario è il più potente antibiotico che esiste al mondo, è naturale, è gratis e non ha controindicazioni. Il Rosario ha in sé una meravigliosa potenza. Se non sai come recitarlo oppure vuoi recitarlo in comunione con altre persone ,lo puoi recitare in chiesa ,lo puoi trovare in rete il Rosario online  o su Radio e Tv cattoliche.

http://www.reginamundi.info/Santo-Rosario-on-line/

Al termine della recita del Rosario io di solito faccio anche un’altra preghiera che per me è molto importante. E’ LA PREGHIERA PER VINCERE QUALUNQUE PAURA della Milizia di San Michele Arcangelo:IO-SONO-CON-VOI

“Signore Gesù, io credo alle tue parole: “Non abbiate paura, sono Io!…Ricevete lo Spirito Santo”. Ti ringrazio perché lo so che non mi hai dato uno Spirito di paura, ma uno Spirito di pace e di gioia, uno Spirito d’ amore e di unità. Grazie perché Tu ripeti al mio cuore: “Io dico che se tu credi, vedrai la gloria di Dio!”. È il Tuo Volto, Signore, che io cerco; mostrami il Tuo Volto. Io credo che niente è impossibile a Dio ed ogni potere è stato dato a suo Figlio, Gesù. Io credo, Signore, ma aumenta la mia fede e perché questa mia fede sia rafforzata, dammi i segni che hai promesso a coloro che crederanno in Te. Con Te, Signore, non ho più paura di alcun male e mi sento sicuro ( Recitare il Salmo 90)

Mi metto sotto la protezione del Sangue di Gesù e non ho più paura dei trabocchetti dei malvagi, degli spiriti del male, di qualunque maledizione o infestazione. Nel nome di Gesù, aggrappato alla sua santa Croce, niente mi può turbare. Se Gesù stesso è con me, chi sarà contro di me?

Con Lui nulla mi fa paura: la malattia, la morte, la povertà, l’ abbandono, non possono nulla contro di me. In nome di Gesù Cristo, per la forza del suo Sangue, per la potenza dello Spirito Santo, scaccia dal mio cuore, dalla mia mente e dal mio corpo ogni spirito di paura e di turbamento.

Prendo autorità su tutto questo. Sono sicuro che con Gesù, Signore della mia vita, vivrò nella fiducia, lodandolo senza fine. Mia luce e mia salvezza è il Signore. Alleluia (Recitare il Salmo 114).

1 Padre Nostro, 1 Ave Maria, 1 Gloria. Amen.”

10) Perdonare e pregare per i nemici. Un altro elemento importante è il fatto di preservare ancora dentro di noi del rancore oppure odio nei confronti di chi ci ha fatto del male. Questo è un punto davvero spinoso, dobbiamo comprendere che Gesù vuole che noi amiamo con la A maiuscola. Dobbiamo quindi capire che non esistono più nemici o persone che dobbiamo odiare perché questa pratica, l’odio, ci allontana da Dio. Prendiamo per esempio proprio Gesù quando in croce dice “Padre, perdonali perché non sanno quello che fanno”. Ecco questo, Gesù, lo vuole anche da noi. Questo è il gesto massimo di amore verso il genere umano. Non basta quindi pregare solo per gli altri che sono in difficoltà ma dobbiamo fare un passo in più ed iniziare anche a pregare per i nostri nemici e chi ci fa del male. Se lo faremo le nostre grazie saranno aumentate sensibilmente.

Sono consapevole che il dolore che provi è grande e tu vorresti continuare a piangere e chiedere aiuto e pregare solo per te. Io questo lo so, ma se tu riesci a pregare prima per gli altri e poi anche per i tuoi persecutori allora il tuo dolore diminuirà e starai bene. Lode e Gloria a Dio.

I punti che ho appena scritto non sono una classifica. Non esiste una scaletta e non sono messi in ordine di importanza, io ho iniziato a seguire questi 10 punti e quindi porto la mia esperienza e posso testimoniare che da quando ho iniziato a seguirli le mie ossessioni hanno perso la loro forza ed ho iniziato a star bene.

le contrarietàE’ importante offrire tutti i nostri dolori a GESU’ , Lui è l’Uomo dei dolori, Lui ha dato un valore infinito ad ogni nostro dolore, Lui ci ha salvati e liberati dal dolore trasformandolo in Grazia eterna. Immergiamoci nella Sua grazia e qualsiasi dolore diventerà gioia. Te lo garantisco. Io l’ho sperimentato su di me in passato ed anche oggi, tutti i giorni.

Oltre che pregare è importante anche che facciamo del bene, è importante continuare a ripeterci che queste ossessioni sono passeggere, non durano per sempre. Poi più passerà il tempo e più ti renderai conto che le ossessioni non diventano realtà e questo rafforzerà in te sempre più il concetto che essi sono solo pensieri e non ti possono far nulla.

A volte hai la sensazione che cedi agli atti delle ossessioni ma non è assolutamente così! Questa è una sensazione di confusione che Satana ti sta dando, la realtà è diversa. Tu sei sempre padrone della tua volontà. Satana con questa sensazione ci vuole distruggere, ma non può farlo perché Gesù ci ama e non lo permette!

Se seguirai tutti i passi che Gesù ci ha suggerito e se vivrai la parola di Gesù Cristo nostro Signore, la sensazione di cedere andrà via e poi anche se i pensieri negativi arriveranno, saranno vuoti della loro negatività.

Non dare eccessiva importanza ai pensieri ossessivi. Continua a confidare in Gesù che è Dio e tutto passerà ,sarai libero e diventerai testimone della fede.”

 

Annunci