VERI E FALSI ESORCISTI: Una famiglia distrutta da una maga “esorcista”

Documentario su un caso di cronaca nera: la piccola Maria Ilenia viene uccisa in un “esorcismo”, per ordine della maga medium Francesca Giananti di Roma, in arte Yvette Duval. La maga aveva praticato spiritismo nella casa ,usando la tavola Ouija “per scacciare le negatività”, ma da quel momento tutti i membri della famiglia vengono ossessionati da stati allucinatori, posseduti da spiriti di menzogna, che si travestono da “angeli di luce”…

Un caso datato 1994, ma di cocente attualità quello della piccola Maria Ilenia, uccisa ad appena 50 giorni di vita, da uno zio, durante un rituale di “esorcismo” casalingo alla presenza di altri sette familiari, in seguito alla manipolazione della maga romana Yvette Duval che, dietro pagamento, aveva convinto l’intera famiglia che una fattura a morte incombeva su tutti loro e che il pianto inconsolabile della bambina fosse un sintomo di possessione diabolica e di maledizione su tutta la famiglia…Così la maga li convinse a praticare quel rituale “di esorcismo” sulla bambina, dopo aver evocato spiriti di defunti con la tavola Ouija…La maga portò il vero male in quella famiglia, ma alla fine del processo,venne condannata solo per truffa….

I genitori della piccola avrebbero dovuto continuare a rivolgersi ai sacerdoti cattolici, far celebrare S.Messe nella loro casa,(in cui sentivano voci ed infestazioni notturne), rivolgersi a specialisti pediatri e psicologi,(i sacerdoti esorcisti lavorano sempre in equipe con psicologi) ..invece, mescolando fede a superstizione, si rivolsero alla maga medium..e la loro situazione degenerò nella tragedia….MAI RIVOLGERSI AI MAGHI! MAI RIVOLGERSI A “SEDICENTI ESORCISTI”, CHE NON SONO SACERDOTI DELLA CHIESA CATTOLICA CHE HANNO OTTENUTO IL MANDATO DAL PROPRIO VESCOVO! 

Documentario sulla vicenda, dalla trasmissione A SANGUE FREDDO Stagione I, 2 Episodio, Sabato 9 Aprile 2016: intervista con il sacerdote esorcista don Tonino Vattiata e la psichiatra Giuseppina Tufo

VERI E FALSI ESORCISTI:

http://www.dannioccultismo.it/index.php?pagina=capquattro

La Chiesa cattolica ha ricevuto da Cristo Signore, il compito di contrastare con il ministero degli esorcismi  l’azione straordinaria del demonio, continuando così nel tempo la missione del suo Maestro,Gesù Cristo : Ecco perché l’apostolo Giovanni scrive che Gesù «il Figlio di Dio, è apparso per distruggere le opere del diavolo» (1Giovanni 3,8). Nella Chiesa Cattolica, il ministero di esorcizzare le persone possedute dal demonio, secondo il Codice di Diritto Canonico, può essere esercitato da un Vescovo nella sua Diocesi o da un Sacerdote, con speciale ed espressa licenza dell’Ordinario del luogo che di norma è il Vescovo nella sua Diocesi. Per esorcisti dunque non s’intendono tutti quei personaggi che compaiono nelle pubblicità offerte dal mondo della magia, magari con la qualifica aggiuntiva di cartomanti o guaritori: in questi casi l’ “esorcismo” è semplicemente una pratica di lucro, del tutto inefficace o molto dannosa!

scaccia3«Quando la Chiesa domanda pubblicamente e con autorità, in nome di Gesù Cristo, che una persona o un oggetto sia protetto contro l’influenza del Maligno e sottratto al suo dominio, si parla di esorcismo. Gesù l’ha praticato; è da Lui che la Chiesa deriva il potere e il compito di esorcizzare. L’esorcismo mira a scacciare i demoni o a liberare dall’influenza demoniaca, e ciò mediante l’autorità spirituale che Gesù ha affidato alla Sua Chiesa» (Catechismo della Chiesa Cattolica n°1673).

 

 

DI SEGUITO DUE ARTICOLI DI ARCHIVIO SULLA VICENDA :

Bimba uccisa durante esorcismo ordinato dalla maga :genitori rievocano tragedia

Maggio 1994

Hanno deposto nell’aula bunker di Palmi Michele Politano’ e Laura Lumicisi, i genitori di Maria Ilenia, la bimba di due mesi uccisa a Polistena, in Calabria, nel settembre scorso, durante un “esorcismo”. I due giovani, visibilmente turbati, hanno raccontato come giunsero in contatto con la maga Francesca Giananti di Roma, in arte Yvette Duval, passando in precedenza per una serie di santoni con cui ebbero incontri. I coniugi hanno parlato di un tale Domenico, un santone di Sant’Onofrio (Vibo Valentia), di un uomo di San Giorgio Morgeto che veniva chiamato per verificare l’eventuale presenza di spiriti nelle abitazioni ed infine hanno spiegato pure di essersi rivolti a sacerdoti per avere la benedizione della casa. Poi il rapporto con la maga Yvette: “Ci aveva detto – hanno raccontato i coniugi – che la bambina sarebbe morta entro sei mesi, che io – ha detto Laura Lumicisi – sarei morta di parto, mio marito in un incidente stradale e mia madre tra un anno se non avessimo chiesto il suo intervento”. Michele Politano’ ha dichiarato che “la bambina era la regina della casa e le volevano bene tutti”.

aggiornamento delle 18:31 “Io – ha detto l’uomo – non mi sono reso conto, quel giorno, che la bambina non respirava ed ero convinto, fino all’arrivo della polizia, che fosse ancora viva. Fortini (uno dei carnefici, n.d.r.) soffiò dentro la bambina aprendole le gambine e alla fine la mise su un cuscino nuda e ci disse di soffiare tutti sul suo corpo. Durante queste pratiche la piccola aveva lo sguardo fisso e non piangeva”. Fortini, ha poi detto Laura Lumicisi, rievocando la tragica sequenza degli avvenimenti di quella notte, “dopo la partenza della maga si era convinto di essere l’incarnazione di Padre Pio. Maria Bernabe’ credeva di essere la Madonna e mio fratello, Domenico Lumicisi, credeva di essere San Francesco”. L’interrogatorio dei due imputati è stato condotto dal procuratore di Palmi, Elio Costa, ed è durato complessivamente oltre cinque ore. Il processo si è concluso a tarda sera e riprenderà lunedi prossimo

FONTE: AGI

http://archivio.agi.it/articolo/6af9daa6400672e7d3c0cb2397fb40e0_19950522_bimba-uccisa-durante-esorcismo-genitori-rievocano-tragedia/

CALABRIA: IN LIBERTA’ GENITORI BIMBA UCCISA IN ESORCISMO PER ORDINE DELLA MAGA

Palmi, 30 mag 1995 (Adnkronos) – Sono stati rimessi in liberta’ i genitori, gli zii e la nonna della piccola Maria Ilenia, la bambina uccisa a Polistena, il 12 settembre scorso nel corso di un “rito esorcistico”, durante il quale le erano state inflitte indicibili torture e sevizie. Si tratta di Michele Politano’ e Laura Lumicisi, genitori della piccola; di Rosina Lumicisi, nonna della bambina e degli zii Vincenzo, Domenico e Mirella Lumicisi e Maria Barnaba’ e Marisa Pette’. La decisione e’ stata assunta dalla Corte di Assise di Palmi, presieduta da Antonella Mazzei, dal momento che ”il delitto fu commesso in un contesto psico-emotivo di profonda alterazione -si legge nella motivazione- dovuta all’effetto congiunto del contatto prolungato con una maga, Francesca Giananti, ospite della famiglia Lumicisi per due settimane immediatamente antecedente il delitto, e della conseguente esaltazione psichica di Vincenzo Fortini, parente acquisito dei Lumicisi, convinto di essere posseduto dallo spirito di Padre Pio e autore pressocche’ esclusivo, come emerso dagli esami degli imputati e dall’esame stesso di Fortini, di tutte le gravissime pratiche che hanno cagionato la morte della povera Maria Ilenia Politano”.

Vincenzo Fortini e’ l’unico a rimanere in carcere.

FONTE: Adnkronos

http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/1995/05/30/Cronaca/CALABRIA-IN-LIBERTA-GENITORI-BIMBA-UCCISA-IN-ESORCISMO_134700.php

Annunci

One thought on “VERI E FALSI ESORCISTI: Una famiglia distrutta da una maga “esorcista”

I commenti sono chiusi.